Diwali Puja

Timisoara, Sala Olimpia (Romania)

1992-10-25 Diwali Puja Talk, Timisoara, Romania, 74' Download subtitles: CS,EN,ES,FI,IT,PL,TRView subtitles: Add subtitles:
Download video (standard quality): View and download on Vimeo: View on Youku: Transcribe/Translate oTranscribe


(10/2017 SOTTOTITOLI)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

Diwali Puja

Timisoara (Romania), 25 Ottobre 1992


Lui deve tradurre, oppure qualcun altro che sa parlare il russo. Penso che tutti capiscano il russo. (Oggi) celebriamo il Diwali Puja.

Riuscite tutti a sentire? Chiedete se riescono a sentire. Ripetete. Traducete di nuovo. Non riescono a sentire. Ripetete: oggi celebriamo …Va bene. Assicuratevi che riescano a sentirvi (Shri Mataji parla ai due traduttori: uno in russo e l’altro in rumeno, ndt).

Penso che possiate tutti cercare di imparare l’inglese, che è una lingua molto semplice, sarebbe meglio. Sedetevi, sedetevi qui. Sì. Sedetevi qui rivolti verso di me, verso di me, rivolti verso di me. Sentite. Se state seduti rivolti verso di me, è meglio. No, va bene così. Adesso venite. Va bene.

Rivolti verso di me, non verso di loro. Verso di me. Diteglielo. Di fronte. Sì, qui c’è posto.

Voglio solo dire che potete tutti imparare l’inglese – non è difficile – con le mie registrazioni, ascoltando le mie registrazioni. Possono imparare, cercare di imparare, questa lingua dalle mie registrazioni.

Se stai rivolta verso di me, potrai… Stai rivolta verso di me, è meglio. Girati completamente verso di me, non di traverso. Sì, va bene. Ora… Puoi tradurre tu?

Certo, il linguaggio dell’amore è universale, ma non ha una sua scrittura – questo è il problema – e non ha parole.

Yogini traduttrice: Shri Mataji, mi dispiace. Sono così …

Shri Mataji: Stanca.

Yogini: Non stanca. Molto emozionata. Troppo emozionata. Non riesco a cogliere le Sue parole. Tutte le lingue mi si confondono in testa. Posso chiedere a qualcun altro di tradurre? Mi sembra di non riuscire a capire le parole.

Shri Mataji: No, andrai benissimo. Coraggio.

Non so come esprimermi … Anch’io sono molto emozionata! Abbiamo qui una splendida riunione di persone provenienti da tutto il mondo. Siamo tutti collegati da un tale amore puro! Ed anche i russi sono arrivati, per fortuna. Hanno dovuto affrontare qualche tapasya.

Il significato del Diwali si sviluppa nell’arco di cinque giorni.

Yogi: Shri Mataji, Svetlana da Leningrado è qui.

Shri Mataji: È qui? Svetlana, vieni avanti. Stai bene? (risate generali). Fai con calma (risate).

E in un certo senso (i cinque giorni) sono tutti considerati una cosa sola; questi cinque giorni si considerano tutti insieme. Hanno diversi aspetti, ma il punto comune di ogni aspetto è che la Dea svolge il ruolo principale.

Il primo giorno è dedicato all’adorazione della donna di casa, e si deve comprare qualche utensile per la cucina, o che possa essere utile alla moglie, o un regalo alla moglie. Si dice che le donne debbano essere rispettate, ma dovrebbero essere rispettabili. Se non sono rispettabili, come possono essere rispettate? Devo avvertirvi tutti di stare attenti all’influenza occidentale, perché con l’influenza occidentale il denaro è diventato tutto.

Yogini: Madre, mi scusi, lui non ha tradotto in rumeno.

Shri Mataji: Come?

Yogini: Lui non ha tradotto in rumeno.

Shri Mataji: Cosa dici?

Yogini: Lui non ha tradotto in rumeno. Ho tradotto solo io.

Shri Mataji: Spiacente. Spiacente.

Yogini: Spiacente.

Shri Mataji: Infatti, in Occidente, il denaro è diventato di primaria importanza. La moralità, il carattere, tutto il sistema di valori, è tutto distrutto; quindi noi come sahaja yogi dobbiamo fermare tutto questo.

Fatto?

Yogini: Lui ha tradotto.

Shri Mataji: Lascia tradurre prima lui, poi tu. È più facile per me.

Yogini: Lui prima? (si rivolge al traduttore rumeno) Lei deve tradurre prima.

Shri Mataji: Bene, tutti e due.

Ora, la prima cosa che dobbiamo capire è che la società dipende completamente dalle Gruha Lakshmi. Ciò significa che una donna di casa deve essere una signora davvero dotata di grande carattere, rispettabilità e dignità. La società è sotto la sua responsabilità. È sua la responsabilità di creare la pace, la comprensione e di dare l’idea completa di cosa sia l’amore.

Ritengo che il suo compito sia molto più difficile, più sottile di quello degli uomini. E lei è la shakti della famiglia, perciò non dovrebbe cercare di comportarsi in un modo che non sia dignitoso o maturo. Ogni donna, ad esempio, desidera diventare madre; ma nei Paesi occidentali molte donne non lo vogliono, specialmente in America, perché pensano che con la maternità il loro corpo possa sciuparsi, o che possa accadere qualcosa per cui i mariti potrebbero non sentirsi più attratti da loro.

Così c’è sempre una folle gara in corso tra marito e moglie: il marito corre dietro a molte altre donne, e anche molte donne corrono dietro ad altri uomini, oppure dominano i mariti. In questa folle gara i figli vengono trascurati, l’ambiente domestico è trascurato e tra i due vi sono continui litigi.

Le donne non dovrebbero cercare di assoggettarsi a questa folle gara. Dovrebbero conservare la propria dignità, dovrebbero mantenere il proprio carattere, dovrebbero aver cura dei propri figli, senza preoccuparsi del marito. La cosa peggiore, che adesso viene ampiamente accettata, è il divorzio; così esse temono che gli uomini divorzino da loro lasciandole nei guai. Ma in Occidente vige sempre un provvedimento per cui, se il marito sposa un’altra donna o qualcosa del genere, ai figli e alla madre viene assegnato denaro sufficiente per provvedere a se stessi.

In queste circostanze, le donne dovrebbero cercare di correggere il proprio marito e lottare per questo; ma se il marito non cambia, esse dovrebbero distaccarsi completamente. Se il marito vuole andare all’inferno, che ci vada: perché voi volete fare altrettanto? Dopo tutto voi avete il vostro dharma, avete la vostra vita, e dovreste preoccuparvi solo di voi stesse. E se lui non vi capisce, dimenticatelo. Un tipo così irresponsabile e stupido dovrebbe essere solo compatito. Non si dovrebbero seguire le orme del marito, perché voi avete una responsabilità molto più ampia.

Non si dovrebbe cercare di sembrare più giovani e rendere continuamente la vostra vita miserevole nel tentativo di tenere vostro marito attaccato a voi, perché così facendo perderete i vostri poteri, la vostra shakti. Ma se vostro marito è un uomo di carattere, allora dovete rispettarlo e dargli tutto il vostro sostegno, e tollerarlo il più possibile.

Ieri ho visto che molte donne si sono tagliate i capelli. Per favore, non fate il gioco di questi imprenditori che sanno come raggirarvi. Ho visto accadere cose orribili, poiché gli imprenditori cercano di allettarvi mediante la pubblicità. Recentemente, a Parigi hanno detto che si dovevano portare gonne di quindici centimetri, così non riuscivamo a trovare gonne lunghe da nessuna parte. Immaginate, in tutti questi Paesi freddi, a molte donne sono venute le vene varicose. Lanciano mode relative ai capelli, al corpo, al viso, assurdità di ogni genere. Ma i sahaja yogi, anzi, le sahaja yogini dovrebbero rendersi conto di ciò che stanno facendo. Non dovreste assolutamente cadere nelle loro trappole.

Voi siete la Dea della famiglia, siete la shakti, e dovete stare molto attente. Inoltre siete sahaja yogini, e pertanto non dovreste permettere che il vostro Sahasrara sia toccato da chicchessia.

Inoltre, il vostro potere ha origine dalla castità. Migliaia di donne in India si sono suicidate perché non volevano che un uomo toccasse il loro corpo. Ora voi siete nella cultura Sahaja e, nella cultura Sahaja, dobbiamo comportarci con grande dignità e maturità.

Anche da bambine siete Dee, a quell’età siete innocenti. Poi vi sposate; è una cosa molto importante essere una donna sposata; è di ottimo auspicio. Poi, dopo il matrimonio, avete dei figli, ed è un onore anche maggiore per voi perché diventate madri. Noi non siamo attrici, siamo madri e dovreste essere fiere di essere madri, dovreste essere orgogliose dei vostri figli.

Poi diventate nonne: credo che sia una grandissima conquista, e dovreste sentirvi molto orgogliose della vostra età, di essere nonne. Se continuerete a sforzarvi di sembrare giovani, apparirete vecchissime. Guardate vostra Madre: ho settant’anni ma non dimostro la mia età, questo è ciò che dicono. Non mi sono mai preoccupata del mio aspetto. Non ne ho il tempo, ho così tanti figli! Non ne ho il tempo, ho così tanti figli. E sono anche molto orgogliosa della mia età.

Con l’età si cresce, si matura, si è più saggi, si sviluppano tutte le risorse della propria personalità. Se davvero rispettate la vostra età, la gente verrà da voi per chiedere consiglio, aiuto, e allora potrete diffondere Sahaja Yoga. Vi sono tante complicazioni a causa di questi imprenditori, per il modo in cui cercano di sfruttare le donne.

Nel giorno del Diwali non voglio parlare di questo. Cercherò di parlarvi di Lakshmi, del simbolo di Lakshmi. Shri Lakshmi è il simbolo della femminilità completa. Lei porta ricchezza, prosperità, buon auspicio; genera comprensione, generosità, pace e gioia. È la dispensatrice di tutte le benedizioni. Lakshmi è rappresentata simbolicamente in piedi su un loto rosa.

Il colore rosa rappresenta il calore della maternità. In India anche una bambina è chiamata madre. Il simbolo dei vari aspetti di Lakshmi è che, innanzi tutto, Lei è molto affettuosa. In una mano ha il loto che è anch’esso rosa: anch’esso suggerisce la Sua amorevolezza. Persino uno strano insetto dal corpo cosparso di aculei, se entra in un loto, trova un posto dove riposare. Lei accoglie tutti gli ospiti nella sua casa offrendo loro il miglior letto ed il miglior cibo.

Di norma, l’uomo porta a casa un ospite e la moglie lo riceve e si prende cura di lui. Questo suggerisce che dobbiamo prenderci cura di qualunque ospite venga nella nostra casa, e che dovremmo dedicarci completamente alla cura dell’ospite arrivato da fuori.

Lei è in piedi sul loto e indossa un sari rosa. Significa che occorre avere equilibrio per stare in piedi su un fiore come un loto; infatti Lei è circondato dall’acqua e tutto intorno vi sono molti animali, individui simili a bestie che cercano di adescarla, perciò deve avere un perfetto equilibrio. In due mani ha fiori di loto, mentre con una delle altre due mani dona e con l’altra benedice. Questa (mano sinistra aperta e rivolta verso l’alto) indica che Lei dovrebbe essere generosa, che dovrebbe sempre dare agli altri, non a se stessa. Non dovrebbe spendere tutto il denaro per sé e niente per i figli, per gli ospiti o per gli altri.

Pertanto, è la Lakshmi che deve dare, che deve essere generosa. In Sahaja Yoga ho visto persone generose le cui mogli magari non lo sono; per questo soffrono molto. Ma se una moglie è generosa viene ricompensata, la famiglia intera viene ricompensata cento volte. La generosità è così: avete una porta aperta attraverso la quale tutto entra e, dando, ne aprite un’altra, così si crea un’ottima circolazione. Traggo la più grande gioia dalla mia generosità, se è generosità!

Yogi: Shri Mataji, non ho capito.

Shri Mataji: Gioisco dalla mia generosità, se è generosità!

E dovreste gioire tutti di questa generosità. E la generosità è così gratificante, talmente gratificante che è incredibile in che modo le forze divine aiutino una persona generosa.

Vi farò un esempio. Avevo un’amica che diceva di volere un sari fatto all’estero – quei sari importati – ed io ne avevo due. Dissi ad un’altra signora molto avara che mi sarebbe piaciuto regalare quei due sari alla mia amica. Lei mi rispose: “Ma ora Ti sono rimasti solo questi due sari, perché vuoi regalaglieli?” Era una persona avara. Stavamo parlando in cucina quando qualcuno suonò il campanello ed io aprii la porta: era un tale che aveva portato due sari africani, perché una signora che era andata in Africa me li aveva inviati. Chiesi: “Perché quella signora mi ha mandato dei sari?” L’uomo rispose: “Perché Lei le ha donato dei sari quando è partita, così lei a sua volta Le ha mandato questi”. E quando aprii i sari mi accorsi che erano esattamente uguali a quelli che avevo con me. Allora presi tutti e due i sari e glieli mostrai: “Guarda, questo è l’esempio!”

Ed è così: tutto torna sempre indietro quando si è gentili o generosi con gli altri. Lo scoprirete più tardi, da soli; e tantissimi hanno già scoperto che il denaro affluisce proprio verso di loro. Non riescono a capire da dove venga questo denaro. Accade semplicemente che avete i soldi ogni volta che volete. Non dovreste preoccuparvi del denaro: dimenticatelo ed esso verrà da voi.

La gente che sta sempre a contare meticolosamente i propri soldi, ogni mattina, non è mai soddisfatta e non riceve alcuna benedizione. Ma se abbandonate proprio le preoccupazioni del denaro a Dio, tutto funziona. Di cosa ci rendiamo conto, dunque? Che tutto è nelle mani di Dio Onnipotente.

Dopo essere venuti in Sahaja Yoga non dovete più preoccuparvi di nulla, lasciate tutto nelle mani di Dio e andrà tutto bene. Non occorre andare in giro a dire: “Oh! Sono così preoccupato, non ho soldi, non ho soldi!” Questo dimostra che non siete ancora dei sahaja yogi. Se dovete migliorare i vostri vicini, i vostri amici o il vostro Paese, prima di tutto dovete essere sahaja yogini molto mature. La Lakshmi è già risvegliata dentro di voi. Lei risiede nel vostro Nabhi Chakra. Con la vostra Lakshmi risvegliata, perché dovreste preoccuparvi del denaro?

La Sua ultima mano simbolica (la mano destra alzata nell’atto di dare benedizioni), inoltre, suggerisce che dovete prendervi cura di chi si trova sotto la vostra protezione. Significa che dovete benedire chiunque entri in contatto con voi e preoccuparvi di tutti coloro che dipendono da voi. Il simbolo di Lakshmi non è solo per le donne ma, ancor più, per gli uomini. Un uomo d’affari deve rispettare la moglie e la moglie dovrebbe essere rispettabile. Se non lo è, il buon auspicio non entrerà in quella famiglia. Avrete dunque tutte le benedizioni di Lakshmi se la donna di casa è una persona virtuosa. Il simbolo di Lakshmi esprime la personalità che ci si aspetta in una donna o in un uomo che ha ricevuto la benedizione del denaro.

Vi stavo parlando di cosa rappresentino il primo ed il secondo giorno; ma la cosa più importante è che, nel giorno del Diwali, dobbiamo adorare la Lakshmi. Quindi, oggi che adoriamo Lakshmi, anche gli uomini devono rendersi conto che devono avere un completo equilibrio nella vita, che dovrebbero essere generosi e avere cura delle persone che dipendono da loro. Come vi ho detto, ci sono molti aspetti, ma uno di essi, molto importante, è che Shri Rama uccise Ravana, dieci giorni prima, si dice, e fu incoronato… intendo dire oggi, fu incoronato in questo giorno. Sua moglie era Sita, anche Lei fu eletta regina e la loro vita dimostra come Ella gli sia rimasta assolutamente devota.

Nella cultura Sahaj dobbiamo essere persone speciali. Non possiamo essere come altri che si limitano a rincorrere il denaro e fanno proprio di tutto per rovinarsi. Nella cultura Sahaj dobbiamo meditare, provare una soddisfazione interiore per ogni cosa, e inoltre dobbiamo essere come i figli di Lakshmi, i bambini di Lakshmi.

Ci sono dunque due aspetti di questo argomento che abbiamo compreso: che Lakshmi soddisfa tutte le nostre necessità economiche e, in più, ci dona tutto l’equilibrio, tutta la gioia e tutta la beatitudine all’interno della famiglia. Ora il problema, per quanto ci riguarda, è che se non meditiamo, finché non raggiungiamo quello stato di soddisfazione, non possiamo vedere il lavoro di questo Potere Divino. Se tutta la popolazione dei paesi dell’Est riuscirà ad adorare la Lakshmi, o si può dire, adorare la propria Kundalini, tutti i problemi economici si risolveranno e si produrrà un tale cambiamento che quei Paesi, che oggi appaiono i più poveri del resto del mondo europeo, diventeranno molto ricchi grazie alle benedizioni di Shri Lakshmi.

Ora devo condurvi verso un aspetto della vita molto più sottile. Questo aspetto più sottile è che, grazie alle benedizioni di Shri Lakshmi o Mahalakshmi, ora voi avete ottenuto la vostra realizzazione del Sé. Il Principio di Mahalakshmi vi ha dato questa ascesa, e il Principio di Mahalakshmi fa sì che vi innalziate molto al di sopra della vita mondana, entrando nel regno della realizzazione del Sé. Grazie alle Sue benedizioni voi stessi diventate come fiori di loto. Adesso diventate l’altro aspetto del Diwali che significa “file di luci”.

Adesso, l’incoronazione di Shri Rama o qualsiasi altro aspetto di Shri Lakshmi diventa qui la vostra incoronazione. Vale a dire che siete entrati nel regno di Dio e, una volta lì, siete benedetti in modo automatico come cittadini del regno di Dio. E man mano che diventate fiori di loto, iniziate a diffondere la vostra fragranza dappertutto. Ora non tenete questa gioia solo per voi, ma diventate generosi e fate di tutto per donarla ad altri. Quella che, ad un altro livello, ad un livello inferiore, era generosità, si trasforma in amore universale.

Qualunque cosa otteniate, qualsiasi gioia, soddisfazione, le vibrazioni, la conoscenza, tutto questo, volete darlo agli altri; volete diffonderlo perché ora avete la Realtà e non volete tenerla per voi. Ritenete molto importante che tutti nel mondo conoscano la Realtà. Questo è il significato del mettere queste luci: ora voi siete le luci.

Oggi è la notte più scura. Stanotte abbiamo la notte più buia. Analogamente, questi sono i giorni più bui. I giorni più bui. Più bui. Questo è il Kali Yuga, il ghor Kali Yuga, che significa il tempo peggiore, in cui accadono le cose peggiori, gli esseri umani stanno toccando i livelli più bassi. E in questo momento dobbiamo presentare loro Sahaja Yoga. Voi sapete quale impresa si debba affrontare per rompere quella dura noce che è il cervello della gente. Ma sta funzionando, è già in moto. Sta funzionando. È già in moto. È accaduto. Voi ora dovete accendere molte luci. Noi lo chiamiamo Dipawali. Diwali è Dipawali, cioè “file di luci”. E, celebrando questo Diwali con così tanti di voi, sono sicura che si formerà una grandiosa fiaccola la cui luce si diffonderà nel mondo intero. Ricordate che non siete una piccola goccia, ora siete diventati l’oceano, e dovete diffondervi. Ora siete seduti sui vostri troni: assumete i vostri poteri. Avete tutti i poteri in voi, dovete solo manifestarli. Dovete solo percepire da soli, capire da soli qual è la vostra responsabilità.

Avete chiesto la luce, adesso avete ottenuto la luce, siete diventati la luce: ora datela ad altri. Raggiungete quello stato in cui la vostra luce è sulla vostra testa, sul vostro Sahasrara, e anche nel vostro cuore. Voi non siete gente comune, non pensatelo mai. In effetti, in Sahaja Yoga verranno solo persone, per così dire, comuni. Cristo ha detto: “I miti di cuore erediteranno la terra”. Voi siete miti di cuore e pensate sempre di essere comuni perché siete umili. Ma qualcosa di straordinario si sta ora manifestando, dunque accettatelo. E la straordinarietà sta nel fatto che avete tutti i poteri e siete assolutamente umili.

La celebrazione del Diwali dovrebbe consistere nel portare la luce in tutto il mondo e illuminare quanta più gente possibile. Nessuna delle nostre cose private, nessuno dei nostri problemi è importante. Dobbiamo renderci conto di aver raggiunto una posizione che nessuno in questo mondo ha raggiunto. Una volta che lo capirete, la vostra autostima crescerà e saprete da soli cosa dovete fare. Ognuno oggi dovrebbe decidere di fare un giuramento: “Faremo di tutto per diffondere Sahaja Yoga con umiltà”. Ora celebreremo il Puja e, in questo Puja, dovreste tutti promettere a voi stessi che creerete un Dipawali in ogni casa, in ogni Paese e nel mondo intero.

Che Dio vi benedica tutti.

Chiamate qualcuno a lavare i miei piedi. Bambini. È meglio che vengano soltanto i bambini al di sotto dei cinque anni. L’acqua è calda? Avete dell’acqua calda? Per favore, mandate i vostri bambini che hanno meno di cinque anni.