Programma Pubblico, Come risolvere i problemi ecologici

Centre of Hygiene, Sofia (Bulgaria)



Send Feedback
Share

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

Come risolvere i problemi ecologici

Programma Pubblico al Centro Nazionale di Igiene,

Ecologia Medica e Nutrizione

Sofia (Bulgaria), 26 Luglio 1995


Mi inchino a tutti voi che siete venuti per scoprire come salvare l’umanità. Non è soltanto un problema della Bulgaria, ma del mondo intero. La consapevolezza dei problemi ecologici è oggi diffusa in tutto il mondo, ma i mezzi adottati non sono sufficienti per arrestare il nostro declino. Adesso io sono qui per parlarvi di alcune verità con le quali, se le realizzeremo, potremo risolvere molto meglio il problema ecologico.

Apparentemente ci rendiamo conto di dover ridurre le macchine. L’industrializzazione, il modo in cui ha superato le proporzioni, ha creato molti problemi. Se torniamo indietro di circa cinquant’anni, in India era in corso la lotta per l’indipendenza. Allora il Mahatma Gandhi suggerì di usare cose fatte a mano, vestiti fatti a mano, tessuti a mano, oggetti artigianali provenienti dai villaggi. E funzionò perché riuscimmo a fermare le industrie di Manchester che ci vendevano tutti vestiti provenienti dall’Inghilterra. In Occidente vi è un bisogno imperioso di utilizzare cose fatte a mano, che sono più costose. Sono rimasta sorpresa che la Bulgaria sia così ricca di artisti; sono così tanti, è bellissimo. Non creano solo quadri e dipinti, diciamo, ma sono anche bravissimi a produrre manualmente oggetti molto funzionali.

Ora, per battere la crescita dell’industria, dobbiamo adottare uno stile di vita semplice nel quale non usiamo troppe cose.

In India, ad esempio, ogni famiglia ha un unico piatto di ottone o d’argento per ogni persona, a seconda della classe sociale di appartenenza; è tutto. Ma oggi si produce la plastica usa e getta. In America, persino in salotto hanno un cestino grande così per le cose da buttare; loro buttano sempre via tutto.

Penso sia per risparmiare fatica, visto che in America sono stati prodotti così tanti rifiuti che non sanno cosa farne.

Se andate a New York, sarete sorpresi di vedere che tutto il mare è invaso da immondizia di ogni tipo. Si estende per chilometri.

Con tutta l’acqua in queste condizioni, i pesci non possono sopravvivere. E ci sono tantissime fabbriche che riversano i loro scarti nel fiume Hudson.

Esiste un modo per capire che abbiamo accresciuto inutilmente la nostra tendenza ad accumulare. Dicono che abbiamo piatti di questo tipo per la nostra individualità: alcuni hanno piatti di plastica di un tipo, altri di un altro tipo di plastica.

Ma la plastica non fa bene alla salute. E il bello è che può penetrare ovunque, può penetrare nei vestiti, può penetrare in chiunque. È difficile, ci vorrebbe troppo tempo per trasformare la consapevolezza delle persone affinché capiscano.

Come sapete esistono tanti tipi di inquinamento che ci stanno creando problemi. Si usano tantissime auto e tutti questi veicoli che creano inquinamento. Ma se si dice che si dovrebbero usare carri trainati da buoi oppure cavalli o muli, l’idea non piacerà a nessuno.

Infatti, il mondo moderno è diventato molto rapido e, a causa della velocità, le persone vogliono fare le cose più in fretta di quanto sia necessario. C’è una forte schiavitù dagli orologi. Ecco cos’è la vita moderna.

Non è facile cambiare tutte queste cose, lo capisco. E questi fattori che provocano inquinamento non possono essere controllati molto facilmente semplicemente protestando, gridando o facendo chissà cosa.

Recentemente hanno detto che c’è stata l’esplosione di una bomba alla stazione ferroviaria di Parigi, perché si sospetta che la gente sia contro Chirac per aver pianificato una sorta di esperimento atomico nel sud del Pacifico.

Nemmeno questo tipo di violenza impedirà alle persone di agire in modo sbagliato. A causa di tutti questi accadimenti e della forte aggressività delle persone al vertice degli affari, ciò che notiamo è che gli esseri umani sono diventati molto caotici, sono molto confusi. Per stare al passo con la velocità abbiamo anche i computer e tutte queste cose, ma non ci rendiamo conto di cosa questo ci stia facendo.

Gli uomini hanno un orientamento al denaro tale da determinare tutto il loro modo di vivere. E nessuno si preoccupa di ciò che accadrà in futuro. Si manca completamente di saggezza e di equilibrio. Quando si comincia a fare qualcosa si deve andare agli estremi. Non c’è moderazione in niente; si adottano comportamenti dovuti ad una sorta di disperazione.

Quindi, ora dobbiamo pensare a ciò che dovremmo fare. Nel processo evolutivo, come sapete, le creature hanno sviluppato immunità a diversi ostacoli. Gli animali hanno sviluppato nuovi tipi di arti ed altro in base all’ambiente che dovevano fronteggiare.

In questi tempi moderni esiste una possibilità per noi esseri umani di sviluppare un’immunità a questo attacco dei problemi ecologici. Se riusciremo a farlo, ci saranno ottime possibilità di sopravvivenza per i posteri.

Il primo (problema) riguarda tutte le nuove malattie di ogni tipo che sono emerse. L’ultima è quella che voi chiamate malattia degli yuppie, in cui la mente conscia si paralizza completamente. Quando le persone vanno agli estremi pensando e programmando troppo, sviluppano questa malattia.

È molto, molto più frequente in America ed anche in Inghilterra. Persone di grande successo vengono colpite da paralisi del corpo; il loro cervello funziona bene ma loro non riescono a fare niente in modo consapevole. Involontariamente possono fare alcune cose, ma consapevolmente non possono neppure sollevare un bicchiere come questo. Diventano veramente simili a rettili e li si deve portare in spalla come grossi pesci. Ma quando parlano, parlano da grandi scienziati, da grandi professionisti.

Ritengo che questa adesso sia l’ultima parola sul controllo dell’iperattività da parte della natura. Anche l’ecologia rappresenta un problema che va a sommarsi a quello. Infatti, per queste persone respirare è molto difficile e in questa atmosfera inquinata non riescono a respirare bene.

Dovremmo quindi esaminare il problema in profondità per scoprire se esiste una via d’uscita. Se la scienza non aiuta dovremmo andare oltre la scienza. Il problema della scienza è che è amorale, è amorale, non è supportata dalla moralità. E quando finisce in mano a persone aggressive, diventa particolarmente distruttiva.

Oggi io sono qui per parlarvi della soluzione. Potete chiamarla Meta-Scienza. Non dovreste accettare ciò che dico a occhi chiusi. Abbiamo avuto abbastanza problemi dovuti a fede cieca. Ma qualunque cosa io vi dica, dovreste accettarla come un’ipotesi, come scienziati.

E vi prego di mantenere la mente aperta. Ora, se scoprite che ciò che dico può essere dimostrato ed è stato provato, dovreste crederci, perché risolverà i problemi ecologici. È a vantaggio vostro, della vostra famiglia, della vostra nazione, di tutto il mondo.

Sto parlando dell’ultima svolta nella nostra evoluzione. Abbiamo raggiunto lo stadio di  consapevolezza umana; tuttavia non siamo ancora perfetti, non abbiamo la conoscenza assoluta e non siamo neppure tanto immuni.

Scopriamo dunque se dentro di noi esiste qualche altro meccanismo che può realizzarlo. Qui (sul grafico) è mostrato quel meccanismo che realizza l’immunità dentro di noi.

Lo vedono tutti? Riescono a vederlo? Voi non riuscite a vedere?

Nell’osso triangolare, come vedete lì, c’è un’energia, un’energia residua, necessaria a questa ultima svolta. Questa energia è sacra e i Greci, che lo sapevano, lo hanno chiamato osso sacro. Questa energia esiste, ne abbiamo la prova, e potete anche vederla pulsare ad un certo livello di questo vostro processo evolutivo. Inoltre, si sa che abbiamo tre tipi di sistema nervoso autonomo: simpatico di sinistra, simpatico di destra e parasimpatico.

E il quarto è il nostro sistema nervoso centrale che registra, diciamo, tutto quello che accade nel corso della nostra evoluzione.

Queste tre energie sono governate dal sistema nervoso autonomo, come lo chiamano i medici. Ora dovremmo chiederci: chi è questo “auto”?

Ci sono molte domande a cui la scienza non può rispondere. Per esempio questi fiori: noi non sappiamo come vengano creati dalla Madre Terra, perché si tratta di un processo vivente. In medicina ci sono molte cose a cui non si sa dare una risposta.

Di norma, tutto quello che è estraneo al corpo viene espulso. Ma quando il feto di un bambino si forma, non viene espulso, ma preservato, curato, nutrito e, al momento giusto, espulso.

Ci sono molte altre cose, tra cui due elementi chimici: l’acetilcolina e l’adrenalina. Si tratta di sostanze chimiche, ma agiscono in modo diverso nell’organismo. Non è possibile spiegare perché questo accada, il che significa che dobbiamo esplorare molto più in profondità dentro noi stessi.

Ora, secondo me – consideratela semplicemente un’ipotesi – in noi ci sono sette centri, centri energetici. E quando questa energia che, come vi ho detto, è presente nell’osso sacro, sale attraverso questi centri, li integra e li nutre.

Ora vi spiegherò come si origina il cancro. Noi abbiamo questi centri del sistema nervoso simpatico di sinistra e di destra posti all’interno del sistema nervoso parasimpatico in questo modo (mima con le dita due anelli provenienti da sinistra e da destra, che si congiungono sovrapponendosi al centro). Questo è il parasimpatico (ossia l’anello al centro, ndt).

Se utilizzate troppo il lato destro per un eccesso di attività fisica e mentale, l’energia di questo centro viene sfruttata troppo; e se accade qualcosa sul lato sinistro, allora si spezza (separa le due mani sovrapposte al centro “spezzando” lanello che formavano, ndt). In questo modo perde la sua connessione con la sorgente di energia e, a quel punto, insorge il tumore. Non c’è alcun controllo del cervello su di esso.

Vi assicuro che, grazie a questo risveglio, in India abbiamo curato il cancro dappertutto. Senza medicine, è successo solo attraverso la vostra stessa energia.

Ci sono molte altre malattie; vi parlerò in particolare di una che insorge quando si è iperattivi, quando si pensa troppo. Questo attacco di cui vi sto parlando può derivare da problemi ecologici. Penso derivi soprattutto da questo. Oggi vi parlerò di questo centro (Swadhistana, ndt) perché mi hanno detto che sono presenti alcuni medici. Ci sono medici presenti? Chi è medico può alzare la mano per cortesia?

Un po’ più in alto, non riesco a vedere. Bene.

Questo è per tutti, che siano medici o progettisti, o che stiano portando avanti una qualche impresa; è per tutte le persone che chiamiamo di lato destro, che pensano troppo, trascorrono troppo tempo a costruire o a fare qualcosa, o possiamo chiamarle persone produttive, per così dire.

Dovremmo capire che cosa accade con tutta questa iperattività. La prima conseguenza dell’iperattività degli esseri umani sono i problemi ecologici. Se potessero calmarsi un po’, per noi ci sarebbero meno problemi.

Ad esempio una persona avvia una fabbrica, guadagna un po’ di soldi e allora vuole averne un’altra, poi un’altra e un’altra ancora. Oppure potrebbe essere qualcuno che, ad esempio, studia per una laurea, poi per un master, poi per un’altra specializzazione. E continua a studiare così.

Anche i burocrati che pianificano troppo, i politici che stanno tutto il tempo a ordire intrighi sfruttando la loro limitata energia cerebrale, tutte queste persone si trovano ad affrontare questo problema di lato destro.

Secondo noi il canale destro è quello lì (indica il grafico) che viene utilizzato per l’attività fisica e mentale. E ci sono molti problemi legati a questo, come lo stress, le tensioni e anche questa malattia degli yuppie.

Uno di queste sette centri, il secondo, che vedete lì e che chiamiamo Swadisthana, si prende anche cura di quello che, nella terminologia medica, viene chiamato plesso aortico. Esso però fornisce l’energia per la materia grigia del cervello: quando pensate troppo deve svolgere questo compito di fornire energia alla materia grigia del cervello.

Questo centro deve prendersi cura del fegato, del pancreas, della milza, dei reni e dell’intestino, specialmente della parte bassa dell’intestino. Ora, quello che succede quando pensate troppo è, per prima cosa, che il fegato non funziona più in modo efficiente. Il lavoro del fegato è quello di eliminare tutti i veleni dall’organismo sotto forma di calore e rilasciarlo nella circolazione sanguigna.

Ma quando non funziona come dovrebbe, il calore passa verso l’alto, dove sulla destra c’è un centro più piccolo (indica il grafico, ndt) che chiamiamo cuore destro. Questo centro, che governa i polmoni, viene colpito e, a questo punto, si contrae un grave asma. Anche il problema ecologico va ad aggravarlo, perché si genera calore che fa coagulare il sangue nei polmoni.

Il secondo problema si ha quando le persone giovani giocano a tennis, svolgono un’attività fisica molto intensa, bevono tanto e pensano tanto: allora a causa di questo calore hanno un attacco di cuore, il cuore collassa. Subiscono un attacco cardiaco molto grave, fatale. Persone molto giovani muoiono così, tra i diciotto e i venticinque anni; vi sono molti casi di questo tipo.

Inoltre c’è la mania della gente di andare sulla spiaggia a prendere il sole. Il loro fegato non funziona bene e produce molto calore, ma loro vogliono andare a sedersi al sole e così sviluppano il cancro alla pelle.

Fino a circa venticinque anni fa nessuno aveva mai sentito parlare di queste orribili malattie. Non uscivano nemmeno, stavano seduti a casa a parlare tra di loro, ma nessuno aveva mai sentito dire di qualcuno che andasse in vacanza a spendere tutto il proprio denaro.

Ma alcuni imprenditori hanno avuto questa idea brillante ed hanno avviato questo business. Ad esempio, in Inghilterra ho visto che alcune persone del sud vanno al nord e quelle del nord vanno al sud. Per tutto il fine settimana arrancano avanti e indietro con i figli, tutto il fine settimana viene proprio sprecato in un’esistenza molto frenetica. Risparmiano tutto il denaro solo per le vacanze e le donne cercano anche di rendere il proprio corpo in un certo modo per poterlo esporre al sole.

La seconda cosa che accade è che il pancreas non riceve energia da questo centro specifico e si ammala. Si sviluppa così una malattia orribile chiamata diabete. Le persone che programmano in continuazione sono quelle che si ammalano di diabete.

Ma non gli abitanti dei villaggi indiani, che guadagnano solo quanto basta, mangiano il proprio cibo e vanno a dormire. Loro non si preoccupano, non pensano al domani. Non hanno assicurazioni e mangiano tanto di quello zucchero che in una tazza di tè il cucchiaio sta dritto; e non hanno mai sentito parlare del diabete. Non è riducendo lo zucchero che ci libereremo del diabete. È il pancreas che deve essere migliorato.

Abbiamo poi un altro organo chiamato milza. La milza è come un regolatore di velocità dentro di noi. Se ad esempio mangiate e  improvvisamente vi mettete a correre, avvertite un dolore alla milza.

[Possono spegnere la luce? È troppa. Grazie. Guardate, molto meglio. Bene.]

La milza è dunque un regolatore di velocità, con un suo proprio ritmo. Ma la vita moderna è tale che alla mattina si deve leggere il giornale e non viene mai pubblicato qualcosa di buono o pacifico, ma si parla sempre di molte bombe, molti morti, tante persone uccise. Se lo leggete e siete sensibili, vi sentirete molto turbati e la vostra milza comincerà a produrre più globuli rossi.

Poi in macchina troverete un ingorgo e vi arrabbierete. E una volta in ufficio il capo sarà arrabbiato perché siete in ritardo e tutta la vita è molto frenetica. Dovete fare questo, dovete fare quello e quest’altro; così questa povera milza non sa come regolarsi con un uomo così pazzo. Pertanto l’intero ritmo cambia e si sviluppa improvvisamente il cancro del sangue.

Ho visto tre o quattro architetti in India che adesso stanno bene, ma avevano una leucemia terribile. Anche un leader di partito in India è stato curato. Tutte queste persone non possono badare nemmeno a se stesse, come possono aiutare gli altri?

Poi ci sono i reni, anche nei reni il sangue si coagula a causa del calore. Di conseguenza sviluppate disturbi ai reni. Venite sottoposti a dialisi artificiale finché non finite sul lastrico e poi morite.

Venne a trovarmi un medico che aveva questo problema ai reni ed era in dialisi. Così chiese: “Madre, può curarmi?”. Io dissi: “Ci proverò, ma se verrai curato promettimi che non ti sottoporrai più a dialisi”. Fortunatamente è stato curato, ma è ancora impegnato nella dialisi, perché mi ha detto: “Ho investito così tanto denaro, cosa devo fare?”. Ed io: “Rivendilo!”.

Ecco che cosa succede ai reni.

Anche l’intestino diventa molto contratto. Iniziano problemi intestinali di ogni tipo. Il peggiore è una costipazione cronica. Questo per la parte bassa. Se è la parte alta ad essere colpita si può persino sopravvivere per alcuni anni, ma il cuore è sempre sotto attacco. E improvvisamente siete vittima di un grave attacco cardiaco; può accadere a qualsiasi età. Inoltre potreste subire anche una paralisi del lato destro. E ultima, ma non meno importante, questa malattia degli yuppie. Accadono tutte queste cose a causa di un unico centro (Swadisthana, ndt)  in pericolo.

Ebbene, se riuscite a correggere questo centro e se i vostri centri vengono curati, allora diventate immuni all’ecologia (nel senso di problemi ecologici, ndt); anche perché vi connettete con l’Energia divina onnipervadente. In realtà è Lei a svolgere tutto il lavoro vivente. Io so perché tutte le religioni hanno fallito: è perché sono orientate al denaro oppure al potere. Ma non sono orientate allo Spirito.

Quando si verifica questo processo, quando diventate lo Spirito, diventate immuni. Infatti niente può uccidere lo Spirito e voi sviluppate questa immunità.

Adesso io ho settantatré anni, viaggio praticamente ogni tre giorni e sono in pace con me stessa. E tutto mi appare come una commedia. Non sono mai stata dal dentista, anche gli occhiali ho iniziato a portarli circa quattro anni fa, a causa di questa luce (puntata su di Lei durante le conferenze, ndt). Inoltre, a causa di questa luce alla quale sono esposta a volte per nove o dieci ore, ho sviluppato delle macchioline (indica il viso, ndt).

Ma non ho problemi di colesterolo, come dite voi, nessun altro disturbo del sangue o simili, niente. Di certo non ho tempo per praticare attività fisica, eppure sto bene.

Quindi ciò che si dovrebbe desiderare è diventare lo Spirito, così da diventare immuni ai problemi ecologici. La cosa peggiore che noto in Occidente – non so se accada anche in Bulgaria – è che la gente è molto sensibile al rumore. Non può sopportare il minimo rumore. Ne sono sorpresa, in questi tempi moderni dovreste vivere sull’Himalaya se volete evitare il rumore, no? Ma le persone sono così sensibili a questo tipo di rumore, a qualunque rumore, però se c’è una musica orribile che rimbomba così, dha-dha-dha, non ci fanno caso.

Ieri stavamo ascoltando le notizie e un’anziana signora americana, una turista, stava dormendo in un’altra stanza. Ritengo che in America si viaggi per lo più dopo aver superato i settant’anni: tremano con il bastone in mano ma fanno i turisti. Insomma, mi chiedo perché si debba viaggiare senza motivo a quest’età. Penso che vogliano competere con le persone giovani. Ebbene, si è lamentata di non poter dormire a causa del telegiornale acceso nella nostra stanza, che era comunque appena percettibile. Penso sia una questione di ego. Però poi hanno iniziato una sorta di discoteca al piano di sotto, fino alle cinque del mattino: ma con chi poteva lamentarsi?

Il punto è che dobbiamo sviluppare questa immunità, poiché diventiamo spettatori dell’intera rappresentazione. E il risultato è che ricevete anche poteri per rendere anche le altre persone completamente evolute. Voi possedete la conoscenza assoluta; ricevete la conoscenza assoluta sulla punta delle vostre dita. È la conoscenza di voi stessi e, poiché diventate anche consapevoli collettivamente, ricevete informazioni sugli altri. Ora, se sapete come curare voi stessi potete curare anche gli altri.

Sono molto grata a quest’organizzazione che mi ha invitato; avrei potuto parlare molto più a lungo in merito alla salvaguardia del mare e così via, poiché io viaggio molto e vedo molte cose. Possiamo imparare dall’Australia, dalla Tunisia, come hanno protetto bene il loro mare; c’è tanto da imparare da alcune persone, ma occorre avere saggezza e umiltà.

È un problema serio e dobbiamo pensare alle generazioni future. Per questo sono grata a quest’organizzazione che mi ha invitato, e grazie a questo ho potuto parlarvi dell’immunità, di come svilupparla dentro di voi. Qualcuno potrebbe obiettare che ci vuole tempo, ma non penso sia così. Infatti, in un Paese come la Russia, dove non me lo sarei mai aspettato, in un programma ci sono sempre più di sedicimila persone e ricevono la realizzazione senza problemi. Sono sorpresa perché non avrei mai pensato che i russi fossero così sensibili a questo. Forse lo hanno accolto perché sono molto frustrati.

Naturalmente l’India sa tutto di queste cose e quindi non ci sono problemi, ma ormai molte nazioni, persone di sessantacinque nazioni, hanno accettato Sahaja Yoga.

Anche la Romania, che è poco distante da qui; pensate, queste persone non conoscono l’hindi, non conoscono il nostro sistema musicale, che è molto difficile. In India si deve studiare per anni per impararlo, ma loro non solo sanno cantare molto bene, bensì capiscono anche ciò che cantano.

Persone che non erano mai state abituate alla musica indiana, la apprezzano molto, non riesco proprio a crederci. Anche pronunciare una sola frase in sanscrito era impossibile per un inglese, anche comuni parole in hindi. È davvero molto sorprendente come queste persone di tutte queste nazioni abbiamo imparato ogni tipo di lingua.

Ci sono molti medici in Sahaja Yoga; stavo pensando di tenere qui una conferenza di medici una volta o l’altra, così porteranno tutte le prove e tutto quanto.

Ora mi spiace ma devo lasciarvi, perché questa sala è disponibile solo per breve tempo; spero non vi dispiaccia.

Se desiderate ottenere la vostra realizzazione del sé abbiamo qui ottimi centri dove potete andare a farlo.

Auguro ogni fortuna a questa organizzazione e noi siamo disponibili ad offrire tutto l’aiuto necessario.

Vi ringrazio molto.

[Applausi]

[Un uomo sale sul palco a parlare e la traduttrice traduce:]

Il Movimento Internazionale e il Forum per la Pace conferiscono alla Signora Nirmala Shrivastava il titolo di Membro Onorario per i Suoi sforzi per l’evoluzione dello Spirito umano e per il Suo contributo nella lotta per la pace e la fratellanza tra le nazioni al fine di evitare la catastrofe ecologica dell’umanità… (Applausi).

Shri Mataji: Grazie, grazie, grazie! È troppo, troppo. È troppo, davvero, grazie, grazie, grazie, grazie molte. (L’uomo consegna una onorificenza a Shri Mataji. Applausi) Grazie, grazie infinite. (…) (Per) l’onorificenza. Grazie.

Shri Mataji (dice a Guido): Vorrei donare duemila dollari a questa organizzazione. Diglielo. Volevo dirlo prima. Per dare aiuto. (Applausi)

Organizzatore: Vorrei ringraziare la Signora Shrivastava per la gentile donazione ed invitarla ufficialmente ad una conferenza su questioni globali.

Shri Mataji: Bene, molte grazie, grazie. Che cos’è questo?

Traduttrice: È l’invito ufficiale alla conferenza ecologica.

Shri Mataji: La ringrazio molto.

[La traduttrice traduce il discorso dell’organizzatore:] Questo è un appello del Movimento dell’Eco-forum all’ONU per avere un dipartimento per la protezione della vita sul pianeta. In questo forum, che avrà luogo il 24 Ottobre, giorno delle Nazioni Unite, sarà indetta una conferenza internazionale e, alla conferenza, sarà accolto un appello a tutta l’umanità. Nel monastero di Saint Juliger, nei pressi della città di Gornuriakowitz in Bulgaria, sarà suonata una campana per annunciare simbolicamente al mondo che occorre adottare dei provvedimenti, per sensibilizzare il mondo a rendersi conto dei problemi che l’umanità si trova a fronteggiare.

Shri Mataji: Se quel giorno sarò libera ci sarò. Molte grazie (stringe la mano all’organizzatore).

[Fine della registrazione video]