Discorso d’apertura

Ganapatipule (India)

Discorso d’apertura a Ganapatipule,  India, 23 Dicembre 1991

Un benvenuto a tutte le persone provenienti da tutto il mondo. Siamo di nuovo qui a Ganapatipule e, molto sorprendente, domani è il giorno più importante dello Shri Ganesha Puja, che dovremmo avere un puja domani, è Angaraka domani, Angaraka Chaturthi.

Ormai sono più di ventun’anni che Sahaja Yoga è iniziato, e quando si vede il progresso di Sahaja Yoga è incredibile, assolutamente incredibile. Dobbiamo mantenere questo atteggiamento progressivo e diffondere Sahaja Yoga in ogni modo possibile. Naturalmente dobbiamo stare attenti quando diffondiamo Sahaja Yoga, perché ci potrebbero essere delle persone che sono alquanto negative che potrebbero atteggiarsi ad essere un tipo speciale di Sahaja Yogi. Ho conosciuto queste persone dappertutto : dicono agli altri che ho dato loro alcuni mantra, mantra speciali, e che Io, loro, sono molto vicini a Me, qualcosa del genere, una sciocchezza del genere. E le persone rimangono impressionate da tali tipi che dicono: “Sono qualcosa di speciale.” oppure: “Qualcosa di speciale deve essere fatto per me.” E’ una cosa davvero pericolosa. Tutto ciò che c’è è ben aperto ed è per chiunque, non ho davvero preferenze, non posso avere preferenze. Quindi, chiunque parli in questo modo, è necessario sapere che deve essere pazzo e negativo, e dunque evitate proprio una tale compagnia. Non avvicinatevi a nessuno che sia così.

Un’altra cosa di cui vi devo avvertire è che attraverso la diffusione di Sahaja Yoga si tende a formare gruppi, e questo raggruppamento è estremamente pericoloso. Non dovremmo avere gruppi. Apparteniamo ad una sola Vishwa Nirmala Dharma, all’intero universo; non abbiamo avuto alcun tipo di gruppo. Crediamo in tutte le religioni, rispettiamo tutte le religioni, e non possiamo raggrupparci sotto nessuna bandiera, dicendo: “Tu vieni dall’India”, “Tu vieni da Ceylon.” o “Tu vieni dall’ Inghilterra.” Tutti voi provenite da un unico luogo, che è Ganapatipule. Coloro che si trovano qui dovrebbero mescolarsi fra loro, parlare tra loro, anche se non si conosce la lingua: l’amore non necessita di nessuna lingua. E tutta quest’atmosfera può migliorare molto, ancora di più, se tutti voi cominciaste a sentire dentro voi stessi che: “Apparteniamo ad un’unica vita universale.” Non abbiamo più una vita individuale, ora. Tutta la nostra vita individuale è finita, apparteniamo alla collettività dell’intero l’universo. Dobbiamo vedere i lati positivi di ognuno di noi e rispettare ognuno di noi, poiché siamo tutti santi. Non possiamo mancarci di rispetto. Dobbiamo vedere che abbiamo qualcosa dentro di noi, che è la cosa più alta, ed anche gli altri ce l’hanno, quindi dobbiamo dar loro il massimo rispetto. Ci dovrebbe essere, fra di voi, la più grande comprensione, di questo Amore che ha fatto tutto questo grande lavoro di Sahaja Yoga.

La terza cosa che voglio dirvi è questa: che ci sono persone che sono contro di noi e che saranno contro di noi, poiché non sono con la Verità, quindi la miglior cosa è di non discutere di niente con loro. Sono contro di noi perché non sono con noi. Non si può forzarli ad essere con noi, quindi, per favore, non discutete con questo tipo di persone. Gioite semplicemente della compagnia degli altri Sahaja Yogi e gioite della bellezza di questo Amore che è onnipervadente, che avete percepito così bene. Noi viviamo in un altro mondo, non lo sapete. Il nostro è un mondo molto diverso, di grande amore, comprensione ed anche di grande conoscenza. Tutti voi dovreste cercare di ottenere la conoscenza di Sahaja Yoga, ognuno, sia che siate un bambino o una persona anziana; tutti possono ottenere la conoscenza di Sahaja Yoga. Ed è così che dobbiamo essere molto, molto beninformati. Questa conoscenza, senza amore, non ha senso. Innanzitutto dobbiamo comprendere cos’è l’amore distaccato e poi possiamo svilupparlo dentro noi stessi molto bene.

Perciò coloro che non vengono nella collettività non possono essere puliti. La collettività è l’oceano in cui si viene purificati. Non c’è bisogno d’andare sull’ Himalaya e fare tutte quelle penitenze, ma dovete venire nella collettività, ed una volta che iniziate ad essere collettivi, sarete stupiti che otterrete un così grande vantaggio dalla vostra pulizia, e coloro che potranno rimanere nella collettività in maniera molto tranquilla avanzeranno sicuramente molto dentro di loro. Inoltre dobbiamo meditare regolarmente, tutti i giorni. Posso distinguere fra coloro che non meditano e coloro che meditano: è molto facile.

Infine devo dire che, di solito, non dico “non fare questo” o “non fare quello”, ma se dico “non fare qualcosa”, per favore non fatelo proprio, perché posso vedere tante cose che voi non potete vedere. Come l’altro giorno, ho avvertito le persone di Pune che stavano arrivando di non venire la sera, ma la mattina. E nella notte, qui sulla strada ci sono stati così tanti briganti che hanno invaso molti camion. Grazie a Dio queste persone sono arrivate al mattino, così non sono state danneggiate. Ora, come posso sapere tutte queste cose non posso dirvelo, ma le so. Quindi, se dico qualcosa, non la si dovrebbe mettere in discussione, non si dovrebbe rispondere, ma si dovrebbe solo cercare di capire che: “Madre sa tutto, e se ce lo sta dicendo…” Altrimenti non direi niente di niente. E questo è il modo in cui voi funzionerete meglio, perché Io sono come il portavoce di questo potere onnipervadente che non ha una bocca per parlare con voi, ma Io sono come il portavoce, e se vi dico qualcosa, dovete proprio credermi e non fare qualcosa che vi ho detto di non fare. Inoltre qualsiasi cosa stiate facendo tra di voi, dovete informarMi e dirMelo. Non fate niente senza chiederMelo, può creare molti problemi in seguito, quindi, per favore, non tentate di fare niente, che sia importante, senza averMelo chiesto. Questo è molto, molto importante da capire, per tutti voi.

Non ho mai detto queste cose fino ad ora, né avevo mai sentito di dirvele, ma questo è il momento per dirlo, ora penso che sia giunto il momento di dirvi che dovete aver fiducia in Me e crederMi, che quando vi dico che dovete crederMi, vi sto dicendo la Verità, e che è per il vostro bene, per la vostra sicurezza, per la vostra cautela. Spero che capirete questo e dovete sapere che vi amo molto, che mi prendo cura di voi individualmente. So tutto di ognuno di voi, quello che state facendo, dove siete. In qualche modo, conosco tutto. Sono interessata e vi dico una cosa. Spero che capirete che Madre lo fa a causa del Suo amore, non voglio che i miei bambini soffrano o che abbiano problemi, o che vengano distrutti. Perciò, spero che non vi dispiaccia se vi dico che non si deve fare così o che si dovrebbe fare in questo modo. E’ solo una spiegazione del Mio Sé, credo, che non cerco assolutamente d’invadervi, dominarvi, ma il problema è che se vedo qualcosa in modo così chiaro, ritengo che sia meglio avvertirvi, altrimeti potreste approdare in qualche difficoltà, e spero che non ve ne dispiaccia dopo.

Stiamo per aprire una scuola qui a Washi, molto presto, ed i bambini stanno per venirci da tutte le parti, e sono certa che funzionerà molto bene, in seguito ammetteremo anche i bambini indiani, qui, se essi vorranno venire. Ma già da ora abbiamo un grande numero e gradualmente crescerà, ma una volta che avremo il nostro posto a Vaitarna, saremo forse capaci di accogliere anche molti bambini indiani in quella scuola, ed educarli meglio.

Il Mio tour è in corso, e credo che ormai siamo arrivati praticamente alla fine di esso. Oggi sarete felici di sapere che la signora Hemlata sia arrivata per cantarvi le sue bellisssime canzoni, quindi lascio questo palco per lei ed ora lasciate che v’intrattenga con le sue bellissime canzoni. E’ un’artista molto nota ed apprezzata ovunque, e canta meravigliosamente. La conoscete molto bene, avete già ascoltato la sua voce ed è stata così gentile da portare tutta la sua orchestra e di far questo per Sahaja Yoga.

Quindi, che Dio vi benedica, e che benedica lei.