Il matrimonio serve a dare gioia

(Inghilterra)

Feedback
Share

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

 Il matrimonio serve a dare gioia

 Brompton Square, Hampstead, Londra (UK), 29 Novembre 1981


Il matrimonio è un’occasione benaugurale, la più propizia nella vita degli esseri umani. È di buon auspicio, per questo dà gioia e le vibrazioni fanno scorrere questo buon auspicio in tutto il mondo. Oggi, la gioia dei sahaja yogi in Inghilterra, a Londra, dovrebbe diffondersi in tutto il mondo.

Il matrimonio serve a dare gioia. Serve a dare allegria, felicità e tutta la beatitudine che potete pensare di ottenere dalla combinazione di due esseri umani, diciamo.

È una relazione molto intima e privata che deve essere rispettata. Non deve essere in alcun modo disonorata o sciupata in maniera indiscriminata. Quelli che non sanno rispettare i loro compagni di vita, non saranno mai rispettati da nessun’altra parte. Quelli che maltrattano o danneggiano in qualsiasi modo l’immagine dei loro coniugi, danneggiano se stessi.

Cercate di comprendervi a vicenda, di decorarvi a vicenda; non di correggere, ma di decorare, così come un ornamento, aggiunto ad una persona, la adorna. Allo stesso modo, cercate di adornare l’altro.

Pertanto, il decoro e la decenza della vita proviene da questa relazione di buon auspicio. Ciò deve essere preservato. Il matrimonio è il legame che mantiene la società nel suo bellissimo vincolo della grazia di Madre.

Abbandonate tutte le vostre vecchie idee, tutti i vostri cosiddetti metodi moderni con i quali avete rovinato la vita matrimoniale. Se non potete gioire di vostra moglie o di vostro marito, non c’è niente in questo mondo di cui saprete gioire, poiché questa relazione è la più intima e assolutamente sacra. Quindi, dovete dimenticarvi di avere vissuto in maniera indipendente. Ora vivete come un’unica persona, un’unica personalità, come energie che si sostengono, si completano a vicenda in completa armonia. Questo crea quella pace di cui parliamo.

Se i matrimoni fra due persone non hanno successo, come possiamo aspettarci che l’intera nazione viva (insieme) felicemente? Pensateci. A questo livello vengono piantati i semi della pace; quindi dovete essere persone sagge, l’aspetto più importante del matrimonio riguarda fino a che punto siamo assennati al riguardo. È facile fare i capricci, andare in collera, prendere qualche abitudine indecente e indiscriminata; ma la persona dotata di buon senso non supera mai un certo limite di decenza. Una volta superato, è molto facile oltrepassarlo di nuovo.

Oggi, quando leggiamo a proposito di Rama, scopriamo che lui è Maryada Purushottama. Maryada è il limite entro il quale occorre rimanere. Una donna deve rimanere entro i suoi limiti e un uomo deve rimanere entro i suoi.

Ora, pensare che la donna sia dominata dall’uomo o l’uomo dalla donna, è un’idea che deriva da una specie di complesso, e questo complesso deve essere abbandonato. Siete complementari gli uni agli altri. Vi adornate a vicenda. Non parlate mai male di vostro marito o di vostra moglie; questa è la chiave per avere un matrimonio riservato. Se vi mettete a parlare l’uno dell’altro ad altre persone, quella riservatezza, quella fiducia è finita. Dovete avere fiducia l’uno nell’altro. La fiducia in Dio, i bambini la assorbono quando iniziano ad imparare dai genitori quanto essi si fidino l’uno dell’altro. Voi siete i nidi nei quali nasceranno i grandi bambini di domani, affinché siano stabilizzati e crescano come grandi santi.

Oggi, quindi, è una grande occasione che si siano celebrati nove matrimoni. Il nove per me è un numero di ottimo auspicio. Ci sono nove pianeti, ci sono nove Durga. Esistono nove Durga. Nava Durgas sono le nove forme di Durga, nove forme della Madre. Ed oggi è accaduto qualcosa di davvero grandioso. È un ottimo giorno, e dovreste comprendere tutti il valore del matrimonio in Sahaja Yoga. Dovete creare matrimoni modello per tutti gli inglesi, per tutti gli americani, gli europei ed anche gli indiani. Perché gli indiani imparano tutto da voi. Se voi avete dei matrimoni modello, anche loro aspireranno a matrimoni modello. Così, è importante che la gente che vive in Inghilterra comprenda la profondità di questa occasione, e la stima di ciò che voi intendete (dare) all’intero universo e alla pace.

La gioia è vostra, è privata, ma in Sahaja Yoga è molto collettiva, l’avete visto. È molto collettiva; avete molti fratelli e sorelle e stiamo tutti esultando per la gioia di voi coppie che vi siete unite come mariti e mogli. Occorre quindi capire che il matrimonio non dovrebbe darvi una mentalità ristretta o rendervi egoisti o in alcun modo separati dagli altri, perché ogni relazione è bella nella propria forma. Ad esempio, voi avete fratelli e sorelle, avete madri e padri. Avete Sahaja Yoga e avete bambini. A tutti, nella forma che è loro propria, dovrebbe essere dato ciò che spetta loro, ciò che devono avere, la cosa giusta da fare.

Il matrimonio vi dà ora un impulso per essere dharmici, per essere morali. Vi insegna a rispettare la castità degli altri e la vostra. Dobbiamo insegnare a noi stessi. Sapete quale danno sia già stato fatto con cattivi matrimoni, divorzi. Dobbiamo insegnare a noi stessi. Dobbiamo sopportare un po’. Dobbiamo educare, rieducare e migliorare noi stessi, e non dire: “Sono fatto così e così, che posso farci?”

Dovete procurare gloria al sistema matrimoniale, poiché è quello stabilito da Dio Onnipotente, e non dagli esseri umani; questa è un’idea sbagliata. Esso è stabilito da Dio Onnipotente per creare un avvenimento di buon auspicio nel quale avvenga una cosa tanto benaugurale; occorre mantenerne la sacralità, e deve essere fatto in modo che la relazione sia molto decorosa. Tutta la cultura, tutta la bellezza di una vita piena di grazia fluisce in una vita matrimoniale felice, che dia una compagnia non volgare, non esibizionista, non di basso livello, bensì dignitosa, piacevole, allegra, accogliente, generosa.

Sono certa che tutti voi ne comprendete l’importanza. E sono certa che vi siate tutti preparati per l’occasione. E vorrei vedere, fra tutti voi, chi sono quelli che mostrano veramente una completa accettazione dei partner come parte integrante del loro essere, e con quanta grazia li trattate.

Vi benedico tutti. Voi siete tutti santi e qui i santi si sono sposati. Tutti gli angeli e le creature celesti stanno cantando lodi in vostro onore. Quindi state attenti ed assumete, assumete la vostra posizione – in hindi diciamo viraj –  assumete questa posizione nella vostra piena autostima e gloria.

Tutti noi siamo con voi tutto il tempo per aiutarvi, per sostenere la vostra relazione. Tutti noi dobbiamo fare in modo di sostenere la loro relazione, far sì che sentano la dolcezza del matrimonio. Tutti gli scherzi e quant’altro dovrebbero andare ad aggiungersi alla loro relazione, e tutta la gioia della loro compagnia dovrebbe fluire verso di noi come le onde scorrono verso la riva e di nuovo sono respinte nell’oceano. Dovrebbe esservi questo stesso meraviglioso scambio.

E per questo, la chiave della vita matrimoniale è la purezza. La purezza è l’unico modo nel quale potete mantenere la vostra vita matrimoniale assolutamente a posto. Qualsiasi cosa sia accaduta in passato, dimenticatela. Adesso inizia una nuova vita. Dopo questo, non nascondete niente a vostra moglie o a vostro marito. Tutto deve essere detto, deve essere una vita leale; una vita assolutamente leale, estremamente pura. E questa purezza, praticata ogni giorno, mostrerà ben presto nella vita che il matrimonio eleva sempre una persona.

Ma la purezza è la chiave della vita matrimoniale. E spero che terrete a mente queste parole. Cercate di mantenere pura la vostra mente. Non sospettate di vostra moglie, non la ingannate, e viceversa. Mantenete una relazione molto schietta ed imparate ad essere così, e i vostri figli impareranno da voi. E una volta che avremo imparato questa fiducia, non ci vorrà molto tempo affinché il mondo intero sia trasformato.

Una fiducia non solo nelle questioni di denaro, ma una fiducia completa sotto ogni aspetto: così come avete fiducia in voi stessi, dovete averne nell’altro, che non è più l’altro. Quindi, chi è già stato sposato, chi è sposato, chi ha intenzione di sposarsi e chi si sposa oggi, benedico tutti affinché gioiate molto profondamente di questa consapevolezza. Che la gioia della vostra purezza, la bellezza scorrano in tutte le vostre vite, in eterno.

Dio vi benedica.