Lettera in occasione del Diwali (Hindi)

(Location Unknown)

(02/2004 traduzione)

Traduzione di una lettera in hindi in occasione del Diwali, 21 Ottobre 1976.

Miei cari Sahaja yogi, miei cari bambini,

lasciate che questo Diwali vi illumini con la luce dell’amore.

Voi siete le lampade che ardono verso l’alto e non sono schiacciate da ciò che le ricopre. Diventano molto più potenti di ciò che le ricopre. È la loro ricchezza. Ma quando sono urtate, ondeggiano e si estinguono.

Perché le nostre lampade ondeggiano? Dovreste rifletterci. Non sono circondate da una guaina trasparente? Avete dimenticato l’amore di vostra Madre ed è per questo che siete così disturbati? Come il vetro protegge la lampada, allo stesso modo il mio amore vi proteggerà. Ma il vetro dovrebbe essere tenuto pulito. Come posso spiegarvelo? Devo dire, come Shri Krishna: “Lasciate tutte le religioni e arrendetevi a me”, o come Shri Gesù: “Io sono la via, io sono la porta”? Voglio dirvi che io sono quella destinazione. Ma voi, l’accetterete? Questo fatto toccherà i vostri cuori? Anche se ciò che io dico viene distorto, la verità trionferà sempre.

Voi non potete cambiare la realtà, rimarrete soltanto ignoranti e arretrati. Questo mi rende infelice. Il Diwali è il giorno delle vere aspirazioni. Invocate l’universo intero! Molte lampade devono essere accese e accudite. Aggiungete l’olio dell’amore. La Kundalini è lo stoppino. Illuminate la Kundalini degli altri con la luce dello Spirito dentro di voi.

La fiamma della Kundalini si accenderà e dentro di voi diverrà una torcia. La torcia non si estingue. A quel punto ci sarà la guaina immacolata del mio amore che non avrà limiti né fine. Io veglierò su di voi. Il mio amore per voi si riversa sotto forma di molte, molte benedizioni.

La vostra sempre amorevole Madre Nirmala