Shri Krishna Puja, L’Annuncio della Religione Universale Nirmala

(India)


Feedback
Share
(01/2019 SOTTOTITOLI)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

 Shri Krishna Puja

 L’Annuncio della Religione Universale Nirmala

 Nasik (India), 19 Gennaio 1985


Ieri, durante il discorso, ho fatto un nuovo annuncio riguardo a Sahaja Yoga. Ma l’intera conferenza era in marathi e, prima che sia tradotta, vorrei dirvi qual è stato il mio annuncio.

In America e in Inghilterra c’è stata la questione che non si può registrare nessun trust[1]che non sia una religione.

Naturalmente Sahaja Yoga è la religione, non v’è dubbio; è la religione universale che integra tutte le religioni, che riunisce insieme tutti i princìpi delle religioni e mostra l’unità.

Integra tutte le incarnazioni e tutte le scritture. È una grande religione di totale integrazione che possiamo definire la religione universale e, in hindi, è chiamata Vishwa[2] Dharma[3].

Ora, per renderla più particolare… ho pensato che chiamarla religione universale potrebbe non essere tanto specifico: infatti, come i buddisti (prendono il nome da Buddha, ndt), abbiamo i cristiani il cui nome deriva da Cristo, e altri che assumono altri nomi a seconda delle incarnazioni.

Ebbene, dal momento che questa volta l’incarnazione è Nirmala, ho pensato che possiamo definirla la “Religione Universale nel nome di Nirmala”. E per abbreviare ho pensato che possiamo chiamarla “Religione Universale Nirmala”. Che ne dite?

[Applauso]

Gli yogi: Shri Nirmala Devi ki! Jai!

Ora, (essendo il nome della religione, ndt) Nirmala, voi vi chiamerete tutti “Nirmaliti”[4] [applauso], ossia coloro che sono stati illuminati da Nirmala. Lo shabda (parola) “light” (luce, ndt), la parola “luce” vi si addice benissimo in quanto voi siete illuminati. Altri sono semplicemente luci senza alcuna fiamma. Quindi, questi sono i Nirmaliti, coloro che sono illuminati da Nirmala. Se il nome vi piace, possiamo chiamarla “Religione Universale Nirmala”. Se va bene per la vostra gente in Occidente, penso sia un nome appropriato.

Quindi, adesso abbiamo proclamato e annunciato che questa è una pura religione universale. Quando si dice (religione) Universale Nirmala, significa religione pura o immacolata. E spero che voi siate d’accordo.

Ora, una volta accettata questa religione, una volta divenuti universali, dobbiamo dimenticare le nostre piccole, ristrette caste, usi e costumi, le nostre vecchie tradizioni morte e ciò che non attiene al nostro Spirito.

Si deve accettare, quale principio della nostra religione, qualsiasi cosa dia benessere al vostro Spirito, mentre non accetteremo niente che gli procuri malessere. Pertanto, in qualsiasi modo io ve li abbia trasmessi, questi sono i miei insegnamenti. Tutto ciò che voi avete ottenuto dai miei insegnamenti, appartiene a questa religione. Naturalmente, come sapete, in questa religione tutti i grandi profeti sono realmente rispettati.

Il più grande vantaggio di questa religione è che finora, tutte le religioni, malgrado fossero vere, fondate da personalità e profeti autentici, sono state tutte rovinate dai loro discepoli.

Il motivo era innanzitutto che non avevano ricevuto la realizzazione e, in secondo luogo, non esisteva alcuna prova di quella religione.

Adesso noi possiamo fornire la prova di tutto, di quanto benessere procuri al corpo. Quando sapete di poter dimostrare che fa bene, la gente aderirà a questa religione molto più rapidamente e potrà sperimentarla.

Infatti la parola “religione” rende parecchio nervosi, si pensa che religione significhi essere vincolati e dover adottare qualche stile di vita tradizionale che è morto.

Invece qui le nostre tradizioni consistono nell’accettare ciò che procura benessere al nostro Spirito e alla nostra ascesa.

Ciò ci dà dunque la completa libertà di gioire di noi stessi nel modo più assoluto. In queste circostanze, ci dimentichiamo della nazione di provenienza, della casta di provenienza, della famiglia di provenienza; dimentichiamo tutte queste cose passate e diventiamo nuovi fiori di loto che sbocciano diffondendo la nostra meravigliosa fragranza in tutto il mondo. Pertanto, tutte queste idee obsolete che frenano la nostra ascesa dovrebbero essere eliminate.

Ora, un’altra cosa che ho detto è che in questo mondo siamo persone di tre tipi, suddivise principalmente in persone tamasiche, rajasiche…

[Shri Mataji dice in marathi: “Adesso fate silenzio e state attenti”]

…e il terzo tipo è quello chiamato sattvico.

Ora, noi diciamo che le persone tamasiche sono quelle che fanno cose sbagliate, fissano l’attenzione soprattutto su cose sbagliate sprecando così tutta la propria vita.

Come ad esempio una donna che si attacchi al proprio figlio, che si attacchi talmente al figlio da soffocare completamente ogni attività, per cui tutta la sua (di lei) vita ne è dominata, e ciò è sbagliato.

(Ma) può trattarsi di qualsiasi cosa. Ho visto ad esempio che quasi tutti i sahaja yogi, quando arrivano, (chiedono): “Madre, la prego, curi mia sorella, per favore curi mio padre, curi mio marito”. Mio marito. “Mio marito” è molto comune. Ebbene, tutte queste cose sono proprio frivole e leggere.

Dunque, le persone che indulgono a queste cose sbagliate di poco conto, sprecando la propria vita, sono tamasiche. Questo è un estremo. L’aspetto positivo è che queste persone sono amorevoli, affettuose, gentili, non sono aggressive; però sono talmente attaccate alla propria vita familiare ed alle cose familiari, che per loro esiste soltanto la famiglia e niente altro.

Ora, queste persone, essendo molto di lato sinistro, hanno molti più figli del normale. È il motivo per cui in India abbiamo più figli.

L’altro tipo è quello occidentale, detto rajasico. Le persone rajasiche sono quelle che non distinguono il bene dal male.

Sono… pensano di essere le più sagge al mondo e dicono: “Va bene anche questo, va bene anche quello”. Anche Satana è buono ed anche Dio. Continuano così, sapete, come se fossero molto generose, sono molto gentili e cercano di farsi notare.

Ma queste persone diventano estremamente di lato destro. Specialmente le loro donne diventano molto di lato destro. Appena le donne diventano di lato destro gli uomini perdono la propria forza, direi. Infatti, le donne si mettono a dominarli continuamente e quindi gli uomini diventano proprio simili a cavoli. Lo vedete molto chiaramente (risate). E le donne decidono tutto, li domineranno, prenderanno una decisione e gli uomini cominceranno ad accettare tutto – “Va bene, va bene” – perché vogliono stare in pace ad ogni costo.

Ma non c’è niente che vada bene, così sono confusi. A chiunque chiediate (qualcosa, vi risponderà): “Sono confuso”. Neppure si vergogna di dirlo. In India, se qualcuno dice di essere confuso gli diranno: “Vai in manicomio”. Ma loro dicono di essere confusi perché in questo modo cercano di dimostrare:  “Siamo molto consapevoli, infatti siamo confusi”, sapete? Non è quello il segno (di consapevolezza). Dovete conoscere la strada giusta. Come mai siete confusi?

Se non conoscete la giusta via, c’è qualcosa che non va nel vostro cervello. E, come conseguenza del fatto di non decidere questo e di non decidere quello, di vacillare sempre – “Questo va bene, quello va bene. Dovrei fare questo o non dovrei farlo?” – le persone diventano, a volte, veramente stupide.

Per loro va bene se devono bucarsi le guance con chiodi o spilli o qualcosa del genere e voi li chiamate punk o altro. Anche quello va bene. È giusto. Dopo tutto che c’è di male? Che c’è di sbagliato? Che siano punk, sapete (risate).

Fanno stupidaggini e idiozie di ogni genere e diventano dei tali idioti, vi assicuro. E per loro non c’è niente di sbagliato.

Aggrediranno gli altri. Andranno ad aggredire altri paesi e commetteranno qualsiasi azione dominante, aggressiva, senza rendersi conto che in questo c’è qualcosa di sbagliato.

Insomma, pèrdono tutte le loro linee guida. Non c’è discernimento, non ci sono direttive e loro non sanno come procedere. Come una nave alla deriva, sapete. Tuttavia, l’aspetto peggiore è che pensate: “Che c’è di sbagliato?”. Insomma, anche se è alla deriva sono felici di andare dritti all’inferno. Si sviluppa quel tipo di mentalità ed è molto pericoloso.

E naturalmente, qui, ormai questo tipo di gente di lato destro non genera molti figli.

Non genera (molti figli) ed è per questo motivo che tutti i paesi occidentali hanno un tasso di natalità negativo: perché manca l’aspetto dell’amore. Per loro anche l’amore è meccanico. Anche l’amore è qualcosa del tipo: “Fammi pensare, poi amerò”.

Allora ne prenderanno nota; io non so che cosa facciano anche per il loro amore, deve essere pianificato anche il modo di amare (risate). Pèrdono tutta la spontaneità. Essendo così meccanizzati e pensando così tanto, pèrdono l’intera spontaneità in tutte le cose normali ed è per questo che sono così.

Sono sempre confusi, dicono: “Oh! Ho agito bene? Ho agito male? Dovrei fare così?”. E non sanno gioire di nulla.

Infatti, anche se date loro qualcosa da mangiare penseranno: “È buono o cattivo?” (Risate). Mangialo! Giudica tu! Sarà la tua lingua a dirtelo. Ma mi pare che nel loro caso anche la lingua faccia altrettanto (Shri Mataji ride). È uno stato di totale confusione quello in cui si trovano. Non riescono a gioire del matrimonio, della vita familiare, non sanno gioire di niente. Sono del tutto privi di gioia e, nella ricerca della gioia, fanno ogni genere di assurdità molto stupide, idiote e prive di dharma. Nonostante ciò non sono mai in gioia.

Però loro diranno di essere molto gioiosi. Si auto-dichiarano tali. Avrete visto in giro tutti questi pagliacci. Ebbene, noi non apparteniamo a questo palcoscenico di pagliacci, quindi alziamoci e affermiamo che noi sappiamo ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

Non state a vacillare. Se vacillate in questo modo non siete sahaja yogi. Adesso restate sul giusto sentiero. Dite: “È così e lo farò”. Se sapete questo, siete sattvici, siete nel centro.

Così non siete troppo attaccati alla vostra famiglia o altro, né troppo attaccati al vostro modo di pensare e di comprendere; bensì siete nel centro, dove non pensate né vi preoccupate ma state nel centro, per gioire del momento presente che è da godere. E dunque deve subentrare questo atteggiamento spontaneo.

Adesso in Occidente c’è una grande invocazione alla spontaneità. Ma come possono avere spontaneità? Non riescono ad avere spontaneità, ecco perché pensano che facendosi qualche buco (mima un “piercing” nella guancia, ndt) si ha qualche sensazione, è bello, cercano una sensazione.

Anche nei giornali ogni giorno devono ricevere qualche effetto sensazionale, poiché si stanno obnubilando a causa di questa indecisione.

Adesso, dunque, decidetevi! E la decisione può solo subentrare in chi, grazie alla comprensione di Sahaja Yoga, grazie alla propria Kundalini, abbia sviluppato quella saggezza di dover essere al centro.

Persino in caso di matrimonio. Anche se li si unisce in matrimonio: “Madre, mi chiedo, dopotutto, se riuscirò ad andare d’accordo con lei o con lui”. Io ho detto: “Perché? Perché te lo chiedi?”. “Credo, Madre…” (risate).

“Oh! Quella è tua moglie! Sii felice!”.

Sono stata impegnata nell’organizzazione dei matrimoni. Ma spero che non vanificherete tutti i miei sforzi, tutti i miei tentativi. Infatti vedo ancora che alcuni di quelli sposati sembrano un po’ infelici.

Questo perché pensate, volete che siano in un certo modo. Loro sono ciò che sono, cercate di gioire! Adesso perché volete cambiare vostra moglie e cambiare vostro marito, cambiare ogni cosa? Siete sposati; (l’altra persona, ndt) è così che lei deve essere. In ogni caso invecchiando cambierete.

Quindi si deve comprendere: “Quanto ho gioito di me stesso in ogni momento?”.

Quello è il test di un sahaja yogi.

Alcune persone che si sono sposate probabilmente hanno già avuto figli poiché erano divorziate. Qualcuno potrebbe avere avuto qualche altro attaccamento. Dimenticatelo. Dimenticatelo. Diversamente questa indole triste non scomparirà. Dimenticate dunque tutto ciò che è triste, giungete nel centro e gioite di tutto.

Ora, per la prima volta, mi arrischio a celebrare matrimoni di vedove. In India il matrimonio di vedove è qualcosa che è stato provato molto tempo fa, ci hanno provato ma si può dire che non sia stato un gran successo.

Adesso, se dovete avere una Religione Universale, dovete sposare persone di diversa provenienza. Dovete farlo. Questa è una delle cose.

Voi… noi diciamo roti beti[5], significa che dovete mangiare… in India vedo che la gente non mangerà neppure (ride)… Non voglio parlare degli indiani perché sono molto difficili, anche riguardo ai commensali. Anche se si tratta di parenti, se c’è una lieve differenza di casta non mangeranno a casa loro.

E con questo, ciò che hanno ottenuto è la fame. A loro non importa morire di fame, ma non mangeranno in (casa di gente di) una certa casta perché è diversa dalla loro. Qui c’è anche gente così stupida. Questo dunque deve scomparire.

Gandhiji ci ha provato. E prima di lui molti hanno provato (a dire) di sposarsi al di fuori (della propria casta, ndt); ma non hanno detto di sposarsi in paesi stranieri, altrimenti sarebbero stati uccisi dieci volte di più (risate).

Ma adesso io dico che quella di cui stiamo parlando è la religione universale, pertanto dovremmo accettare questi matrimoni e dobbiamo custodire la santità del matrimonio.

Ora, le signore. Devo fare una richiesta soprattutto a voi, in quanto siete voi coloro che possono deturpare Sahaja Yoga oppure renderlo bello.

Se cercate di dominare i vostri mariti ed eccedere, essi non saranno persone normali, ed io qui non voglio dei cavoli.

Dovete diventare dolci, estremamente dolci, amabili, gentili e premurose. Sapete, è così che potete conquistare i vostri mariti. Voi non sapete conquistarli. Siete donne stupide, devo dire (risate). Vedete come noi… In effetti se chiedete a mio marito vi risponderà: “Io sono così dipendente che non so cosa fare!” (risate). È così, completamente dipendente, al cento per cento. E allora qualche volta si irrita: “Mi hai reso dipendente, adesso come puoi lasciarmi e andartene?”.

Invece voi avete strane idee; voi non siete uomini, siete donne. Siete molto più potenti degli uomini. Ma se, stupidamente, volete diventare meno potenti, allora diventate uomini. Pertanto le donne dovrebbero provare ad essere un po’ più semplici, più accomodanti, gentili, compassionevoli, affettuose; lasciate che siano gli uomini a dominare, crederanno di dominare, lasciateli dominare (risate). Non importa.

Se, ad esempio, vostro marito dice: “Mi piace il blu”, bene, voi comprate il verde dicendo che è blu e loro vi crederanno (risate). Loro non distinguono il verde dal blu. Sapete, non sanno molte cose. Voi non vi rendete conto (che) loro non sanno nulla della vita.

Loro non conoscono le cose che per voi sono importanti; cercano solo di dire “fai così” ma non sanno nulla.

Insomma, quanto meno i nostri uomini sono così. Assolutamente senza speranza, non sanno niente. E se dite loro, ad esempio, che comprerete… se, per ipotesi diciamo di voler piantare un albero di mango, loro ribatteranno: “Non prendere un albero di mango”. “Allora cosa dovrei prendere?”. “Oh, no, dovresti prendere un altro albero”, e vi diranno un altro nome. Se ad esempio diranno: “Metti, diciamo, un albero di cocco”, ora, voi sapete che non si può piantare un albero di cocco in certi posti, ma loro non lo sanno.

Allora voi dite: “Va bene, pianterò un albero di cocco”, e poi piantate un mango (risate). E loro diranno: “Oh che bell’albero di cocco” (applausi). E quando spunteranno i manghi, sapete, quando nasceranno i manghi li guarderanno e: “Oh! Il nostro albero di cocco ha fatto dei manghi! Bellissimo! (Risate generali) Meglio, così è meglio”. E allora lo accetteranno.

Quindi voi non dovreste… loro si preoccupano di cose più grandiose quali la pace mondiale, le bombe atomiche (risate); voi non preoccupatevi di queste grandi cose, lasciate che se ne occupino loro. E si preoccuperanno di tutto, dei semafori, delle automobili e via dicendo. Lasciate che se ne preoccupino loro. Voi occupatevi delle cose che vi competono. E sarete sorprese di come questa divisione di compiti procurerà maggiore gioia e felicità.

Ad esempio, il naso serve per sentire gli odori, la bocca per mangiare, le orecchie per sentire. Ma se qualcuno… ciò che ho notato in Occidente è che tutti fanno il lavoro di tutti. Sapete, un presidente può essere anche un netturbino. Questo non avviene in India. Ciascuno ha le sue competenze. Ovviamente niente, nessun lavoro è superiore o inferiore, ma qualunque siano le vostre capacità dovreste agire di conseguenza. Specialmente fra uomini e donne questo è molto importante. E, se non avete imparato ad essere dolci, cercate di imparare dalle donne indiane il modo in cui controllano i loro mariti.

Ora, per quanto riguarda i sattvici, loro sono persone che sanno che cosa è giusto. In realtà sono la categoria dei ricercatori. E tali ricercatori trovano automaticamente la verità. Loro sono coloro che arriveranno a ciò che è giusto. Hanno un senso speciale, uno speciale settimo senso che conferisce loro la capacità di comprendere. Ciò che chiamiamo una penetrazione molto profonda e una intelligenza pura che conferisce loro una comprensione della realtà delle cose. È così.

Certo, alcuni di loro ci metteranno del tempo per andare al centro perché sono di lato sinistro o di lato destro.

Ma persino se arrivano al centro possono andare a destra, possono andare a sinistra, possono fare un po’ così (oscillare, ndt), ma sono loro le persone che si avvicinano a Sahaja Yoga. Gli estremisti non verranno mai in Sahaja Yoga. Non dovreste cercare di tirarli dentro, specialmente gli uomini di lato destro, le donne troppo di lato destro o troppo di lato sinistro e neppure gli uomini che sono troppo sul sinistro, come qui a Nasik dove trovo che le persone siano molto condizionate.

Anche se siete troppo condizionati non potete venire in Sahaja Yoga. Tutte queste persone, anche se vengono in Sahaja Yoga, ci resteranno per breve tempo e poi se ne andranno.

Ecco perché talvolta dico che un certo matrimonio non avrà successo. Si dovrebbe cercare di capire per quale motivo Madre lo ha detto. Infatti mi imporranno deliberatamente quel matrimonio: “Madre, no, noi vogliamo sposarci. Abbiamo deciso”. E nel giro di tre giorni torneranno per divorziare. Quindi si deve comprendere perché Madre ha detto che non funzionerà. È importante, molto importante per noi sapere che vi sono anche molte altre cose in noi che agiscono.

Ora, a volte anche gli uomini possono essere estremamente dominanti e non dovrebbero… [Dice a lato: “Entra! Guardate, perché se ne sta lì?”.] … neppure loro dovrebbero dominare.

Ho visto che diventano molto dominanti. Alcuni uomini che hanno sposato ragazze indiane sono diventati così dominanti che ne sono scioccata. Come lo hanno imparato?

E inoltre cercano di dire alla moglie: “Fai questo, fai quello, fai quell’altro” e se lei non lo fa si arrabbiano.

Ho visto che anche gli italiani hanno quest’abitudine. Anche loro dominano moltissimo le donne italiane. Ed anche i greci. Infatti gli italiani, i greci, gli egiziani e gli indiani sono considerati tradizionalisti come noi, sapete. Ma gli indiani sono i peggiori, e non posso contare gli altri.

Ma loro cercano di dominare le loro donne. Controlleranno il denaro, controlleranno questo, controlleranno quello, controlleranno le donne, ma non sono capaci di controllare se stessi. Così questo è ciò che si dovrebbe cercare di non fare. Quando si tratta delle donne dovete rispettarle. Esse meritano rispetto e, se non le rispettate, non potete sposarle e vivere con loro.

Ora, queste persone molto dominanti, colleriche, confuse, in realtà rovinano le sahaja yogini. L’ho visto.

Ottime sahaja yogini sono state rovinate da uomini simili. Dandole in matrimonio… a volte penso: “Perché ho sposato questa brava ragazza con questo individuo orribile?”.

Infatti la ragazza all’inizio si oppone ad un uomo simile. Dice: “Madre, non riesco a sopportare quest’uomo, è troppo per me. È davvero troppo. È troppo rozzo. Si comporta in modo strano”. E poi anche lei comincia a comportarsi allo stesso modo. Il suo linguaggio cambia, lo stile cambia. È qualcosa di sorprendente. Una persona che è una brava sahaja yogini, una bravissima sahaja yogini. Ne abbiamo a Londra e in America, ho visto ragazze così.

Vi chiederei dunque di non cercare di sfogare la vostra collera e tutte queste cose sulle vostre mogli perché esse reagiranno, e rovinerete la loro vita e la loro ascesa, come avete già rovinato la vostra.

Cercate di calmarvi. Dovete essere pacifici, amorevoli, affettuosi. Non avete assolutamente motivo di essere in collera.

Nessuna collera, assolutamente. Questo è estremamente importante. Dovete ricordare che Krishna iniziò dalla collera[6], (dicendo) che si viene rovinati dalla collera. La collera non è ammessa.

Appena vi adirate andate a battervi con la scarpa – questo è il modo migliore – o, se non potete farlo, continuate a picchiare lì (fa un gesto che pare in direzione della testa, ndt)[7], affinché non sia consentita nessuna manifestazione di collera, perché questo rovinerà completamente Sahaja Yoga.

Non è ammesso avere nessuna collera a nessun costo. Ad eccezione di quando Madre sia stata… (offesa, attaccata, ndt) … in quel caso ovviamente non posso fermarla perché è aspettarsi troppo. Quando la gente mi insulta, dice brutte cose, voi andate in collera, non importa. Ma persino allora non è necessario che rispondiate. Mi occuperò io di loro. Voi non preoccupatevi. Dovranno pagare per questo, quindi non mostrate nessuna collera.

Ovviamente per le donne è fuori questione. Inoltre, non dovrebbero somigliare a matrone come la signora Thatcher. Va bene? Tipo: “Perché non hai pulito? Fai questo, fai quello”. Loro non devono dire così. Neppure una volta!

Meglio che facciate tutto voi. Non dite a vostro marito “fai questo, fai quello”, come ad un servitore. Non riduceteli a servitori. È vostro compito fare qualcosa ed è loro piacere aiutarvi. È un fatto. Ma vi accorgerete che, quando inizierete a fare tutto, gli uomini diventeranno vostri schiavi (risate).

Sahaja yogi indiano: Automaticamente!

 Shri Mataji: Automaticamente, dice lui! (Shri Mataji ride).

Quindi, dato che oggi siamo molto in gioia… molti stanno per sposarsi, lo sapete.

Poco prima che arrivaste ero in ritardo poiché stavo organizzando i matrimoni e, in questo lasso di tempo, abbiamo organizzato circa dieci matrimoni (risate e applausi).

Così adesso dobbiamo essere al centro. Dobbiamo essere gioiosi. Dobbiamo gioire delle nostre mogli e dei nostri mariti. Questa è la sola cosa che vi appartiene, che è privata, ed è davvero qualcosa di straordinario.

Ma non cominciate a piangere, a lamentarvi del passato. Dimenticate il passato. Non discutetene. Non parlatene. Non piace a nessuno. Eliminate tutte queste assurde idee romantiche. Sono tutte idee assurde.

Ricominciate da zero, con la grandiosa idea che vi accingete ad iniziare una nuova vita di comprensione e gioia.

Non ha importanza ciò che dicono vostra madre o vostro padre, niente. Per noi non è importante. Sono io vostro padre e vostra madre, vostra sorella, comunque vogliate chiamarmi. E vi ho dato una moglie. Quindi adesso non potete rimproverarmi di nulla (risate, Shri Mataji ride).

Adesso, oggi, iniziamo da zero con questa nuova Religione Universale Nirmala. Voi siete dunque tutti membri della Religione Universale Nirmala, d’accordo? Siete tutti d’accordo?

[Shri Mataji fa namaste]

[Applauso]

[Un sahaja yogi dice: “Bola Vishwa Dharma Nirmala Dharma ki jai!”]

Shri Mataji: (in hindi o marathi) Chiamatela “Vishwa Nirmala Dharma”.

[Un sahaja yogi dice: “Vishwa Nirmala Dharma ki jay”!”]

Shri Mataji: Ah. (In segno di approvazione)

[Shri Mataji parla in hindi o marathi alle persone intorno, dando indicazioni riguardanti il puja:

…. Atharva Shirsha]

Pujari: Usiamo questo?

[Ha inizio la recitazione dei mantra in sanscrito – segue il Ganesha Atharva Shirsha. Poi il Puja continua con il lavaggio dei piedi e l’offerta degli elementi sacri sulle mani di Shri Mataji]

Shri Mataji (hindi o marathi): Ya Devi Sarva Bhuteshu…

 

[Gli yogi recitano Ya Devi Sarva Bhuteshu.]

 

(Recitazione dei tre grandi mantra:)

Om twameva sakshat Shri Mahalakshmi Mahasaraswati Mahakali Trigunatmika Kundalini sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Kalki sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Kalki sakshat Shri Sahasrara Swamini Moksha Pradayini Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha. Shri Nirmala Devi Namoh Namaha. Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

 

Om twameva sakshat Shri Ganesha Gauri sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Kundalini Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Lakshmi Narayana Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Brahmadeva Saraswati Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Adi Guru Dattatreya Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Durga Mata Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Sita Rama Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Shiva Parvati Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Radha Krishna Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Mahalakshmi Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Gesù Maria Mata Sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Sahasrara Swamini Moksha Pradayini Bhagavati Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Mahalakshmi Mahasaraswati Mahakali Trigunatmika Kundalini sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Kalki sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Kalki sakshat Shri Sahasrara Swamini Moksha Pradayini Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha. Shri Nirmala Devi Namoh Namaha. Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

 

Bola Vishwa Dharma Nirmala Mata ki – Jai!

 

(Shri Mataji commenta a lato in hindi o marathi).

 

Shri Mataji: Quante sono le signore, sette? Copritevi la testa. Venite, venite… sette… siete soltanto in cinque?

Pujari: Sì. Bene. Ne sta arrivando un’altra, Madre.

Shri Mataji: Venite da questa parte… Passate da questo lato. Venite da quella parte… Anche qui. Qualcun’altra venga da questo lato. Sì…

(Affinché) ci sia una catena, una catena. Vedete, voi state lì in piedi, per te va bene qui (Shri Mataji prende il braccio destro di una delle signore davanti a Lei e lo mette sul braccio sinistro dell’altra, formando così una catena, ndt), d’accordo?

Ora formate la catena. Va bene. Adesso, avanti.

[Devi puja]

(Vengono recitati mantra in sanscrito.)

Om shanti, om shanti, om shanti.

Shri Mataji: Ci sono tre tipi di… (continua in hindi o marathi).

Bene.

(Ad una signora che ha decorato i Suoi Piedi:) Va bene? …Avanti. Ora…

Gli yogi: Om twameva sakshat Shri Mahalakshmi Mahasaraswati Mahakali Trigunatmika Kundalini sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Kalki sakshat Shri Adi Shakti Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

Om twameva sakshat Shri Kalki sakshat Shri Sahasrara Swamini Moksha Pradayini Mataji Shri Nirmala Devi Namoh Namaha.

 

Yogi: (recita il Mahalakshmi Stotram che viene ripetuto dagli altri yogi) Namastestu Mahamaye Shri Pithe Sur. Pujyite Skankha Chakra Gada Haste Mahalakshmi Namostute.

(Una pujari corregge dicendo che si dovrebbe recitare:) Mahalakshmi Nirmala Devi Namostute.

 

Namastestu Mahamaye Shri Pithe Sur. Pujyite / Skankha Chakra Gada Haste Mahalakshmi Namostute / Namaste Garuda Rudhe Kolhasura Bhayankari / Sarva Pap. Hare Devi Nirmala Devi Namostute / Sarvagnye Sarva Var.de Sarva Dusht. Bhayankari / Sarva Dukh. Hare Devi Nirmala Devi Namostute / Siddhi Buddhi Prade Devi / Bhukti Mukti Pradayini / Mantra Murte Sada Devi / Nirmala Devi Namostute / Adyantar. Hite Devi / Adya Shakti Maheshwari / Yoga Je Yoga Sambhute / Nirmala Devi Namostute / Sthula Sukshma Maha Raudre / Mahashakti Maho Dhare / Maha Pap. Hare Devi Nirmala Devi Namostute / Padmasan. Sthite Devi Parabrahma Swarupini / Parameshi Jagan Mata / Nirmala Devi Namostute / Shwetambhar. Dhare Devi / Nana Alankar. Bhushite / Jagat Sthite Jagan Matah / Nirmala Devi Namostute / Mahalakshmi-Ashtaka Stotram Yat Pathed-Bhaktiman-Narah / Sarva-Siddhi-Ma-vapnoti Rajyam Prapnoti Sarvada / Eka-Kale Pathennityam Maha-Pap.-Vinashanam / Dwi-Kalam Yah Pathennityam Dhana-Dhanya-Samanvitah / Trikalam Yah Pathennityam / Maha Shatru Vinashanam / Nirmala Devi Bhavennityam Prasanna Var.dha Shubha.[8]

 

Mahakali Mahalakshmi Mahasaraswati Nirmala Devi Namoh Namaha.

 

[Vengono cantati gli shloka a Shri Durga e uno yogi li traduce].

Yogi: Farò la traduzione degli shloka.

 

“Madre Durga, non appena io Ti ricordo, Tu rimuovi la mia paura. Madre Durga, appena io ti ricordo, Tu rimuovi la mia paura – se ti ricordo con la mente in pace, Tu mi concedi la saggezza. La Tua mente è sempre colma di fiori per soddisfare gli altri. Tu sei sempre pronta a rimuovere da me povertà, calamità e paura. Non esiste nessuno che per noi…

 

 [Fine della registrazione video]


[1] Fondo fiduciario.

[2] Universale.

[3] Religione.

[4] “Nirmalites” (Nirmaliti) o “Nirma-lights” (luci di Nirmala).

[5] Roti-beti-byabahar: Letteralmente indica la pratica (byabahar) di mangiare insieme (roti) e di dare in matrimonio la propria figlia (beti) all’interno di un altro gruppo sociale. Tuttavia, nel caso vi sia un gruppo considerato socialmente inferiore, non si accetterà né di prendere cibo né di dare in sposa la propria figlia.

[6] “Penso che in tutta la (Bhagavad) Gita, se la leggete, vi sia una cosa molto importante. Egli dice: “krodho’ bhijaayate sammohah”. Vedete, di tutti i peggiori difetti che abbiamo… secondo Lui abbiamo sei nemici. Ma nella Gita Egli iniziò da ‘Krodha’. Egli disse – inizia da Krodha, ossia la collera (…) Egli iniziò da Krodha, (dicendo) che tutti i problemi hanno origine da Krodha…” (Shri Krishna Puja, Cabella, 01/09/1991).

[7] “Se siete una persona collerica, sfogate la vostra ira su voi stessi, picchiatevi a dovere: la cosa migliore è schiaffeggiarsi il viso, così vi farete un po’ male e ve lo ricorderete, tanto per cominciare. Poi battetevi con la scarpa sul terreno, ogni mattina: “Sei arrabbiato? Bene, prendi questo, e questo, e questo!”. (Shri Krishna Puja, Birmingham, 15/08/1981).

“Un giorno qualcuno venne a dirmi: “Madre, mi sento così arrabbiato, ho voglia di picchiare qualcuno.” Io risposi: “Bene, fai una cosa. Prendi un sandalo e battitelo in testa. Fine. Questo è l’unico modo per poterti liberare di questa abitudine di voler picchiare gli altri.” (Puja di Natale, Ganapatipule, 25/12/1995).

[8] (Adattamento della traduzione del bhajan Mahalakshmi Stotram presente sul “Song book”:)

O Shri Mahalakshmi, omaggio a Te che sei Mahamaya, che sei la sede della ricchezza e della bellezza, che sei venerata dagli Dei e che reggi nelle mani la conchiglia, il disco e la mazza / O Nirmala Devi, omaggio a Te che cavalchi Garuda (l’aquila), che susciti terrore nel demone Kola e sei la Dea che rimuove tutti i peccati / O Nirmala Devi, omaggio a Te che sei onnisciente, che doni tutte le grazie, che sei il terrore di tutti i malvagi e sei la Dea che rimuove tutte le sofferenze / O Nirmala Devi, omaggio a Te che sei la Dea che dà appagamento (Siddhi) e intelligenza, che dà gioia e saggezza e sei sempre la personificazione dei mantra / O Nirmala Devi, omaggio a Te che non hai inizio né fine, che sei l’Adi Shakti (Energia Divina Primordiale) e la grande Dea nata dallo Yoga / O Nirmala Devi, omaggio a Te che sei sottile e solida (sthul), molto impetuosa, onnipotente, dotata di un ventre prominente e che rimuovi grandi peccati / O Nirmala Devi, omaggio a Te che sei seduta su un loto, che sei nella forma di Parabrahma, che sei la sorvegliante suprema e sei la Madre dell’universo / O Nirmala Devi, omaggio a Te che indossi vesti bianche, che sei adorna di svariati ornamenti, che esisti ovunque nell’universo e sei la Madre dell’universo / Questo inno alla grande Dea della ricchezza, se letto con devozione, donerà ogni successo e concederà ogni posizione terrena.

Se sempre letto una volta al giorno, grandi peccati saranno distrutti. Se sempre letto due volte al giorno, ricchezza e prosperità saranno assicurate. / Se sempre letto tre volte al giorno, il grande nemico (ego) sarà distrutto. Nirmala Devi sarà sempre compiaciuta di tale persona di buon auspicio.