Shri Adi Shakti Puja, I sahaja yogi devono trasformare gli altri

(Stati Uniti d'America)

1999-06-20 Adi Shakti Puja Talk: Sahaja Yogis Have To Transform Others, Canajoharie, USA, DP-RAW, 34' Download subtitles: CS,EN,ES,FR,IT,NL,PL,PT,RO,TR,ZH-HANS,ZH-HANTView subtitles: Add subtitles:
Download video (standard quality): Download video (full quality): View and download on Vimeo: View on Youku: Listen on Soundcloud: Download audio:
Transcribe/Translate/Verify using oTranscribe


Feedback
Share
(05/2017 SOTTOTITOLI)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

Shri Adi Shakti Puja

“I sahaja yogi devono trasformare gli altri”

 Canajoharie (USA), 20 Giugno 1999


È veramente un grande piacere vedervi tutti riuniti qui, in questo luogo così isolato, lontano dalla folla impazzita. È un posto bellissimo, ricco di vibrazioni.

[Loro non possono sentire. Ora potete sentirmi? Va bene, ora va bene.]

Ho scelto questo posto all’improvviso da un giornale, un giornale americano molto voluminoso. Da esso provenivano delle vibrazioni fortissime e mi sono chiesta: “Che cos’è? Da dove giungono (queste vibrazioni)?”. C’era un piccolo annuncio e ho detto: “Questo è il posto dove dobbiamo andare. È così ricco di vibrazioni, persino nell’annuncio”.

Potete dunque capire da dove viene la guida: viene dalle vibrazioni, ed è per questo che sono venuta qui e questo posto è stato scelto dalla Energia divina. Ed è successo tutto in un solo giorno, una cosa così miracolosa in un solo giorno! Loro ci stavano mettendo così tanto anche per prendere questo (indica la struttura dell’hangar, ndt), e all’improvviso ho detto loro: “Meglio prenderlo!”. Tutto ha funzionato ed ora siamo qui, nella più bella atmosfera.

Naturalmente voi sapete che gli indiani pellerossa furono cacciati (dalle loro terre) e vennero a nascondersi qui. Si nascosero in questo luogo per non essere annientati e distrutti per sempre.

Ora quell’epoca, quell’era di dominazioni, di invasioni e di occupazioni di terre altrui considerando tutto ciò un gran divertimento, è passata. Tutto questo ormai è passato, la capacità di comprensione umana è andata molto oltre e si comprende che è peccato, che è errato, che tutto ciò che avevamo fatto era sbagliato.

Ma quelle persone non ci sono più. E i figli e i nipoti dei figli di queste persone che pensavano di essere i figli di Dio (Shri Mataji ride), non ritengono giusto tutto questo, perché nessuno ha il diritto di impossessarsi in quel modo della terra di altri e occuparla come se fosse la propria.

Naturalmente la terra non appartiene a nessuno; però, qualunque sia il posto in cui siete nati, quella è la ‘vostra’ terra e deve restare a chi ci è nato, a chi ne ha diritto.

Tuttavia, aggressioni di questo tipo vanno avanti ormai da secoli.

Ora è giunto il momento di finirla, una volta per tutte, con questa sorta di impresa per cui si invade la terra o la casa di qualcuno e la si occupa.

Adesso però noto che esiste un tipo diverso di aggressione, per cui ci si introduce nella mente delle persone mediante parole o atteggiamenti aggressivi di ogni genere, e la mente stessa diventa schiava.

Ritengo che nei tempi attuali la gente non abbia la libertà di capire cosa è giusto e cosa è sbagliato, e nemmeno di adottare ciò che è giusto. Deve accettare tutto quello che accade intorno, ogni cosa immorale, ogni cosa distruttiva. Deve accettarlo poiché penso che non abbiamo ancora un numero sufficiente di sahaja yogi che possano opporsi a tutte queste vicende dei tempi moderni.

Esiste poi un’altra categoria in cui troviamo l’aggressione da parte dei falsi guru, soprattutto in America. L’America è davvero maledetta in questo senso, perché aveva denaro e tutti i truffatori del mondo sono venuti qui. Pensate!

Possedere denaro non è di per sé una benedizione. Sono venuti tutti qui ed hanno derubato gente ricca accumulando un sacco di soldi. Questo genere di sfruttamento è estremamente pericoloso, molto più (pericoloso), perché è la mente ad essere danneggiata.

Ho visto molte persone rovinate e, in particolare, molti ricercatori completamente rovinati. Spero che rinascano e ottengano la realizzazione del Sé. (Il desiderio di) ricerca c’è, senza dubbio, ma si sono presentati ostacoli di ogni genere, ci sono tentazioni di ogni tipo. Pertanto, nonostante tutta questa ricerca, questa ricerca intensa, onesta, sono caduti in trappola. Non so spiegare perché sia accaduto così, ma è successo. Occorre capire (il motivo). È qualcosa che rende molto tristi e infelici.

Però ce ne sono ancora tanti, ci siete voi, che adesso siete salvi. E in questo Ultimo Giudizio vi siete elevati da quel livello (precedente) a questo nuovo livello, in cui sono certa che sarete in grado di salvare molti altri. Ogni persona può salvarne almeno mille; e se voi, che siete così tanti, ci proverete, si realizzerà una emancipazione grandissima, davvero grandissima per questo mondo che tutti noi dobbiamo salvare.

Dobbiamo dunque renderci conto che adesso il primo dovere di ogni sahaja yogi è salvare gli altri, parlare di Sahaja Yoga, far funzionare Sahaja Yoga in diversi ambiti.

Ad esempio, sono rimasta sorpresa che ora si stiano dando da fare per i bambini che subiscono abusi. Anche in India stiamo lavorando in vari settori come le prigioni, l’esercito. Potete dunque introdurvi in ogni genere di attività, potete entrare in ogni luogo dove si siano subìte aggressioni e salvare persone.

Ma ritengo che la cosa peggiore di tutte sia l’attacco all’innocenza che si verifica nei paesi occidentali e specialmente in America. L’innocenza è attaccata, e questa è una cosa molto pericolosa perché i bambini subiscono questa alterazione in età molto precoce; e cosa accadrà loro? Dobbiamo quindi pensare a tutti quei bambini innocenti, a cosa possiamo fare per loro, a come possiamo salvarli, a come possiamo riuscirci.

L’interesse ora deve spostarsi da voi stessi agli altri. Avete senz’altro ottenuto la realizzazione; vi siete corretti; vi state certamente perfezionando, tutto questo è vero. Ma cosa va fatto ora?

Perché qui è stata accesa questa luce? Per gli altri. Quindi ora i sahaja yogi devono vivere per gli altri e non per se stessi. (I sahaja yogi) avranno tutta l’energia, tutto il supporto e tutte le benedizioni. Quindi dobbiamo vivere per gli altri. E vivere per gli altri è molto semplice: occorre provare interessamento, sollecitudine per ogni cosa. Dovreste avere considerazione nei confronti della Madre Terra, attenzione per il vostro prossimo, sollecitudine verso chi soffre in tutto il mondo. Se leggete i giornali rimarrete stupefatti delle cose che succedono, di come la gente soffra.

Dobbiamo capire fondamentalmente che a meno che non si verifichi questa trasformazione, non possiamo cambiare questo mondo. E tutti voi potete trasformare gli altri; quindi è vostro dovere, è vostro compito trasformare altre persone e spiegare loro cos’è l’Amore Divino.

L’amore è l’unico mezzo con il quale adesso possiamo agire. È qualcosa di simile ad un enorme squarcio nell’oscurità dell’aggressione e che illuminerà molti luoghi, molti cuori, molte persone. È un oceano, dovremmo dire, un oceano di grandezza.

Questo amore divino è così grande, così potente e allo stesso tempo così gentile che in natura potete osservare come crescono gli alberi: ogni foglia riceve la luce del sole, ogni albero ha la sua posizione.

Abbiamo molto da imparare dalla natura, perché la natura è vincolata da quell’amore. La natura è priva di aggressività, è proprio sotto il completo controllo dell’amore divino.

Con questa comprensione, dovreste anche capire quale dovrebbe essere il vostro atteggiamento quando vi rivolgete ai (nuovi) sahaja yogi: come dovreste muovervi, come dovreste parlar loro, come dovreste comprenderli e in che modo dovreste esprimere il vostro amore.

Questo è del tutto possibile ora, non è difficile. Non dovreste aver paura né sentirvi intimiditi. Potete parlare e comunicare con loro con grande dolcezza e spiegare loro le cose. Perché era questo il tempo, questo doveva accadere, questo il motivo per cui è dovuta venire l’Adi Shakti. Senza di Lei non sarebbe stato possibile.

Ci sono state tutte le altre incarnazioni, ma innanzitutto ognuna operava su un solo chakra e in secondo luogo hanno dovuto stabilizzare (la loro posizione) nei confronti degli altri, della gente che avevano intorno. Ci hanno provato e lo hanno fatto, ma non ha veramente funzionato nel vero senso del termine.

Così è dovuta venire l’Adi Shakti, che le racchiude tutte (le incarnazioni). Esse sono tutte con noi e desiderano ogni momento aiutarvi a realizzare tutto ciò che volete ottenere. È qui con… queste vibrazioni sante sono con voi per ogni lavoro benigno vogliate compiere; qualsiasi genere di lavoro Sahaj vogliate svolgere, queste vibrazioni saranno senz’altro lì per guidarvi, aiutarvi, sostenervi e amarvi.

Sarete stupiti di vedere come le persone siano benedette sotto tutti i punti di vista, quando si mettono a lavorare per Sahaja Yoga.

Occorre dunque decidere nella vostra mente che tutti i vostri sogni debbono avverarsi; pertanto, l’unica cosa che dovete fare è solo rendervi conto che lo scopo della vostra vita è diffondere Sahaja Yoga.

Ancora oggi molti sahaja yogi mi scrivono: “Madre, mi succede questo, mi succede quest’altro. Mio padre è così, mia madre è così”, però sono pochissimi, tutto questo è praticamente finito. Direi che scrivevano tutte lettere del genere, ma ormai mi pare siano tutti migliorati, non so cosa sia accaduto.

È un’epoca davvero unica, in cui c’è luce ovunque. La natura è assolutamente con voi. Potete notare come la natura agisca, come tenti di aiutarvi e supportarvi, e come voglia fare tutto per voi.

Va solo compreso e percepito che siete qualcosa di molto speciale e che avete tutto l’aiuto. Ognuno di voi: non una persona o due, né una decina di persone, ma tutti. È come se tutto l’oceano fosse lì per aiutarvi, aiutarvi a nuotare per salvare tantissime persone.

Non avete (mai) visto un oceano così profondo in cui ogni onda cerchi di salvarvi, di farvi fluttuare nel regno della gioia.

Tutto questo vi è accaduto per uno scopo. Non è solo perché avete accumulato purva[1] punya[2]  e così via.

Molti dicono: “Abbiamo ottenuto questo grazie alle vite precedenti”. Questo è vero, può anche essere questa la causa, ma il risultato è che ora siete capaci di dare la realizzazione alla gente. E questo è ciò che dovete fare.

Voi siete arrivati fin qui in questo luogo sperduto, e solo da questa landa inesplorata sorgerete e benedirete tutte le persone del mondo.

Specialmente l’America dovrebbe essere benedetta ripetutamente perché è il Virata, è la terra di Shri Krishna; infatti la gente cercherà sempre di seguirvi e imitarvi.

Le cose miglioreranno se otterrete, diciamo, le benedizioni dei vari fiori di loto che avete in voi, non v’è dubbio. Ma voi, che ne dite di fare qualcosa? Che ne dite di fare qualcosa a questo riguardo? Questo è molto importante.

Ora, l’unica cosa che dovete fare riguardo a voi stessi è considerare le vostre attività, quali attività avete svolto. Dovete scoprire che cosa avete fatto e cosa potete fare. Quando meditate riflettete su voi stessi, su quanto siete cresciuti, su cosa avete fatto, su cosa avete dato agli altri.

Qualsiasi cosa abbiate ottenuto, finché non la distribuite non aumenterà.

Questa è la legge fondamentale, e funziona.

Ho visto persone che sono anime realizzate, che sono bravissime, che sanno tutto di Sahaja Yoga, ma che non sono ancora così sicure, direi, o così profonde.

Tutto questo è possibile solo se voi in prima persona vi impegnate a creare nuovi sahaja yogi, altri sahaja yogi; non per ricavarne popolarità, ma per il loro bene e per il bene complessivo.

Mi è stato chiesto di venire a stare in America così l’America migliorerà molto. Pertanto adesso eccomi qua! Sono venuta qui, mi ci sono trattenuta e ci sto sicuramente mettendo tutta la mia attenzione, in quanto l’America rappresenta un chakra molto importante, davvero importantissimo.

Ma questo Paese così importante a volte fa cose davvero stupide. Non vi direi di entrare in politica, no; non direi di mettervi all’opposizione e formare un gruppo, no.

Ma sappiate anche che avete dei poteri. Anche il vostro pensiero, il vostro desiderio hanno poteri.

Cercate di sperimentarlo. Una volta sperimentato, scoprirete che semplicemente l’attenzione che rivolgete a certe cose le risolverà. Sono sicura che funzionerà. Questo è un paese che può senz’altro aiutare l’emancipazione di tutti gli esseri umani. Invece agisce nel senso opposto.

Insomma, non capisco proprio la cultura americana, cosa sia la cultura americana. È qualcosa… dicono una cosa e ne fanno un’altra. Non hanno un corretto sistema di valori accettato da tutti, che sia basato su tradizioni antiche.

Il sistema di valori è così contorto, così tortuoso che solo un sahaja yogi, con la sua nobiltà e con la sua grandezza, può liberare questa gente da un simile groviglio.

Hanno strane idee; ma queste strane idee non dovrebbero scoraggiarvi, non dovrebbero fermarvi in quanto voi sapete che sono stupidi, sono distruttivi e distruggeranno tutte le buone qualità.

Dovreste rendervi conto che la responsabilità degli americani è molto maggiore della responsabilità di tutti gli altri sahaja yogi, perché vengono accettati e considerati dall’Energia Divina come le persone più competenti, le più efficaci. L’Energia Divina pensa che ora potete andare avanti tutta, potete fare moltissimo; e stiamo a vedere.

Se ad esempio abbiamo l’energia e lo strumento ma lo strumento non funziona, a cosa serve l’energia? È inutile.

Quindi lo strumento deve funzionare; e sta funzionando, si sta diffondendo, ma noi dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi.

Stavo pensando di svolgere qualche opera sociale qui, affinché attragga l’attenzione di molte persone. Abbiamo lavorato a livello più sottile, ma ora dobbiamo agire in superficie. Riguardo al livello più sottile ci siamo, l’abbiamo raggiunto; e possiamo ottenere molto di più. Però dovremmo uscire (da questo livello sottile, profondo, ndt) e pensare a che cosa possiamo fare in superficie, affinché si veda cos’è Sahaja Yoga e cosa può fare per la gente.

Sarà il vostro comportamento personale, collettivo, nazionale, tutto, che modificherà l’atmosfera considerata superficiale affinché anch’essa diventi più sottile.

L’ho ripetuto in molti posti, ma ritengo sia importante dire in questo puja che, se siete davvero di fronte all’Adi Shakti, allora dovete sapere che i vostri poteri sono illimitati. Dovete solo affermarli.

Non si tratta di un’energia statica, c’è del movimento in essa ed è un preciso tipo di movimento, che sa dove introdursi, come agire.

Ora guardate questo posto: riuscite ad immaginare che io abbia pensato ad un posto simile?

Ma devo dire che ovviamente pensavo solo che avremmo dovuto trovare un posto qui, in quanto i sahaja yogi americani non avevano un luogo per incontrarsi, questo è tutto.

E guardate come l’ho ottenuto. Ma il desiderio di fare tutto questo dovrebbe esistere in voi nel vostro livello più sottile, e allora funziona. Funziona, è come una magia, ve lo assicuro. Ora abbiate fede in voi stessi e decidete (di farlo).

Sono davvero molto felice che sia stato ottenuto con tanta facilità – è incredibile – con una tale facilità! Non è stato fatto niente di straordinario, assolutamente. Il modo in cui abbiamo ottenuto (questo luogo) è stato così semplice. Proprio come se fosse stato un sahaja yogi, l’uomo che doveva vendercelo è arrivato tutto contento e ce lo ha venduto, fine.

Non abbiamo dovuto fare nulla per parlargli o per convincerlo a ridurre il prezzo, nulla; e ce l’ha venduto.

Allo stesso modo, tutto ciò che desiderate a livello più sottile, diventa un’energia straordinaria che si muove da sola, che sa dove andare, come e dove entrare, e realizza le cose.

È qualcosa che tutti dovremmo sperimentare e far funzionare con piena fiducia. È l’amore che abbiamo, la sollecitudine che abbiamo. Questa è l’Energia che ci ha dato la realizzazione del Sé ed è l’Energia che ci ha donato l’arricchimento legato a queste conquiste.

Sono certa che tutti voi qui presenti vi renderete conto di come è stato fatto, intendo dire con quale velocità. Questa è una delle cose che dovrebbero proprio farvi capire ciò che siamo capaci di fare, ciò che siamo in grado di ottenere.

E, pensando a tutte quelle persone che sono perse nel fango dell’ignoranza, dovremmo davvero sentire interiormente questa sollecitudine e questo forte desiderio: “Come posso aiutare questa gente?”.

E quando penserete così, sarete sorpresi di come questo Potere divino, questa Forza, entrerà in azione.

Dimenticate le piccole cose, i problemi insignificanti, non sono nulla. Avete qualcosa di così potente dietro di voi!

È vero che tutto questo universo è stato creato, ogni cosa è stata creata e poi siete stati creati voi (esseri umani) e tutto questo è stato fatto. Ma la cosa più straordinaria realizzata da questa Energia è stata creare i sahaja yogi – questa è la cosa più grande – coloro che hanno la conoscenza, che detengono la pura conoscenza e che hanno l’amore divino nel cuore. Che personalità straordinaria è!

Pensate a questo e avrete tutte le opportunità per esprimere quell’amore.

Che Dio vi benedica.


[1] Purva: antico, precedente.

[2] Meriti spirituali.