Ricerca e razionalità

London (England)



Send Feedback
Share

Ricerca e razionalità, Dollis Hill, Londra (GB), 24 Maggio 1979.

Nella nostra ricerca, chiediamo una esperienza autentica. In tutte le scritture è stato detto che saremmo rinati. Noi cerchiamo una seconda nascita interiore di cui tutte le religioni parlano. Dobbiamo stabilizzare noi stessi per ottenerne l’esperienza, e funzionerà. Noi cerchiamo la verità mediante la nostra mente e la razionalità. Ma la mente non è connessa con il tutto. Noi non siamo consapevoli del tutto, abbiamo molti problemi. Il pensiero, la razionalità non illuminata e la consapevolezza sono cose diverse. La razionalità si è sempre accompagnata con l’ego. Noi non possiamo separare l’ego e la razionalità; (non siamo) né perfetti né maturi. Se fossimo abbastanza maturi, capiremmo perché le molecole possiedano vibrazioni, ma attraverso la razionalità non possiamo scoprirlo. Non possiamo dare risposte a domande quali: “Perché siamo esseri umani?” Diamo troppe cose per scontate. Nel tentativo di razionalizzare ogni cosa diventeremo matti. La nostra razionalità non è abbastanza matura, non è illuminata. L’IO dentro di noi conosce la razionalità, ma la razionalità non conosce l’IO. Non possiamo conoscere il punto di vista reciproco. Perché gli esseri umani sono stati creati da un ameba? Attraverso la razionalità e la logica?

Il processo è stato attuato senza alcuno sforzo. Noi respiriamo, il nostro cuore batte e così via, senza che noi facciamo nulla. Dunque, ogni cosa deve avvenire in modo spontaneo, come il germogliare di un seme. Soltanto gli esseri umani credono in Dio, non gli animali. Noi non abbiamo (raggiunto) la nostra compiutezza. La gente cerca. La consapevolezza è lo stimolo alla ricerca. Dobbiamo mantenere pura la nostra razionalità. Non vi chiedo di credermi, ma neanche di rifiutarmi perché non potete razionalizzare.

Ora è il tempo della fioritura e molti si convertiranno ed otterranno la realizzazione. Il nostro strumento, che esiste su diversi livelli, ha iniziato ad illuminarsi. Passiamo dall’aspetto materiale della Madre Terra a quello sottile. L’aspetto sottile della Madre Terra è la fragranza. L’aspetto causale della Madre Terra è l’asse. Alla fine andiamo verso la causa primordiale che è lo spirito, il riflesso di Dio onnipotente.

I guru autentici, attivi nelle foreste, e grandi personalità quali Mosè e Abramo sapevano quanto fosse difficile alzare la Kundalini. Quando le persone sono autorizzate è una cosa facile da fare. Quando essa ascende lungo il canale centrale e attraversa l’osso della fontanella, si ottiene la realizzazione del sé. Noi non siamo neppure consapevoli di ciò che ci è accaduto, di ciò che abbiamo ottenuto. È molto spontaneo e semplice, tuttavia è un processo molto dinamico che agisce su tutte le dimensioni quello che fa risvegliare la Kundalini.

Io sono una semplice donna di casa in possesso di questa tecnica unica; sono la vostra maestra e posso farvi accedere all’inconscio. Non dovete essere sconcertati dalla mia semplicità. Gesù Cristo era figlio di un falegname. Sua madre era una donna non istruita. Krishna era un mandriano. Quando si trova qualcosa del genere, è un inizio. Essere riusciti ad ottenere il risveglio del nostro potere illumina la nostra razionalità. È semplicemente amore. Una madre non può tenere per sé tutto il proprio amore. Cristo fu crocifisso affinché noi lo ricevessimo e ci rendessimo conto di ciò che abbiamo; affinché comprendessimo il meccanismo, lo padroneggiassimo per poter dare la luce a migliaia di persone e aiutarle a livello mentale, fisico, emozionale e spirituale. Non per sprecare questo dono meraviglioso. La nostra razionalità vedrà così il potere scorrere in noi e noi assaporeremo la beatitudine e la gioia di questo magnifico evento.

Che Dio vi benedica!