Puja di Natale Chelsham Road Ashram, London (Inghilterra)

(12/2018 SOTTOTITOLI) S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I  Puja di Natale  Chelsham Road Ashram, Londra (UK), 25 Dicembre 1981 [La registrazione ha inizio con le carole di Natale cantate dai sahaja yogi] Volevo essere con voi il giorno di Natale. Non era mai accaduto prima, (ma) è capitato che io dovessi essere qui con voi oggi e per il Capodanno. L’anno prossimo deve accadere, spero, qualcosa di buono, deve arrivare un po’ di fortuna. Il lavoro di Cristo è stato davvero unico, è stato qualcosa di davvero unico. Tutto è stato architettato in modo che Egli nascesse in un luogo molto, molto umile, poiché venne per insegnarci l’umiltà. Il termine inglese ‘insegnare’ (teach, ndt) significa parlare di qualcosa, spiegare qualcosa. Ma quando io dico insegnare, intendo dire creare, attivare l’umiltà. In effetti, Egli venne su questa terra innanzitutto per creare uno spazio in noi, a livello dell’Agnya chakra, eliminando gli ostacoli dell’ego, le barriere dell’ego. A quel tempo dovette parlare di umiltà poiché governavano i romani che erano molto arroganti, molto rudi, rozzi, sottosviluppati, per niente evoluti, dovremmo dire, come alcuni animali nati e successivamente espulsi dal processo evolutivo in quanto inutili, troppo aggressivi o di dimensioni esagerate o qualcosa del genere. I romani erano così. Se osservate il loro corpo, come talvolta viene raffigurato anche adesso, troverete che non sembrava un corpo umano, ma assomigliava a quello di qualche animale; i muscoli e tutto Read More …