Shri Ganesha Puja, Dobbiamo rispettare la Madre Terra

Campus, Cabella Ligure (Italia)

Feedback
Share
(09/2020 SOTTOTITOLI, traduzione verificata)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

 Shri Ganesha Puja

 “Dobbiamo rispettare la Madre Terra”

Cabella Ligure, 25 Settembre 1999


Oggi ci siamo riuniti qui per venerare Shri Ganesha.

Voi tutti sapete quale potente deità Egli sia. Il suo potere viene dalla sua innocenza. Quando vediamo dei bambini piccoli, ne siamo automaticamente attratti e inoltre desideriamo amarli, baciarli, che stiano con noi. Loro sono molto innocenti, estremamente innocenti. E, quando veneriamo Shri Ganesh, dobbiamo renderci conto se siamo stati veramente innocenti oppure no.

Oggi le persone sono diventate molto astute e non si fanno scrupolo di ricorrere a qualsiasi espediente. Mettono in atto subdoli trucchi di ogni genere contro chi è innocente e semplice.

Sanno sempre giustificarsi, (dicendo) che tutto ciò che fanno è giusto in questi tempi moderni in cui tutti sono così astuti.

Questa astuzia può portarvi all’altro estremo del lato destro. E questo comporta severe punizioni, nel senso che alcuni contraggono disturbi fisici di ogni genere, diciamo. Ad esempio, la mano o la gamba destra possono paralizzarsi.

Si può incorrere anche in altri problemi, di fegato e via dicendo. Si verificano tutte queste cose.

Inoltre, come punizione, potrebbe svilupparsi una malattia di natura psicosomatica. A questo punto, quando si hanno questi problemi, tutti coloro che soffrono di (problemi di) lato destro dovrebbero venerare Shri Ganesha.

Al giorno d’oggi, per esempio, la vita di tutti voi è davvero molto indaffarata. Siete estremamente impegnati con il vostro lavoro e fate del lavoro extra, (più) del normale, direi. Ma siete convinti di svolgere un lavoro molto importante.

Di conseguenza Shri Ganesha viene trascurato, e si può diventare molto aridi oppure molto auto-indulgenti. Si manifesta una di queste due tendenze e non si sa (più) dove si stia andando.

L’unica cosa che vi mantiene al centro in Sahaja Yoga è il puja a Shri Ganesha, l’adorazione di Shri Ganesha, grazie alla quale potete essere sempre nel centro. Tutte queste malattie del lato destro possono essere curate dal puja a Shri Ganesha.

Si adora Shri Ganesha in molti modi, ma c’è un solo semplice metodo: ricordarsi di Lui, sedersi davanti ad una sua immagine e ricevere vibrazioni da Lui. Questa è la maniera migliore per bilanciarvi.

Tutte le preoccupazioni, tutte le difficoltà che avete possono essere neutralizzate da Shri Ganesh. Sebbene innocente, Egli è estremamente abile e, quando viene in vostro aiuto, vi stupite di come risolva e rimuova tutti gli ostacoli e tutte le vostre preoccupazioni. È dunque la deità più importante che abbiamo. Sebbene Egli sia una deità molto semplice, il Muladhara è un chakra davvero molto complicato.

Ritengo sia uno dei chakra più complessi, in quanto ha molte ondulazioni, molte suddivisioni, diciamo, che vibrano e oscillano continuamente. Per stabilizzarlo dovreste quindi cercare di essere completamente dedicati a Shri Ganesh.

Come vi ho detto, Shri Ganesha si è incarnato come Gesù Cristo ed anche Gesù era una personalità molto innocente. Se non fosse stato innocente non sarebbe stato crocifisso; ma Lui non era una persona subdola per poter vedere la falsità degli altri. Fu proprio un suo discepolo ad ingannarlo e, sebbene Egli sapesse chi era, non lo disse mai.

Se guardate la sua vita, è colma di innocente bellezza. È una persona dal cuore molto semplice, una personalità molto buona che, ovunque vedesse qualche azione sbagliata, faceva di tutto per contrastarla.

Lo stesso vale per Shri Ganesha. Le benedizioni di Shri Ganesha sono molto importanti per tutti coloro che sono particolarmente soggetti a certi ostacoli, o sankata, come si dice. Egli è chiamato Sankata Vimochan, ossia Colui che vi tira fuori da tutte le difficoltà della vita.

Tanti di voi hanno sperimentato come Egli vi sia stato d’aiuto in svariati impedimenti e ostacoli, ed anche in vari momenti davvero molto difficili.

È il suo stile sistemare le cose perfettamente, perché è Ganapati. Ganapati significa Signore dei gana.

Come vi ho detto, i gana risiedono in noi e sono molto ben strutturati sotto forma di organismi, di piccoli, minuscoli organismi che riferiscono; se esiste un problema, essi lo comunicano al cervello. E sull’osso dello sterno vi è la sede o, diciamo, il trono della Dea Durga.

Pertanto, ogni volta vi sia un problema, ogni volta che ci troviamo in qualche guaio, l’osso dello sterno comincia a vibrare e questi organismi, ossia i gana, ricevono l’informazione. Nella terminologia medica sono chiamati anticorpi. A quel punto questi gana attaccano. Sanno anche puntarlo, sanno come puntare il problema ed attaccarlo.

Si potrebbe pensare che soltanto le persone colpite da malattie fisiche vengano aiutate dai gana, ma non è così. Anche le persone mentalmente disturbate, che soffrono mentalmente, ricevono aiuto dai gana. Questi gana sono così bravi a puntare i problemi che a volte si resta stupiti di come le cose si risolvano.

Supponiamo, ad esempio, che da qualche parte accada qualcosa ad un bambino e i genitori invochino piangendo la Madre, e la Madre è Durga: allora ciò che accade è che essi (i gana) accorrono subito in quel luogo, e curano miracolosamente il bambino. Lo salvano miracolosamente.

Ci sono tanti episodi miracolosi accaduti nella vostra vita che non sapete spiegare, ma sono tutti dovuti ai gana di Ganapati. Anche loro sono piccoli come Lui, e sono molto attivi e vigili. Non dormono mai. Ogni volta che vi sia una difficoltà, questi gana andranno ad attaccare il problema, trovandone la soluzione. È incredibile come agiscano e comunichino.

Posso farvi molti esempi accaduti in questo modo.

Vi fu, ad esempio, un bambino che cadde nella piscina di uno dei nostri ashram in America. Impazzivano tutti per la piscina. A me non piaceva molto l’idea della piscina perché lì c’erano dei bambini.

Ebbene, un ragazzino vi cadde dentro e ci rimase per circa quindici, venti minuti.

Nessuno si era accorto che fosse lì. Ad un certo punto si misero a cercarlo e si accorsero che non c’era. Dove era finito?

Alla fine scoprirono che era nella piscina. Dopodiché erano sconvolti ed hanno raccontato: “Madre, L’abbiamo semplicemente pregata di salvare quel bambino”.

Io non chiamo mai al telefono nessun ashram, non conoscevo neppure l’indirizzo. Sorprendentemente, però, chiesi di mia iniziativa di chiamare quel numero. Io non conosco i numeri di telefono di nessuno.

Quando telefonai venne a rispondere uno dei leader, ed io gli dissi: “So che un bambino è caduto in acqua, ma si salverà” – nessuno mi aveva detto niente – “Non preoccupatevi, guarirà perfettamente”.

Tirarono fuori il bambino che fu curato anche dai medici, ma anche con le vibrazioni. Ed oggi quel bambino sta benissimo, mentre i medici avevano detto che non sarebbe mai potuto sopravvivere e, se anche vi fosse stata una possibilità di sopravvivenza, sarebbe stato un corpo inerte, in coma continuo. Ho incontrato questo ragazzo l’ultima volta che sono andata in America.

Succedono tante cose come questa e mi dicono: “Madre, è per le Sue kripa, per le Sue benedizioni che tutto questo è accaduto”.

Direi che, in un modo molto indiretto, queste cose avvengono grazie a Shri Ganesha.

Un’altra qualità di Shri Ganesha è la sua immensa obbedienza alla Madre. Egli non riconosce nemmeno Shiva o Vishnu, nessuno; per Lui sua Madre è tutto. Pertanto può combattere contro suo padre, Shiva, può combattere contro chiunque, poiché è totalmente obbediente (alla Madre) ed è assolutamente pronto, tatpara. Egli comprende immediatamente il desiderio della Madre e lo realizza.

Per altri versi il suo modo di fare è molto innocente, semplice, fanciullesco, ma il suo lavoro è straordinario. Anche i gana sono molto innocenti, molto innocenti; ma quando si dice loro che devono occuparsi di un certo problema, sono estremamente rapidi e veloci.

Un altro suo aspetto (di Shri Ganesha) è che rispetta le persone caste, quelle che considerano la castità il valore primario della loro vita. La castità è da Lui molto venerata. Egli si aspetta che la castità sia presente non solo nelle donne, ma anche negli uomini.

Dopo aver ottenuto la realizzazione dovreste essere persone assolutamente caste. Non dovreste avere occhi che vagano dappertutto, in una sorta, diciamo, di pessimo modo di comunicare fra giovani donne e giovani uomini, che rovina la vostra castità. Anche i vostri occhi dovrebbero essere puri. Anche i vostri pensieri dovrebbero essere puri.

A tal fine dovreste fare introspezione, capire da soli quali errori commettete e quali tipi di comportamenti impudici avete.

Dovete correggervi e chiedere a Shri Ganesh di perdonarvi. Se chiedete perdono, Egli può perdonare qualsiasi cosa. È così innocente e meraviglioso che perdona. Ma questo è un fattore estremamente importante: tutta la nostra moralità dipende dalla nostra idea di castità. Dovremmo essere molto casti.

Tante religioni si sono avvicendate ed hanno parlato della castità. Ma ormai le religioni sono diventate inutili, senza alcun fondamento, senza una corretta osservanza dei loro precetti.

Le persone fanno cose di ogni genere e si definiscono indù, musulmane, cristiane, di qualsiasi religione. In realtà le religioni hanno fallito completamente, ed è per questo che Shri Ganesha le prende di mira.

Un altro aspetto di Shri Ganesh è che Egli è creato dalla Madre Terra; è stato creato totalmente dalla Madre Terra.

E, se non gli piacciono gli abitanti di qualche nazione perché praticano la magia nera, o sono fondamentalisti, o hanno una pessima moralità, crea loro dei problemi. Ciò che accade è che Egli chiede alla Madre Terra di provocare i terremoti. I terremoti avvengono in luoghi dove non vi è alcun rispetto per la castità, anche dove alberghino i fondamentalisti e dove vi siano persone che praticano la magia nera. Questa gente è colpita da Lui per mezzo di sua Madre.

Dunque la Madre Terra comprende anche.

Adesso ci sono stati tanti terremoti: uno in Turchia, come sapete, un altro a Taiwan, ma neppure un sahaja yogi è rimasto ucciso. Egli dunque li protegge, è dotato di discriminazione e cerca di distruggere soltanto gli individui di quel tipo; e ne ha distrutti molti così anche in passato.

Inoltre Egli possiede i poteri della Madre Terra nel senso che è magnetico, attrae a sé le persone. La gente gli si avvicina molto facilmente, come ci si avvicina con gran facilità ai bambini. Questo è il potere magnetico che ha in sé.

Vi sorprenderà che questo magnete sia presente anche negli uccelli. Anche in numerosi altri animali, ma soprattutto negli uccelli. È così che essi riescono a dirigersi dove devono andare. Volano, ad esempio, dalla Siberia fino all’Australia. Come fanno? E di nuovo ritornano nello stesso luogo. Vale anche per i pesci. Si trovano pesci anche in acque provenienti da alcune colline. Scendono a valle per un po’ di tempo e di nuovo, Dio solo sa come, ritornano al luogo di origine.

Tornare al luogo di origine è possibile solo se esiste un modo per conoscere la direzione. Eppure essi conoscono la direzione, possiedono un senso dell’orientamento. Inoltre (gli animali) sono vincolati dalla loro natura. Ad esempio un serpente rimarrà un serpente, un cane rimarrà un cane e un leone rimarrà un leone.

Gli esseri umani, invece, hanno forse tutti gli animali dentro di sé e quindi potrebbero essere qualsiasi cosa – non si può dire – ma sono troppo astuti per ammettere di poter essere qualsiasi cosa.

E quando diventano così, si rimane sgomenti che degli esseri umani possano essere di un livello tanto infimo.

Ma questo accade perché nella loro vita non hanno rispettato Ganesha, e quindi possono abbassarsi a qualsiasi livello, a qualsiasi grado.

Posso farvi un altro esempio di un terremoto di proporzioni enormi verificatosi in India, a Latur. A Latur era il quattordicesimo giorno delle celebrazioni a Shri Ganesha, quando si prende Shri Ganesha (la statua) e lo si mette nel mare o nelle acque di un fiume.

Ebbene, a Latur avevano una bella statua di Shri Ganesha. La gente danza davanti alla statua ma adesso ha iniziato a suonare della musica davvero oscena, orribile, bruttissima, tratta da qualche film molto strano o altro. È così orrenda da essere proprio insopportabile – terribile – e ciò disturba Shri Ganesha.

Costoro dunque facevano tutto ciò a questa statua che avevano e danzavano di fronte ad essa. Ma, dopo aver messo la statua in acqua, tornarono nelle loro case e si ubriacarono. Una volta ubriachi, cominciarono a danzare bevendo e dicendo: “Jai Ganesh, Jai Ganesh”, così.

A quel punto la terra si agitò e il terremoto li inghiottì tutti nella terra.

Sparirono tutti nella terra.

Oltre a loro anche molti altri, che facevano le stesse cose, furono inghiottiti nella Madre Terra.

In quell’area c’era un nostro ashram, una specie di complesso circondato da un bellissimo terreno; ma quella zona non fu toccata. Tutto intorno, alquanto lontano, si aprì una profonda fenditura e c’era uno squarcio nella Madre Terra, tutto intorno al centro (di Sahaja Yoga); ma nessuno riportò danni.

Erano tutti a casa e stavano tutti bene.

È successo che il nostro ashram non è stato toccato minimamente. Ed è così che Egli ha salvato l’ashram e nemmeno un sahaja yogi è morto.

È davvero straordinario come Shri Ganesh e i suoi gana accordino la loro protezione. Quindi noi dobbiamo rispettare i suoi gana. Ed è molto importante comprendere che essi sono dappertutto dentro di noi, agiscono dentro di noi.

Essi ci guardano, osservano che persone siete. E se, con il vostro cattivo comportamento, cercate di allontanare Shri Ganesha, loro cercano di farvi tornare alla normalità. Vi danno molte opportunità; se però voi continuate con la vostra malizia e le idee sul vostro ego, venite colpiti da Lui molto duramente. E questa, direi, è per voi la più grande calamità.

Dovete dunque venerare Shri Ganesh. Ma dico sempre di non venerare qualunque (statua di) Shri Ganesh creata, diciamo, da un artigiano qualsiasi. Questo perché Dio solo sa che sorta di artigiani siano. Per denaro potrebbero fare (delle immagini di) Ganesha senza avere nessuna idea di castità. Questa gente crea questi Ganesha e poi voi li venerate, ma in questo modo non siamo assolutamente aiutati.

La cosa migliore è… Fu questo il motivo per cui Maometto disse di non adorare nessun idolo: perché gli idoli vengono creati da esseri umani che non hanno l’autorità per farlo.

Non sono swayambhu, non sono creati dalla Madre Terra, bensì riprodotti da gente che desidera solo ricavarne denaro.

Per questo motivo non si devono adorare idoli acquistati nei negozi. Non si devono adorare idoli di nessun genere.

Non dovremmo adorare niente che non esista in natura, poiché si tratta di oggetti fatti da qualcuno che ha pessime vibrazioni, da qualche imbroglione, da qualche furbacchione con una grande opinione di sé.

Se comprate uno Shri Ganesha da un individuo di questo genere ciò vi danneggerà, non vi aiuterà. Potete tenerlo come decorazione per la casa, ma non per adorarlo.

Non esistono finora fotografie del vero Shri Ganesha. Vi sono otto Shri Ganesha scaturiti dalla Madre Terra[1]. Io li ho visti. Ma in quei luoghi, i pujari, i sacerdoti, sono individui orribili, orribili.

Sono andata da uno di loro che ha detto: “Mi sta venendo l’asma, mi sta venendo una paralisi. Come mai? Io venero Shri Ganesha, i miei antenati veneravano Shri Ganesha, e perché Lui mi fa questo?”.

Io risposi: “Fai introspezione: che stile di vita conduci? Come ti comporti? Sei veramente degno di essere un pujari di Shri Ganesha?”. Allora lui capì e io gli dissi: “Adesso ti curerò, va bene, ma dopo vedi di diventare una persona innocente. Cerca di condurre una vita innocente, non tesa ad imbrogliare gli altri ed essere molto subdolo e astuto”.

I problemi creati da Shri Ganesha in realtà non riesco neppure a contarli, né quanto Egli possa ostacolarvi, quanto possa darvi problemi, quanto possa condurvi vicini alla morte. Egli è così potente, così potente perché tutta la sua energia è dedicata al lavoro divino di sua Madre; tutta la sua energia. Egli non fa niente (altro), non desidera niente (altro). Tutta la sua energia è solo per quello, e che cosa chiede? È semplice, quelli che chiamate modaka, dolci fatti di cocco. È questo che mangia.

Il suo corpo è così agile e così potente da poter spostare montagne su montagne.

Con la sua semplicità, con la sua dolcezza e la sua innocenza può davvero trasformare la gente. Persone molto dure, molto rigide, possono trasformarsi.

Il suo simbolo, come abbiamo visto, è la svastica orientata verso destra; se invece è al contrario può distruggere.

All’inizio, quando fu usata da Hitler, era rivolta verso destra e lui ebbe successo; ma poi iniziarono ad usare gli stampi (della svastica) al contrario. Pertanto iniziarono ad orientarla verso sinistra, al contrario, e alla fine furono tutti distrutti. Potete vedere quanto sia potente la svastica di Shri Ganesha.

Inoltre adesso abbiamo dimostrato che la svastica, se la si guarda da sinistra a destra, appare con la forma di un atomo di carbonio.

L’atomo di carbonio ha impressa la svastica, e l’intero chakra è costituito da una sequenza di atomi di carbonio.

Se si guarda invece da sinistra – ora lo abbiamo provato – se lo si guarda da sinistra verso destra, si riconosce il segno dell’Omkara.

Se lo si guarda da destra verso sinistra, scorgete la svastica. Mentre se lo osservate dal basso verso l’alto, appare come una croce.

Questo prova che Shri Ganesha si è incarnato come Cristo, il quale è adorato in tutto il mondo. Questo è già scritto nel Devi Mahatmyam (Devi Bhagavat, o Shrimad Devi Bhagavatam, ndt). Se lo leggete, è descritto chiaramente come sia diventato un uovo, una metà del quale divenne Cristo e l’altra metà era Shri Ganesh.

Questi concetti ci sono tutti, ma non riusciamo a capirli perché siamo confusi. Non vogliamo comprenderli nel significato corretto e renderci conto che è già tutto scritto lì.

Coloro che venerano Cristo, quindi, venerano anche Shri Ganesh, e qualunque cosa si dica a Cristo la si sta dicendo a Shri Ganesha. Essi non sono due, ma uno; sono assolutamente, completamente un tutt’uno.

Tutte le cose che vi ho detto di Cristo potete cercare di verificarle e ne avrete la prova (attraverso le vibrazioni, ndt).

Per esempio Cristo mostrava queste due dita (indice e medio): un dito è quello del Vishuddhi, cioè di Shri Krishna, e l’altro è quello di Vishnu. Ciò significa che indicava suo Padre. Vuol dire che suo Padre era Vishnu o Shri Krishna. Lo faceva in modo molto esplicito. Perché non usava le altre dita? Perché mostrava soltanto queste due dita? Per indicare suo Padre, ossia Shri Vishnu e Shri Krishna.

È facile capire quel che dico, se sentite le vibrazioni di Shri Ganesh. Se sentite le sue vibrazioni e pensate a Lui, sarete sorpresi che il vostro Agnya si aprirà, diverrete senza pensieri; infatti Lui è Gesù, il quale risiede nell’Agnya, e così esso si apre completamente. Allora tutte le stupide idee su (come) aprire l’Agnya e quant’altro vengono del tutto neutralizzate, poiché verificate voi stessi che semplicemente (dire) il nome di Shri Ganesh può aprire il vostro Agnya.

Le astuzie provenienti dall’Agnya sono completamente dissolte. Non siete più subdoli. Quando percepite questa innocenza sulla vostra fronte, vi stupite di voi stessi e tutte queste idee scompaiono. Non riuscite a concepire niente che sia molto subdolo e dannoso per gli altri. Vi trasformate completamente, quando l’Agnya si apre del tutto. È una grandissima benedizione per noi avere tutti questo Muladhara chakra ormai a posto.

Anche sedersi sulla terra aiuta maggiormente, perché la madre di Shri Ganesha è Pruthvi, è la Terra, la Madre Terra; e per questo motivo dovremmo avere cura della Madre Terra.

Noi non ci prendiamo cura della Madre Terra. Non capiamo il valore di Madre Terra.

In realtà, nella cultura indiana, quando ci si alza al mattino si deve fare namaskar alla Madre Terra dicendo: “Mi inchino a te, o Madre Terra, perché ti tocco con i miei piedi”.

Se avrete questo rispetto per la Madre Terra non la sfrutterete, non avrete i problemi odierni di inquinamento e via dicendo.

Tutto ciò deriva dalla nostra ignoranza del fatto che la Madre Terra è la madre di Shri Ganesh, il cui chakra è presente in noi come Muladhara.

Se capirete questo, saremo in grado di capire ciò che occorre fare. Dovremmo prenderci cura della Madre Terra: possiamo glorificarla, abbellirla, possiamo fare qualsiasi cosa. Mentre il modo in cui la stiamo sfruttando è sbagliato, è davvero sbagliato, infatti questo ci danneggia con l’inquinamento.

Abbattere gli alberi, abbattere tutto quello che lei ha prodotto e usarlo per guadagnare denaro è molto sbagliato. Si dovrebbe pensare a questo; e quando si taglia un albero, se ne dovrebbe piantare un altro al suo posto. Questa è la bellezza della Madre Terra: tutta la vegetazione, ogni cosa è la bellezza della Madre Terra.

Molte persone non hanno alcun interesse per il giardinaggio o la natura, nessun interesse. Io non so come riescano a vivere – ma lo fanno – senza avere nessun interesse per il giardinaggio o la natura.

La natura è così bella! Guardate la natura: non c’è mai cattivo odore, non è mai sporca. Ogni foglia è disposta in modo da ricevere i raggi del sole. Non vi sono dispute per questo, è tutto così ben organizzato, è tutto bellissimo e non viene nemmeno mai distrutto da nessun animale.

Vi sorprenderà, neppure gli animali la distruggono. Al più possono mangiare l’erba o cose del genere; ma normalmente gli animali non distruggono nessun albero, non distruggono nulla come noi distruggiamo la Madre Terra per il nostro uso personale.

Qualunque cosa si dica, si deve capire che dobbiamo rispettare la Madre Terra. Madre Terra è la madre di Shri Ganesha, che è, diciamo, il sahaja yogi più anziano.

Lui non ha mai dovuto ottenere lo Yoga, bensì è sempre in Yoga. È lo Yogi più grande che abbiamo. E fa sempre le cose giuste. Non fa mai nulla di sbagliato, mai. Ed è in grado di raggiungere la posizione di qualunque altra grande deità. Direi che è la deità più grande che abbiamo e dovremmo venerarlo davvero. Attraverso di Lui, tutte le deità vengono venerate e rese felici e beate.

La questione di oggi è che stavo proprio pensando a come, attualmente, nei tempi moderni, si sia diventati spudorati; a come abbiamo creduto di ottenere più onore rinunciando alla nostra castità. Ma se si ha il senso dell’onore, si avrà castità.

Voi invece state disonorando voi stessi, ma pensate di essere molto furbi e moderni, diventando così immorali. Tutti i comportamenti peccaminosi in atto nei tempi moderni sono completamente sbagliati e dovremmo proprio aborrirli. Dovreste starne alla larga, perché sono tutti sbagliati e per questo Shri Ganesha si adira.

La decenza è molto importante per capire che il nostro fondamento essenziale è la nostra castità.

In India, sapete, trentaduemila donne si lasciarono bruciare per difendere la propria castità.

Io discendo dalla stessa famiglia, e potete immaginare che coraggio e quale fede nella loro castità dovessero avere. (Pensavano): “Se perdiamo la castità, che senso avrà la nostra vita?”. Esse tenevano alla loro castità, ed hanno fatto un tale sacrificio per far capire che la castità è la qualità più importante che dovremmo avere tutti.

Questo non vale solo per le donne, ma anche per gli uomini. Shri Ganesha è molto più importante per gli uomini in quanto possono sviluppare moltissime malattie, se non rispettano Shri Ganesh.

Se ci prendessimo cura di Shri Ganesha la nostra salute sarebbe perfetta: infatti Lui risana continuamente il nostro corpo, si occupa sempre di noi e ci protegge. Il nostro Shri Ganesha è nel Muladhara ed è Lui che si prende cura della nostra Kundalini, che protegge la nostra Kundalini.

Se ci accade qualcosa (con la realizzazione) la Kundalini ascende, ma chi le dà il supporto e la mantiene alta, risvegliata ed eretta è Shri Ganesha. È Lui a farlo. Egli è il protettore della nostra Kundalini ed è anche la base della vostra realizzazione del Sé.

Quindi dovreste comprendere quanto sia importante Shri Ganesh. E dovreste esaminare voi stessi, fare introspezione: “Siamo veramente dedicati a Shri Ganesha? Se lo siamo, come ci stiamo comportando al riguardo?”.

A quel punto svilupperete una vera e propria avversione nei confronti di tutte queste sconcezze. Non vi piaceranno, non vi piacerà gente di quel genere. È così che un sahaja yogi dovrebbe agire.

I bambini sono i migliori, come sappiamo. I bambini sono così dolci e gentili, così amorevoli, così belli.

Allo stesso modo, dovremmo renderci conto dell’esistenza di Shri Ganesha. Egli è veramente innocente, ma (anche) estremamente, estremamente protettivo nei vostri confronti, molto protettivo, con la sua innocenza.

Anche noi dovremmo dunque cercare di custodire la nostra innocenza senza sentirci feriti. A volte, infatti, le persone così (innocenti) vengono ingannate, dominate, accade di tutto: non ha importanza. Tutti quelli che prevaricheranno le persone innocenti, soffriranno.

E in tutto il mondo c’è una grande ribellione per questo: la gente parla del fatto che non si dovrebbero sottomettere persone innocenti e semplici. È accaduto, ma tutto questo deve essere modificato, deve cessare, altrimenti la gente non potrà esistere.

Sono andati ovunque ad opprimere tante popolazioni. In America mi ha sorpreso vedere che vi fossero così tanti indiani pellerossa, detti indiani americani, che sono stati tutti oppressi, oppressi al punto di dover fuggire verso altri territori.

E poi, (quando) arrivai in quel luogo, Canajoharie, trovai che le vibrazioni erano molto buone. Ciò significa che erano un popolo molto innocente e semplice, ma gli americani che a quei tempi arrivarono lì cercarono di sterminarli completamente. Così loro andarono a nascondersi in posti come Canajoharie.

Ma Canajoharie aveva vibrazioni così straordinarie che dissi: “Guardate, sono passati così tanti anni, ma coloro che sono vissuti qui o ci sono passati ed hanno gioito totalmente di questo luogo erano indiani pellerossa”. Quegli indiani li chiamiamo indiani d’America. Essi sono molto semplici e innocenti e ritengo fossero anche molto spirituali, perché adoravano la Madre. La Madre. Venerarono sempre la Madre. Ho visto che è accaduto anche in altri paesi.

Ma sono stata contenta di constatare come in Australia siano molto aperti (nel senso di religiosi in modo non tradizionalista, ndt).

Laggiù vi sono molti Maori e tutte queste popolazioni, e vengono tutti incoraggiati. Ed è molto sorprendente quanto talento abbiano!

E lo fanno per mostrare che in Australia hanno pari diritti, diritti politici. È una bellissima iniziativa.

Ebbene, Ganesha si è manifestato in Australia come Uluru. È una grandissima montagna che assomiglia a Shri Ganesh. Ha anche una grandissima proboscide che scende verso il basso. Le vibrazioni stesse proveranno che si tratta di Shri Ganesh, scaturito dalla Madre Terra. È apparso in molti posti, Shri Ganesh, non solo lì, ma ho sentito che quella è realmente la sorgente, la sorgente delle vibrazioni.

È così. Ed io lo ringrazio perché è solo grazie a Lui che in Australia Sahaja Yoga ha funzionato così bene e facilmente. Inoltre il governo non ci ha mai creato difficoltà e non ci sono mai stati problemi con loro. Non so cosa li aiuti, ma forse è lo Shri Ganesha sotto forma di Uluru che laggiù protegge Sahaja Yoga ed esso si sviluppa così bene.

Allo stesso modo, ovunque, in qualsiasi luogo possiate trovarvi, Shri Ganesha dovrebbe essere venerato e sarete aiutati in tutto e per tutto in modo miracoloso. Sarete aiutati miracolosamente. Però occorre fare qualcosa riguardo alla nostra castità che è Shri Ganesha.

 

Che Dio vi benedica.


[1] L’espressione Ashtavinayaka, in sanscrito, significa letteralmente “gli otto Ganesha” e si riferisce agli otto templi nello stato indiano del Maharashtra, situati attorno a Pune, che ospitano otto distinte statue di Ganesha, in una sequenza precedentemente accertata. Il termine si riferisce anche al peregrinaggio che si compie presso questi otto templi. Ognuno di questi templi possiede la propria mitologia e la propria storia, e si distinguono l’uno dall’altro per i propri idoli posti nel tempio. La posizione di ogni idolo differenzia ulteriormente tutti i templi fra loro.