Lettera ai sahaja yogi indiani /senza data

(Inghilterra)

(05/2013 traduzione)

 S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

Lettera ai sahaja yogi indiani

Oxted, Surrey (Inghilterra), 1974


NIRMALA DEVI SRIVASTAVA

2, PARKLANDS,

ICE HOUSE WOOD,

OXTED, SURREY.

Miei cari Sahaja Yogi,

Vi ho lasciati con un cuore pesante e il dolore silenzioso nella vostra espressione mi ha fatto sentire impotente. Che ricchezza di sentimenti avete! Come se il mare di Amore stesse salendo ed ogni sua onda piangesse nei vostri cuori. Ho potuto sentire la tempesta della mia Kundalini. Come possono le parole esprimere il dolore da noi testimoniato in silenzio?

I tre mesi sono trascorsi molto velocemente. Ciò che rimane di tutti i momenti ricchi di avvenimenti è solo il profondo sentimento di gratitudine per tutti voi che avete fatto tanto per procurare un luogo per Sahaja Yoga. Avete lavorato tanto, giorno e notte, e in così poco tempo avete raggiunto il vostro obiettivo. Questo è il miracolo di Sahaja Yoga che agisce attraverso di voi, miei bellissimi, amatissimi figli.

Voi non siete come altri che sono fuggiti dal campo di kurukshetra[1]. Alcuni non sono ancora nemmeno nati per assumersi il carico della futura costruzione di Sahaja Yoga. Il vostro compito è straordinario e degno di grande gloria. Che Dio vi benedica tutti.

Tutte queste avventure devono essere trattate come un gioco (lila). Il vostro metallo sarà giudicato ed il vostro potere di amore sarà messo alla prova. Non lasciatevi intrappolare dalle reti della Maya che riducono la vostra shraddha[2]. Per favore, calmatevi e diventate umili al cospetto del Signore. Un linguaggio tagliente non si addice ad un Sahaja Yogi. Per prima cosa sviluppate una lingua dolce e poi cercate di purificare i vostri cuori. Alcuni hanno un cuore molto puro ma una natura eccitabile. Ora con Sahaja Yoga cercate di calmare la vostra eccitabilità. Cantare i bhajan[3] vi aiuterà molto. La Bhakti[4] calmerà i vostri cuori. Dopo la realizzazione avete tutti ricevuto molta conoscenza (gyan) riguardo alla Kundalini e a Sahaja Yoga, ma senza Bhakti non potete raggiungere l’equilibrio. Dovete perdervi nella Bhakti. La Bhakti arricchisce i vostri sentimenti. Cercate di sentire gli altri Sahaja Yogi senza criticarli. Io gioisco del vostro essere, della bellezza e della gloria che siete. Vorrei che tutti voi poteste farlo e sentirvi come una goccia nell’oceano di amore, diventando così l’oceano stesso. La Bhakti dissolverà le vostre spigolosità e impedimenti nell’unione collettiva. Non so come ringraziarvi singolarmente.

Vi scriverò più avanti.

Con tutte le mie benedizioni a voi.

Vostra Madre – Nirmala.


[1] Il campo di battaglia fra il bene e il male nel Mahabharata.

[2] Fede.

[3] Canti devozionali.

[4] Devozione.