Shri Rama Puja

Les Avants (Switzerland)


Feedback
Share

Shri Rama Puja, Les Avants (Svizzera), 4 Ottobre 1987.

Oggi celebriamo in Svizzera l’incoronazione di Shri Rama nel giorno di Dassera. Molte cose sono avvenute nel giorno del Dassera. La cosa più importante è che Shri Rama venne incoronato re lo stesso giorno che egli uccise Ravana. Molti potrebbero domandarsi come uccise Ravana e venne incoronato lo stesso giorno.
A quei tempi in India avevamo aerei supersonici ed il nome del suo aereo era Pushpak – il fiore- aveva una velocità enorme. Dopo aver ucciso Ravana, egli venne ad Ayodhya con sua moglie il giorno in cui venne incoronato. Nel nono giorno egli adorò la Dea per ottenere forza, potenza per le sue armi, ed  il decimo giorno uccise Ravana. Potete immaginare come la gente fosse avanzata al tempo di Shri Rama. La ragione è che il re era un’Incarnazione, inoltre era un re benevolente, come descritto da Socrate. La storia di Rama era scritta prima che egli nascesse. Ancor prima c’erano stati degli indizi. Il veggente Valmiki scrisse l’intera storia di Shri Rama. La nascita di Shri Rama fu opera di Agni (Fuoco). Egli nacque nella Dinastia di Surya (Sole). Benchè egli fosse nato con le benedizioni di Agni nella Dinastia Surya, egli fu uno dei più miti Avatar. Egli è conosciuto come una persona molto formale (Sankoch). Egli avrebbe fatto di tutto per sopportare i propri problemi, piuttosto che dire ad altri di fare qualcosa. Abbiamo avuto ancora molte persone così – come il  Primo Ministro Lal Bahadur Shastri.

Se lui si trovava in una stanza con altre persone e voleva spegnere la luce non l’avrebbe chiesto a nessuno ma l’avrebbe fatto da solo. Questa è la più grande qualità di Shri Rama, che non avrebbe mai fatto fare ad altri qualcosa per sè nè avrebbe comandato qualcosa o usato qualcuno per i propri scopi. Questa gente, che è nata in famiglie forse molto basse, o negative, di lato sinistro con ogni sorta di problemi, hanno in loro un terribile agnya e terriibile Surya. La persona nata in Surya deve essere estremamente umile. Egli è colui che dimostra che nulla lo può toccare o farlo sentire quacosa di grande.

Vediamo la gente che cerca di disprezzare gli altri. “Tu non mi piaci, questo non è buono, è difficile”. E’ un segno che una persona così ha un carattere infimo.  Una persona di carattere si distingue per la sua tolleranza nei confronti degli altri. L’intolleranza è segno di una persona estremamente egoista e vanitosa. Shri Rama era tanto amato dalla sua gente.  Egli aveva la moglie più bella, il cui padre era il molto venerato Janaka. Egli era così umile che in tutto il suo carattere si può vederne la bellezza.   Egli si trovava in una piccola barca, durante l’esilio. Quello che governava la barca era un semplice barcaiolo. Il barcaiolo si sentiva molto sconvolto perchè sedeva di fronte al re di Ayodhya e non aveva vestiti adatti. Allora Shri Rama, anch’egli vestito in abiti da villaggio, gli disse  “Perchè ti tormenti ? Anch’io porto questo. Io non sono più un re. Tu sai governare la barca, ma io no so come governare la barca.”   Egli  metteva su un piedestallo molto alto anche la gente che noi chiamiamo di bassa casta, il che dimostra che egli rispettava gli esseri umani. Egli è chiamato Maryada Purushottam il che significa che lui era colui  che sapeva fin dove arrivare con qualcuno, come parlargli e come avvicinarlo. Troviamo gente che si  comporta  male  persino  col marito, la moglie e i loro bimbi.  Con gli estranei sono sul punto di saltar loro addosso. Ciò è assolutamente contro Rama. Ciò è da Ravana. Nemmeno Ravana era così, perchè aveva certi Dharmas dentro di sè. Egli era un’anima realizzata, ma divenne un Rakshasa perchè era diventato arrogante. Ma nemmeno la sua arroganza può essere paragonata con molti uomini e donne moderni.

Loro hanno veramente superato Ravana. La somma di arroganza e manifestazione d’odio è  così  ridicola e fa apparire la persona così inutile. Io vedo gente del genere comunemente, anche in Sahaja Yoga.

In effetti gente del genere è assolutamente disprezzata da Dio Onnipotente. C’era una donna molto vecchia che apparteneva agli esiliati dei Bhils, con pochissimi denti, essa portò alcuni  frutti – bacche, essa ne assaggiò  ognuuna  per vedere quali erano dolci e gli offrì solo quelle dolci. Egli le mangiò con tanto entusiasmo che suo fratello Laxmana era un po’ arrabbiato. Anche Sita le mangiò e le trovò saporite come il nettare del paradiso. Così finalmente anche Laxmana le assaggiò. La dolcezza di Shri Rama e il modo che usava per mettere a proprio agio la gente. Per esempio un’ostrica trova un piccolo sasso nel proprio guscio e produce un liquido rilucente e lo copre con questo liquido e ne fa una perla per metterlo a suo agio. Rama non cercava il proprio agio. Rama era diverso perchè desiderava fare di ciascuno un diamante o una perla ed è così che egli si sentiva bene.

Se dovete assimilare le sue qualità, prima dobbiamo comprendere la situazione innata di Shri Rama. Shri Rama si trova nella parte destra del vostro cuore. Il cuore destro è molto importante, perchè da esso dipendono il cuore, i polmoni, la gola, la trachea, il naso, le orecchie, gli occhi, la parte interna. La parte esterna, le fattezze sono date da Shri Krishna. Essi sono lo stesso, ma uno agisce come parte interna e l’ altro come parte esterna.  E’ tanto importante avere a posto sia la parte interna che quella esterna. Shri Rama non ha mai badato alla parte esterna o all’aspetto esteriore di una persona. Poichè egli venne prima di Shri Krishna, egli si preoccupò di costruire la parte interna  di   un essere umano. Benchè egli si trovi nel cuore destro egli agisce tramite il vostro Hamsa Chakra e in parte attraverso il vostro Vishuddhi Chakra nella parte interna di esso. Come persona Shri Rama era molto sano e grande, con le mani che gli arrivavano alle ginocchia. Egli era massiccio. Benchè egli fosse nato da Agni, l’acqua è il suo elemento principale. Essi non erano come bastoni, come gli ideali moderni, che sembrano pazienti di tubercolosi.

Ma ciò non significa che tutta la gente paffuta vada bene.  La sua parte interna è assolutamente stupenda  e  piena di amore, affetto e calore. Se una persona non ha queste cose è un segno che quella persona non è un  Sahaja Yogi. Una persona chiassosa, che parla forte e ride nei momenti sbagliati non può essere un Sahaja Yogi. La dolcezza di Shri Rama va agli estremi. Una volta, mentre stava combattendo Ravana, gli  stava mozzando le teste una ad una con le sue freccie. Mozzata la seconda, sarebbe tornata fuori la prima, perchè Ravana aveva una specie di grazia che nessuno poteva ammazzarlo colpendolo in testa. Laxmana disse “sai che Ravana non può essere ucciso  picchiandolo in testa e allora perchè non lo colpisci al cuore?” Egli disse “La ragione è che proprio ora ha nel cuore Mahalaxmi,cioè Shri Sita. Sita è seduta nel suo cuore. Ma a forza di picchiarlo sulla testa presto la sua attenzione andrà là, e appena la sua attenzione sarà là potrò colpirlo al cuore.”

Una volta fu molto gentile, quando un’orribile donna, Shurnapaka, venne per incantarlo. Essa disse “Rama, perchè non mi sposi ?” Shri Rama sorrise e disse “Io ho già moglie e credo in una sola moglie, perciò mi spiace ma non posso sposarti” Poi disse maliziosamente “C’è mio fratello Laxmana. Sua moglie è rimasta ad Ayodhya, puoi chiederlo a lui”. Essa andò da lui e chiese a Laxmana di sposarla. Essa si era trasformata in una donna bellissima.  Egli si arrabbiò tanto con lei che le tagliò il naso; ciò avvenne a Nasik, che significa naso. Un altro lato del suo carattere è che era coerente.  Shri Krishna era un diplomatico e perciò incoerente. Qualunque cosa Rama disse egli fece per tutta la sua vita. Ad esempio egli credeva in una sola moglie. Quando sua moglie era via, all’ashram di Valmiki, egli dovette condurre il Rajsuya Yagna. Per questo Yagna sua moglie doveva essere vicino a lui,  gli chiesero di risposarsi, lui rifiutò e disse “Io celebrerò questo Yagna ma non mi risposerò” Allora gli dissero di fare una statua di Sita in oro. Nel suo Dharma egli era perfetto.

Un altro caso è, quando Sita venne esiliata egli non dormì mai in un letto. Il dolore che egli provò per sua moglie è descritto molto bene da tutti i poeti dell’India. Quando Sita lo lasciò alla fine fu in un modo molto misterioso. Essa scomparve semplicemente dentro Madre Terra, perchè era stata Madre Terra a generarla, dopodichè Shri Rama si sentì completamente smarrito e saltò nel fiume Sharyu scomparendo nell’ elemento acqua, dal quale era venuto. Rama dovette abbandonare sua moglie. La società  in cui viveva lo stato che governava non accettavano una moglie che era vissuta con Ravana. La gente cominciò a parlarne. Da buon re egli decise che sua moglie doveva essere lasciata per sempre. Allora la mandò su un magnifico carro con il suo primo ministro e il fratello Laxmana  e la portarono giù all’Ashram di Valmiki. Come risultato lei rimase veramente sconvolta. Lei era l’Adi Shakti, non aveva da preoccuparsi. Essa disse “Non fate altro che lasciarmi qui”. Essa era una persona molto rispettosa di sè stessa. Essa non disse “Andrò da lui o lo citerò in giudizio e mi farò dare dal tribunale tutto il suo danaro. Come osa buttarmi  fuori.” Niente del genere. Questa è la grazia di una donna. Era anche incinta. In India essa lo sopporta ma qui (n.d.tr.in Occidente) è diverso. Se non c’è aggressione non c’è nemmeno regressione. Ma lei disse “No. Io debbo mettere al mondo questi bimbi e posso badare a me stessa. Per favore ditegli di non preoccuparsi per me.” Essa disse a Laxmana di aver cura di Rama. Essa disse al Primo Ministro di prendersi cura del Regno. Guardate la dignità, l’equilibrio, il carattere e la personalità di Sita. Rama era chiamato Maryada Purushottam e guardate sua moglie : era pari a lui in ogni senso. Quando essa fu tenuta da Ravana, egli era talmente spaventato dalla sua Shakti che non   osava nemmeno toccarla. Lui cercava di spaventarla dicendo ad es. “Farò questo alle donne dell’India. Rinascerò. Mi comporterò male”. Egli non poteva toccare la sua mano. Era così spaventato. Quando Hanumana portò l’anello di  Shri Rama e glie lo presentò essa disse “Sì, lo so, come sta ?” Hanumana disse “Madre ti posso portare sulla mia schiena” Essa disse “No, Shri Rama è un re coraggioso. Venga lui stesso, combatta questo Ravana e lo uccida, perchè lui è malvagio e poi andrò con lui con tutta la gloria” Essa non lo temeva.

Per lei la cosa importante era che Ravana venisse ucciso da Rama. Che grande coraggio per una donna.   Per entrambe le parti vedete che cosa potente sia il carattere di una donna. Non è una cosa reazionaria. “Mio marito è così., perciò io sono così.Mio marito non fa questo per me.Mio marito se ne è andato e allora io sono finita.Cosa posso fare senza mio marito.” Nulla del genere.  Essa è indipendente. Essa disse di no a Hanumana. “Quando Rama verrà e cancellerà questo malvagio da questa terra, solo allora mi potrà portare con sè. Io non scapperò nè mi ritirerò. Io affronterò questa cosa.” Per una donna è troppo essere imprigionata da una persona  orribile in un posto tanto pericoloso per lei. Ravana tentò di farle di tutto, ma lei rimase assolutamente calma e tranquilla, aspettando l’arrivo di suo marito. Possiamo pensare a una donna così nei tempi moderni ? Così soddisfatta di sè. Così tanto in equilibrio. Così piena di fiducia e di forza, Questo è il messaggio della vita di Shri Sita.

La benevolenza di Shri Rama si manifestò quando egli iniziò a governare il suo popolo. Egli era colui che si preoccupava dei bisogni del popolo. Per lui era importante che il popolo governato da lui fosse felice e gioioso. Egli si prendeva cura di esso con grande amore. Egli aveva 2 figli dei quali potè prendersi cura solo per poco tempo perchè furono persi assieme alla madre Sita e furono loro a rintracciarlo in un modo che Valmiki insegnò loro, come cantare il Ramayana. Essi andarono ad Ayodhya e cantarono il Ramayana. In uno dei Yagyas dove presero il cavallo di Shri Rama, Hanumana trovò impossibile combattere quei due ragazzi e non riuscì a comprendere. A questo punto devo descrivere il carattere del grande Hanumana. Egli andò a dire a Shri Rama “Non posso capire quei due ragazzi. Non posso affrontarli. Non so chi siano.” Allora Shri Rama andò lì. I ragazzi stavano lì con le loro frecce. Poi Shri Sita comparve davanti a loro e disse “Non potete combattere. Egli è vostro padre”. Questo fece capire a Hanumana. Egli disse “Ora io posso combattere Shri Rama. Perchè ti ha lasciato a quel modo”. Guardate la dolcezza di Shri Hanumana che era un così grande devoto di Shri Rama, potè vedere che egli aveva reso ingiustizia a “mia madre”. Lui sosteneva questo. Hanuman è l’angelo Gabriele che è innocenza, semplicità e dinamismo.

Il suo dinamismo era tale che appena nato egli disse “Meglio mangiare il sole, perchè il sole scotta la gente in India”   Egli andò e prese il sole. La gente dovette dirgli di lasciare il sole perchè, anche  se scotta, è di grande aiuto, e allora egli lasciò il sole. Hanumana spese tutta la sua vita a servire Shri Rama.  Egli era un gran devoto di Shri Rama Hanumana aveva nove poteri, che poteva diventare piccolo, grande, ecc. Per prendere un particolare tipo di erba medicinale chiamata Sanjeevani per Laxmana che stava morendo, Hanumana, non riuscendo a trovare l’erba, portò l’intera montagna nella sua mano. Questa è la Hanumana Shakti. Con tutta questa forza e questi poteri egli era una persona così umile e dedicata. Questo è il segno di un potente Sahaja Yogi. Chiunque sia potente deve essere umile e non violento. Il Mahatma Gandhi diceva “Che cos’è colui che è non violento perchè non può protestare. Ma   la non violenza del potente è il segno della vera non violenza. Se i potenti sono non violenti ciò significa che essi sono molto fiduciosi dei loro poteri. Perchè questa gente che ha fiducia nei propri poteri dovrebbe aggredire gli altri ? Coloro che sono violenti, arrabbiati, collerici, aggrediscono la gente, torturano e disturbano tutti, sono quelli che hanno un carattere debole. Se il loro carattere fosse a posto, non farebbero tutte queste cose.” Questo è il segno di una persona che è posseduta o è sotto l’influenza di una possessione, o è troppo debole ed è posseduto dalla propria rabbia perchè non ha la forza sufficiente per sopportare qualcosa. La cosa più potente è Madre Terra perchè essa è stata il potere di sopportare. Colui che ha il potere di sopportare è il potente. Colui che non ha il potere di sopportare, ad esempio “Non posso sopportare questo, non mi piace quello” è privo di valore per questa terra e a volte mi chiedo perchè Dio li abbia creati. E’ un guaio avere attorno a sè una persona, “non posso mangiare questo, non mi piace quello.”

Allora perchè sei qui ? Non piacciono nemmeno a nessuno. Il potere di una persona sta nel sopportare le cose. Quanto potete subire senza sentirlo. Come se vi trovate nella giungla e siete felici. Se siete in un posto siete felici, che siate con questo colore o con quel colore, che siate con questa razza o con quella razza, che siate con questo tipo di vita o con quel tipo di vita, lo potete sopportare. La capacità di sopportazione vi dà il calibro per avere Sahaja  Yoga.   Non è che dovete soffrire. Voi non soffrite. E’ solo marginale. Per una persona che desidera tutti i comfort, una persona che vuole vivere nel lusso ma senza alcun tipo di inconveniente o di difetto è un accattone. Il miglior modo di liberarsi dei problemi è quello di non averne. Io non guido, così non ho problemi di guida. Io non telefono così non ho problemi di telefono. Qualsiasi cosa vi infastidisca, evitate di averla. Perchè desiderate averla ?

Abbiatela e preoccupatevene ! La parola “problema”, che è molto comune in Europa, noi non l’abbiamo mai sentita. Noi abbiamo usato questa parola solo studiando geometria.

Per un problema la soluzione è quella di non avere la cosa che vi crea il problema. Potete rinunciare a qualunque cosa vogliate se sapete staccarvi da essa.

Molta gente mi viene a dire “Madre abbiamo un ego. Questo è il problema”. Io dico “Allora abbandonatelo”. Essi vogliono dire : “abbiamo dei guai con questa cosa ma vi siamo ancora attaccati.” come dire “abbiamo paura di un coccodrillo ma vogliamo mettere il nostro piede nelle sue fauci. Abbiamo un problema che il nostro piede venga mangiato dal coccodrillo.” “Allora lasciate andare.” Ma loro cercheranno un coccodrillo, gli metteranno un piede in bocca e poi verranno da me a dire “Madre abbiamo un problema. Il mio piede è in bocca al coccodrillo”. Senza arrivare al problema come può presentarvisi un problema ? Per esempio, la gente ha problemi molto sciocchi, stupidi. Il vostro più grande problema penso sia il vostro orologio. Dovete andare all’aeroporto. Non appena dite a qualcuno che dovete andare, non voi, ma tutti cominciano a correre. “Cosa succede ?” “Madre, tu devi andare all’aeroporto” Ma perché siete così eccitati a questo proposito ? Questo è un problema per gente molto meticolosa. Ora, anche supponendo che pensate di perdere l’aereo. E allora ? Dov’è il problema ? O lo prendete o non lo prendete Cosa c’è in mezzo ? O funziona o non funziona. Queste sono due possibilità. Dove è la terza possibilità ? Metti che qualcuno mi debba del danaro, o me lo darà o non me lo darà. Qual’è il problema ? Il problema è che voi volete chiamarlo un problema ed evitare di guardare in faccia la realtà. Se guardate in faccia la realtà andrete da lui e gli direte di darvi il danaro. “Tu devi pagarmi. E’ tuo dovere. Se non mi paghi stai agendo in modo sbagliato”. Voi non fate questo, ma invece ve ne state seduti a casa a lamentarvi. Se guardate la cosa dritta in faccia sarete sorpresi che non vi sono problemi per nulla.

Mettiamo che la vostra macchina abbia un guasto. Allora ha un guasto. Scendete e state allegri finchè trovate un passaggio, o state lì per la notte. Cosa importa. Nessuna tigre viene a mangiarvi. Se la tigre deve mangiarvi vi mangerà. Dov’è il problema ? E’ destinato. In ogni caso nessuno muore. Voi rinascerete. Se guardate la cosa da questo punto di vista, la maggior parte dei problemi non esiste. Essi sono come bolle, create dalle onde dei nostri pensieri. Come oggi che non c’era una sala disponibilie. Non importa. Facciamolo all’aperto. Farne il meglio è il modo insegnatoci da Shri Rama.

In che modo ci ha aiutato Shri Rama ? Con il suo carattere, equilibrio, pace, mitezza e dolcezza egli ci ha mostrato come dovrebbe essere un re benevolo e allo stesso tempo un amoroso marito, un amoroso padre e una persona in Dharma. Egli organizzò tutte queste cose in modo da poter scendere nel Maharastra a piedi nudi per vibrare il suolo perchè un giorno i Sahaja Yogis sarebbero venuti nel Maharastra e questa terra doveva essere vibrata. Ad Ayodhya egli non tolse mai le sue scarpe, perchè egli era il re. Lungo la strada egli vide un masso che non era altro che una donna Ahilya. Bastò il suo tocco per riportarla in vita. Allo stesso modo faceva le cose come per caso e questo è stato lo scopo della sua vita di andare lì. Colui che ci ha aiutato a ottenere un progresso molto grande dentro di noi è Shri Rama. Shri Rama sta per Pranavayu. Cioè per l’aria vitale che respiriamo. Se quest’aria vitale si riscalda allora dobbiamo sapere che non siamo più con Shri Rama. Deve essere aria fresca quella che mandate attraverso il vosro naso e la vostra bocca. Quando siete arrabbiati le vostre narici fremono. L’aria calda, il naso caldo, gli occhi infiammati, tutto diventa corrugato e diventate un feroce Ravana, perchè avete dimenticato Shri Rama. Ciò che lui ha fatto al centro del cuore è avervi dato la paternità, perchè lui rappresente il padre. Che tipo di padre siete sta a voi decidere. Le persone che non sono buoni padri contraggono problemi di cuore destro. Anche le persone che non sono buoni mariti contraggono il cuore destro. Questo cuore destro è tanto importante perchè, specialmente in occidente dove a causa del clima dovete stare dentro alle case, vi inaridite completamente all’interno  e se allora non avete quella dolcezza, quel calore e quella gentilezza di Shri Rama, allora potete contrarre l’asma.  Tanta gente muore di asma in occidente. All’estremo litigate con le vostre mogli, le maltrattate. Le imbrogliate per il loro danaro o le torturate e allora è anche peggio. Così ha qualcosa a che fare con il danaro, perchè Shri Sitaji era Shri Laxmi e Sitaji era il potere di Shri Rama. Shri Laxmi è contrariata anche se siete un cattivo padre o marito. Questa è la ragione per cui la Gruha Laxmi è molto importante. Anche la donna deve essere una Gruha Laxmi e non una bisbetica. La moglie deve essere una donna stupenda con una natura molto dolce e deve parlare a suo marito in  un modo molto educato e deve aver cura dei bambini, della famiglia e degli ospiti. Se collettivamente esse non si comportanto bene, sono aggressive o tormentano gli altri, queste donne non debbono venire incoraggiate assolutamente.Tulsidas dice che dovrebbero essere sbattute (n.d.tr.nel senso di scosse, “frullate” più che picchiate). Sembra una pessima cosa nei tempi moderni se qualcuno dice che le donne dovrebbero essere sbattute se hanno quei difetti che le squalificano come Gruha Lakshmi. Naturalmente non c’è bisogno di picchiare. Ma dovete scacciare tutti questi badhas dalle vostre donne, altrimenti, se non riuiscite a mantenere le vostre mogli sulla retta via potreste anche ritrovarvi con un cuore destro e alla fine con l’asma. Perchè vostra moglie e voi siete parte della società. La società   ha certe leggi che sono molto  importanti. Vi è lo Stree-Dharma e il Pati-Dharma. Gli uomini che torturano le loro mogli hanno un pessimo cuore. Anche coloro che si prestano al gioco delle mogli hanno un pessimo cuore. Dovete essere in equilibrio. Voi siete il marito e lei è vostra moglie ed entrambi siete responsabili di mantenere un’ottima relazione familiare. Entrambi devono agire in funzione della loro natura di donna e uomo, rispettandosi a vicenda, amandosi l’un l’altro, dividendo tutto tra loro e vivere in un modo tale che la gente possa vedere che essi sono le  due ruote di un carro, quella di sinistra e quella di destra.  Essi sono uguali ma non simili.

Nel caso di Shri Rama egli lasciò sua moglie. Quando fu il turno di Sita anch’essa lo lasciò. Ma essa lo lasciò come avrebbe fatto una donna e lui la lasciò come avrebbe fatto un uomo. Essa lo lasciò in un modo adatto a una donna. Allo stesso modo quando una donna agisce deve agire da donna. I limiti di Maryada Purushottam sono che non tentate di sopraffare gli altri o di mettervi al loro posto. Per esempio coloro che sono aggressivi si fanno notare   anche nei nostri programmi. Essi saranno i primi a sedere davanti a me. I leader possono starmi di fronte. Stare sullo sfondo è la cosa più rispettabile da fare. (N.d.r. Invece) vanno avanti e saltano avanti per primi, fanno l’Aarti per  farsi notare, in un modo o nell’altro ottengono anche quel posto, a causa delle loro rivendicazioni e richieste. I leader devono stare attenti a non dare compiti del genere a persone che veramente mi disturbano per la loro arroganza e per il loro modo di farsi notare.

Se i leader non hanno mogli che sono umili, gentili, compassionevoli e che sono Gruha Laxmi e sono molto dolci  con il collettivo, dobbiamo cancellare marito e moglie dalla leadership.

Non possiamo avere dei leader con mogli orribili, perchè egli dovrebbe allontanare una moglie di quel genere in tutti i sensi, dovrebbe migliorarla e fare tutto il possibile finchè essa non sia a posto. Egli non dovrebbe essere il leader. Ho visto donne del genere portare giù gli uomini, portare giù Sahaja Yoga, Sahaja Yogi e tutta l’organizzazione di Dio. Bisogna stare attenti che quelle che sono le mogli dei leader siano estremamente buone, gentili, generose, pronte a spartire e ad aver cura, assolutamente materne e che non tollerino sciocchezze. Esse dovrebbero correggere quando la gente sbaglia. Esse non dovrebbero riferire di chiunque ai loro mariti, nè dovrebbero prendersi la responsabilità di fare cose che non rientrano nei loro compiti. Se non hanno questo livello sono inutili per la gente e non hanno di che essere orgogliose per essere le mogli dei leaders. Dalla vita di  Shri Rama e di Sitaji impariamo molto. Entrambi hanno fatto tanto per noi con l’esempio di una così grande vita. Per tutta la vita hanno sofferto. Hanno vissuto nei villaggi e nelle foreste pur essendo il re e la regina. Non hanno mai accusato scomodità. Hanno percorso tutta la strada a piedi nudi. Sono passati attraverso tutti i tipi di torture della vita. Sita è stata portata via da quell’orribile Ravana e ha dovuto vivere con un Raksha. Là essa ha mostrato la sua grandezza.

I caratteri di differente natura come Sita e Shri Rama hanno mostrato gli attributi complememtnari che avevano. Se le cose stanno così allora la relazione tra marito e moglie in Sahaja Yoga è meravigliosa. In questo giorno di Dussera stiamo per entrare in Ram Rajya in Sahaja Yoga, dove vi è benevolenza, amore, compassione, sicurezza, pace, gioia e   disciplina interna.  Ram stesso si è posto nella disciplina delle maryadas. Nello stesso modo anche noi dovremmo porci nella disciplina delle maryadas.

Affinchè Ram Rajya possa venire, Rama deve nascere nel cuore delle persone che sono al timone degli affari.

Che Dio vi benedica