La Creazione, l’uomo e il suo adempimento

New Delhi (India)

1979-02-01 This universe is a beautiful cosmos Delhi, 35' Download subtitles: ENView subtitles:
Download video (standard quality): Transcribe/Translate oTranscribe

Feedback
Share

La Creazione, l’uomo e il suo adempimento, Gandhi Bhawan, Università di Delhi (India), Febbraio 1979.

In questo discorso vorrei parlare della creazione. Vorrei partire dal tempo in cui eravamo solo un’ameba. Ogni scienziato che abbia una mentalità aperta può vedere da sé che quest’universo è un cosmo meraviglioso, è molto ben organizzato ed è andato avanti molto armoniosamente; può anche dedurre che la creazione di questo particolare universo ha portato alla creazione della Madre Terra.

Circa cinque milioni di anni fa, la Madre Terra, che era condensata in forma gassosa, si raffreddò. In che modo si è  raffreddata tanto? Gli scienziati accettano questo fatto come è, non possono scoprirlo perché hanno delle limitazioni. Perché è accaduto? Com’è iniziato? È facile dire che Dio non esiste, ma è difficilissimo spiegare molte cose senza ammettere l’esistenza di Dio.

Per esempio, il tempo che l’universo ha impiegato per creare un essere umano è così breve, che nient’altro può spiegarlo.

Se si fa ricorso alla legge della casualità, possiamo scoprire quante permutazioni e combinazioni occorrono per creare anche una sola cellula vivente. Per esempio, se in una provetta avete cinquanta pillole rosse e cinquanta pillole bianche, sistemate in modo tale che tutte quelle rosse stanno sotto e quelle bianche sopra, dovete continuare ad agitarle e la sistemazione delle pillole si rivoluziona completamente. Allora per sistemarle completamente com’erano quante volte si devono agitare? È stata trovata una formula che è n elevato ad una certa potenza. Secondo questa formula appare impossibile che gli esseri umani siano stati creati per caso, perché il tempo che ci è voluto è così breve che, al massimo, sarebbe stato possibile creare qualche cellula vivente.

Ma il fatto che un essere umano complesso sia stato creato e sia meravigliosamente organizzato internamente, rende difficile credere che non ci sia un qualche giocoliere dietro le quinte. Ci deve essere qualche scienziato che ha raggiunto questi risultati; sarebbe stato possibile solo grazie a qualche mano speciale fare queste cose. Voglio dire che se dietro non ci fosse un’organizzazione, un pensiero, una pianificazione, una personalità potente, l’Onnipotente,  tutto ciò non sarebbe stato possibile.

Poiché naturalmente la scienza ha le sue limitazioni, non possiamo scoprire come fu provocato, come ebbe luogo. Ma possiamo vedere che abbiamo raggiunto qualcosa nel campo della scienza, secondo un metodo forse simile a quello che fu usato per far procedere la nostra evoluzione così velocemente.

A scuola, al tempo in cui ero una giovane studentessa, non avrei mai creduto che avremmo potuto raggiungere la luna; nessuno avrebbe potuto crederlo. Se qualcuno l’avesse detto la gente avrebbe riso di una simile congettura. Anche oggi se lo dite a mia nonna lei non lo crederebbe. Penserebbe che stiate raccontando solo una storia. Ma abbiamo raggiunto la luna, non c’è dubbio.

Con questo sistema… abbiamo usato un sistema davvero meraviglioso mettendo cinque capsule una dentro l’altra. La prima capsula, la più bassa, esplode e fa scattare il movimento delle altre quattro capsule. Quando la seconda esplode, dà un’accelerazione molte volte maggiore di quella con la quale si stava già muovendo; la velocità aumenta in un modo così incredibile che improvvisamente scopriamo che l’accelerazione corrisponde ad un elevatissimo multiplo della prima. Quando poi esplode la terza, dà un altro impulso alla capsula. Poi esplode la quarta e, infine, la quinta che contiene la navicella spaziale.

Attraverso questo tipo di esplosioni da una all’altra, attraverso il meccanismo costruito dentro, siamo stati in grado di raggiungere un’accelerazione molto elevata per la navicella spaziale.

Allo stesso modo ha avuto luogo la nostra evoluzione. Abbiamo ricevuto questa idea, senza neanche essere a conoscenza della nostra evoluzione, dall’Inconscio. Siamo venuti a conoscenza di com’è successo, ma non siamo in grado di correlare le cose fra loro. Nello stesso modo un essere umano fu creato da un’ameba o un’ameba fu creata da tutti gli elementi. Ugualmente possiamo dire ancora che siamo composti di cinque capsule. La prima è quella fisica, il nostro essere fisico, dentro il corpo fisico è stato messo l’essere emozionale. All’interno dell’essere emozionale è stato messo l’essere spirituale e, dentro l’essere spirituale, sono stati messi lo spirito o la nostra attenzione.

Possiamo dire che la Kundalini è quella che dà lo scatto, quella che esplode. L’energia della Kundalini è in ogni cosa, ma nella sua forma più tangibile, la migliore, la più alta, si trova negli esseri umani. È questa energia che esiste in ognuno e fa evolvere ogni cosa, cioè dal carbonio allo stadio di ameba e dallo stadio di ameba a quello animale e da quello animale allo stadio umano.

Anche negli elementi esiste, perché anche gli elementi evolvono. Non sappiamo come evolvano, ma succede in Natura che gli elementi inizino a cambiare forma e massa e diventino elementi differenti. Non abbiamo idea di questo perché non abbiamo modo di misurare la qualità del cambiamento che si sta verificando. Anche gli animali cambiano: da pesci molti diventano rettili, da rettili diventano mammiferi che si trasformano in primati, scimmie e poi esseri umani. Tutto questo evento ha luogo. Quanti sono distrutti, quanti rimangono, quanti si trasformano, nessuno ne ha tenuto il conto.

Oggi parliamo del problema della sovrappopolazione: forse molti animali sono nati come umani. Potete vederne l’effetto dal modo in cui la gente si comporta; potete essere sicuri che molti animali hanno preso forma umana e devono ancora passare attraverso l’evoluzione e il tirocinio come esseri umani per capire il valore della vita umana. Un essere umano inizia ad evolvere interiormente.

Siamo diventati esseri umani, secondo quanto si dice, da 14000 anni e siamo cresciuti interiormente grazie alla nostra libertà. Gli esseri umani sono i soli che hanno la libertà di evolvere, di capire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Questa libertà è garantita, perché senza libertà non possiamo avanzare ulteriormente.

Per esempio, quando iniziate a studiare a scuola, vi viene detto di imparare la tabellina 2×10=20, imparate a memoria e non fate domande sul perché è così, ma andate avanti senza fermarvi. Quando raggiungete un certo grado di istruzione, diciamo una laurea o un corso di specializzazione post laurea, vi viene data la libertà di scrivere su questo argomento; perché  2 per 10 è uguale a 20? È perché avete raggiunto un certo grado di sviluppo.

A questo stadio vi è data la possibilità di scoprirlo da soli. Questo è il motivo per cui vi siete sviluppati e in seguito, solo con questo sviluppo, potete insegnare alle altre persone che stanno salendo. Questo è il modo in cui è avvenuta l’evoluzione.

Finora non avete avvertito la vostra evoluzione dall’ameba a questo stadio. Non sapete come siete diventati esseri umani, lo avete preso per scontato.

Se guardate, anche i vostri occhi sono tanto complicati. Sono organi così complicati che se iniziate a studiarli rimanete stupiti di come sono messe le cose. Se pungete con uno spillo il mio dito, immediatamente avviene un’azione riflessa. È costruito così bene, è predisposto così bene, così pronto, così efficiente, che uno rimane sorpreso e stupito dalle meraviglie di questa organizzazione che è il corpo umano.

Guardate invece che cosa sono gli esseri umani,  sono l’inefficienza personificata. Ho mandato quattro telegrammi a mia figlia e oggi dice che ha ricevuto un  telegramma dopo un mese.

Agli esseri umani è stata data la libertà di capire, di sviluppare la propria efficienza, di ricevere l’estrema conoscenza del Creatore. Questo è il motivo per cui la Kundalini si trova soltanto negli esseri umani, sebbene  l’energia della Kundalini e  la Kundalini sotto altra forma, sia presente in ogni cosa esistente.

Solo negli esseri umani questa forza è racchiusa nell’osso triangolare allo stato dormiente, per spiccare l’ultimo salto verso l’ignoto. La Kundalini esiste, è là.

Ma tanto per cominciare, se io dico chi è stato creato per primo, prima dell’inizio di tutta la creazione, è molto interessante e può non essere molto congeniale alla mente di uno scienziato. È molto al di là della scienza ciò di cui sto parlando ora.

Molto prima che qualsiasi cosa fosse creata sulla terra, fu creata la santità che noi chiamiamo Pavitrata. Shri Ganesha è la deità della santità. Dio ha creato la santità per proteggere la creazione. Questa atmosfera di santità, l’ha creata per proteggere tutte le persone e tutte le creature esistenti e che sono state create da Lui, altrimenti nulla avrebbe funzionato.

Pensate se uno degli oceani fosse più profondo anche di soli 10 piedi: l’equilibrio della terra sarebbe venuto meno. Pensate alla velocità della Madre Terra: gira ad una velocità così elevata, ruota intorno al sole con regolarità, nel modo giusto, non intorno, ma nel modo speciale che sapete.

Ella crea per voi il giorno e la notte. Il giorno per lavorare e la notte per riposare. Che abbia potuto creare da sola questa meravigliosa atmosfera per voi e mantenere l’equilibrio e la temperatura che le è stata data, è dovuto al potere della santità che fu creata per prima.

Ora l’uomo, nella sua follia, sta sfidando la santità. Pensa di poter sfidare Dio, che questo sia il segno della sua consapevolezza. Se si fosse innalzato all’altezza in cui avrebbe potuto sentire Dio pulsare in ogni cosa, non lo avrebbe mai fatto. Ma prima di  riuscire a raggiungere quello stato di perfezione, egli ha iniziato a parlare di Dio che sfiderà l’autorità di questo stupido uomo che non vuole raggiungere la perfezione e vuole vantarsi.

Il Potere Onnipervadente è fatto di santità che corregge, che guida, che coordina, che ama e che organizza ogni cosa perché possiate ottenere questo risveglio dentro di voi. Si deve comprendere come il risveglio della Kundalini sia l’avvenimento più importante. Il risveglio della Kundalini è l’unico modo in cui potete conoscere il vostro spirito. È l’avvenimento più importante nella storia della creazione. È come costruire un giardino: piantate gli alberi, gli alberi producono i fiori e ora il tempo è venuto, devono comparire i frutti. È la cosa più importante e deve succedere. Ogni individuo che stia cercando la Verità la troverà.

Il guaio con la verità è che dovete cercarla con tutta l’umiltà del vostro essere. Nessuno può ipnotizzare la gente per cercare la verità, chi è ipnotizzato non può capire. In piena consapevolezza, in piena dignità, dovete raggiungere la conoscenza della verità.

Ma non è soltanto facendovi un discorso che capirete. Non è con il lavaggio del cervello, che è stato fatto ovunque da tutta questa gente assurda. È l’avvenimento, l’attuazione, grazie alla quale raggiungerete quello stato di consapevolezza con il  quale sviluppare le dinamiche della coscienza collettiva; grazie alla quale diventate consapevoli collettivamente. È una consapevolezza che si sviluppa dentro di voi, è una realizzazione reale.

Come esseri umani, sapete che quando questa capsula dell’essere umano fu lanciata avete ottenuto molte cose. Per esempio: la vostra consapevolezza è superiore a quella degli animali. L’Università, gli animali non hanno l’università. Gli animali non capiscono i giardini, non capiscono lo sporco e le sozzure, non capiscono la bellezza. Tutto questo vi è accaduto, si è manifestato profondamente dentro di voi, appena siete diventati esseri umani.

Appena diventate esseri umani superiori attraverso il risveglio della Kundalini, interiormente diventate consapevoli di voi stessi e degli altri. Questa è la consapevolezza collettiva, questo è Sahaja Yoga.

Sahaja Yoga è il sistema della natura. Anche il modo in cui è avvenuta la creazione è Sahaja. Sah significa ‘con’ e ja vuol dire ‘nato’. Sahaja significa ‘nato con’. Ogni cosa è incorporata in voi come in un seme.

Se guardate, un seme ha in sé un embrione da far germogliare. Il seme ha la piena potenzialità dell’albero che diventerà, è tutto nel seme. Allo stesso modo, nell’essere umano l’immagine completa di ciò che diventerà è incorporata nell’intero meccanismo, è posta dentro.

Esistono le forze nascoste del vostro essere che vi descriverò. Quali sono le forze insite nell’essere umano? L’unica cosa che vorrei dirvi è che siete simili a computer, siete già strutturati come computer, dovete solo collegarvi alla fonte principale di energia. Se siete collegati, il computer inizia a lavorare da solo. Ma questo è il modo in cui comprendere una macchina, mentre voi siete esseri umani, sapete cos’è l’amore.

A uno scienziato non posso parlare di amore; sto parlando della Santità Divina, dell’amore di Dio che vi ha creato, che vuole che lo conosciate. Attraverso la scienza non potete farlo. Ogni scienziato deve amare qualcuno; se non i suoi figli, almeno il suo cane. Deve amare i fiori; se non i fiori potrebbe amare i cavalli, ma sa cos’è l’amore e se può capire da dove è venuta questa scintilla d’amore, può capire  che l’amore di cui sto parlando è una sintesi di tutti questi poteri.

La scienza  affronta soltanto una parte molto limitata. Vi dirò anche quale parte di questo potere ha a che fare col nostro essere fisico e quanto di questo è a conoscenza di uno scienziato. Sarete stupiti dal fatto che, se la conoscenza è un oceano, lo scienziato ne conosce solo una goccia. Per conoscere l’oceano, la goccia si deve dissolvere nell’oceano, ma una goccia con il suo solo sforzo non può diventare l’oceano: è l’oceano che deve dissolvere la goccia. Questo è ciò che deve fare l’oceano: esso trasporta la creazione che deve avere il suo adempimento e la sua meravigliosa creazione si manifesta negli esseri umani.

L’essere umano deve scoprire il proprio adempimento. Se non riesce a  trovare il proprio adempimento, non può raggiungere la perfezione in nessuno dei suoi tentativi. Dio stesso non si riposerà finché non ci riuscirà. Perché, chi mai desidererebbe distruggere la sua propria creazione?  Dopo  migliaia e migliaia di anni è giunta al suo adempimento e se deve essere fatto da me, se io sono la persona che si suppone debba far scattare la vostra Kundalini, perché dovreste avere obiezioni? Grazie a Dio, io non sono uno scienziato, altrimenti avrei consumato la mia vita nel costruire una bomba atomica. Grazie a Dio non sono uno psicologo, altrimenti sarei diventata matta ascoltando i matti. Grazie a Dio non sono un politico, sapete come sono i politici.

Grazie a Dio non sono niente di tutto questo. Sono solo vostra Madre, interessata, unicamente interessata al vostro benessere basilare e non alle cose superficiali.

Che Dio vi benedica.