La necessità di andare più in profondità Sydney (Australia)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I La necessità di andare più in profondità – L’essenza degli elementi Discorso ai sahaja yogi – Domande e risposte Burwood Ashram, Sydney (Australia), 6 Maggio 1987 Sono felice che abbiate tutti meditato qui cercando di sviluppare la vostra profondità. Voi siete dotati tutti di profondità, di una personalità interiore molto profonda. Tuttavia dobbiamo toccarla, è molto importante. Perché, vedete, noi cantiamo, suoniamo, e questa è un’ottima cosa; godiamo della compagnia reciproca, anche questo è ottimo ed è una bella cosa. Però dobbiamo gioire anche della compagnia di noi stessi meditando, entrando in voi stessi. Ora qualcuno potrebbe chiedere: “A che scopo? Madre, ormai abbiamo ricevuto la realizzazione, conduciamo una vita piacevole, gioiamo di noi stessi, ce la passiamo molto bene”. Più entrate in profondità, più profondamente toccate l’essenza di tutte le cose, di tutti gli elementi, per esempio. Al termine della vostra meditazione, avete visto come sia caduta la pioggia, come essa sia giunta all’improvviso. La pioggia ha percepito la vostra profondità, o voi avete percepito la profondità della pioggia. Ormai sapete che, se accendete una piccola candela e rivolgete le dita verso di essa, con la mia fotografia lì, essa agisce, reagisce e vi dà una fiamma che brucia; a volte emette fumo, a volte guizza. Quindi avete notato che avviene una reazione anche nel fuoco. Tutti gli elementi hanno dunque un effetto, se un santo vuole ottenere Read More …