Lettera (Marathi), La Chitta umana/senza data

(Location Unknown)

Send Feedback
Share

La Chitta[1] umana, Traduzione di una lettera scritta in Marathi da Shri Mataji Nirmala Devi

L’attenzione umana è schiava di molte illusioni. Quando queste vengono rimosse, la chitta, l’attenzione umana diviene illuminata e beata. Molte delle vostre illusioni sono state rimosse dal risveglio della vostra Kundalini.

  1. Vi siete resi conto che, nell’uomo, la Kundalini non è un’energia immaginaria ma un’energia viva.
  2. Quest’energia esiste in ciascun essere umano e, in una persona normale, il suo risveglio avviene in modo spontaneo.
  3. Questo risveglio non avviene mediante nessun atto. Ma se una persona ha commesso cattive azioni, il risveglio non è possibile poiché la Kundalini, allo stato dormiente, è consapevole di tali azioni passate. La Kundalini ha in sé la virtù e, sebbene sia una madre, nello stato di testimonianza sa che cosa è buono e cattivo in ogni persona. Malattie fisiche e mentali vengono curate per grazia della Kundalini.
  1. Il potere della Kundalini, è il potere del desiderio di Bhagawati. Essa viene risvegliata facilmente proprio dal desiderio (Sankalpa) di Bhagawati. Una persona di altissimo livello deve fare molti sforzi per giungervi. Ma non per un colpa sua.
  2. Il Brahma tattwa, che fluisce in voi sotto forma di vibrazioni, purifica tutte e tre le vostre guaine, cioè corpo, mente ed ego. Quando una di queste guaine diventa impura le vostre vibrazioni ve lo segnalano.
  3. Ottenete la beatitudine dello Spirito, diventate fisicamente sani, puri di mente e privi di ego. Le vibrazioni della beatitudine fluiscono dallo Spirito poiché la sua luce risplende inalterata.
  4. Com’è stato creato questo universo? E perché? Esiste Paramatma? Sono questi i dubbi fondamentali. Neanche le deità li hanno risolti. Ma se ciò che io vi ho detto è giusto o sbagliato, può essere accertato mediante le vibrazioni. Per questo le vibrazioni dovrebbero essere buone. Quando, con l’esperienza, apprenderete che amore e verità sono una cosa sola e quando, sempre con l’esperienza, realizzerete il vostro sottilissimo Brahma-tattwa, allora la vostra illusione che Brahma sia separato, scomparirà. Il Principio Divino, cioè Brahma, sboccerà dentro di voi come un loto, diffondendo la sua fragranza. Le impurità provengono dai corpi fisico, sottile e causale. Quando la vostra chitta diverrà Brahma, l’illusione dovuta all’irrealtà andrà distrutta.
  5. Sebbene il Brahma tattwa (l’elemento Divino) sia come il sole, i suoi raggi si riflettono su ciò che è irreale (acqua) disturbando la vostra attenzione. Ma, quando la vostra chitta diviene Brahma (il sole) stesso, non sarà disturbata. Quest’illusione se ne andrà mediante la meditazione che è la compagnia della sempre amorevole Bhagawati.
  6. Dovete diventare consapevoli collettivamente. Questo potere della consapevolezza collettiva, che è risvegliato dentro di voi, è il potere di Brahma ed è presente nell’universo in forme diverse ed anche nelle molecole. È la solidità (Jada-Shakti) dei solidi; negli esseri umani è la bellezza (Saundarya Shakti); nello stato di veglia è il potere della beatitudine; in Sahaja Yoga è il potere della beatitudine consapevole; in Param Yoga è la suprema beatitudine; ed in Bhagawati è il potere di essere Brahma (Brahma-bhootwa shakti).

Tutto questo lo avete compreso, ma dovreste sperimentarlo. Dovreste avere una mente stabile e, arrendendo il vostro cuore, liberarvi dall’illusione. Queste sono le mie benedizioni.

Sempre vostra, Madre Nirmala


[1] Chitta: attenzione