Discorso agli sposi e alle spose

New Delhi (India)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

Discorso agli sposi e alle spose

Matrimoni al Puja di Compleanno 2000

Delhi (India), 23 Marzo 2000


Discorso agli sposi

 Sono molto felice di vedervi tutti qui. Dovreste sapere che state iniziando una vita un po’ diversa, poiché vi state sposando in Sahaja Yoga.

Vi è differenza fra gli altri matrimoni ed il matrimonio in Sahaja Yoga, nel quale ci rendiamo conto che il matrimonio deve essere uno speciale yagnya, come lo chiamano, vale a dire una speciale alleanza santa, in cui dovete condurre una vita assolutamente Sahaj insieme a vostra moglie e comprenderla. Anche lei è una sahaja yogini. Pertanto dovete rispettarla e dovete amarla. E lei dovrebbe veramente sentire che voi siete un marito premuroso, amorevole e gentile. Dovete mostrare totale sollecitudine nei suoi confronti, poiché è una sahaja yogini. Non è una donna comune. E, con questo rispetto, sono sicura che riuscirete a condurre una meravigliosa vita matrimoniale Sahaj.

Di fatto, come sapete, in Sahaja Yoga non ci critichiamo l’un l’altro. Vediamo i pregi dell’altra persona ed abbiamo una grande capacità di perdonare. Perdonare non vuol dire tollerare o soffrire; voi perdonate proprio perché siete molto nobili, perché siete sahaja yogi. Quindi non cercate di trovare sempre difetti in vostra moglie. Non dovreste neanche darle sempre ordini – fai questo, fai quello – ma unitevi a lei. Perché in Sahaja Yoga non crediamo che esistano diritti individuali quali dominare un’altra persona. Perciò, quello che dovreste comprendere è la necessità di aiutarla, di capirla e di condividere tutti i problemi; non di addossarle i problemi, ma di darle tutto l’aiuto necessario. Lei è la vostra compagna; non è la vostra schiava, non è la vostra serva. E voi non siete neanche il suo capo, direi.

Quindi, tutti questi difetti (appena menzionati, ndt) non si devono vedere in un sahaja yogi. La cosa migliore è la comprensione. Cercate di capire anche il punto di vista di lei. A volte esse provengono da altri Paesi ed hanno una cultura diversa. Quindi cercate di capire. È così che comprenderete la cultura del Paese dal quale lei proviene. È vantaggioso anche per i figli che la rispettiate sempre, che rispettiate sempre vostra moglie. Non dovreste avere una sorta di ideale riguardo a vostra moglie. E dimenticate tutti gli altri condizionamenti che avete avuto o che avete visto nella società.

Voi siete persone molto diverse. Siete persone assolutamente prescelte per il lavoro molto speciale di Sahaja Yoga. Quindi cercate di capire questo punto, ossia che siete qui per sposare ragazze che sono sahaja yogini e che si prenderanno cura di voi. Dirò anche a loro quello che devono fare. Ma vi chiederei di non esercitare una dominazione maschile né di pensare che siete il capofamiglia per creare problemi a vostra moglie. Condividete tutto con lei. Per favore, capite questo. E una volta che inizierete a farlo, gioirete nell’aiutarla e nel comprenderla.

Spero che i vostri matrimoni abbiano ottimo successo e che abbiate figli bellissimi e dolcissimi, nati realizzati. Sono sicura che avete dinanzi a voi una vita molto felice. Quindi cercate di realizzarla, cercate di realizzare una vita felice rendendo felice vostra moglie e chiunque altro, e prendendovi cura di tutto in modo Sahaj.

Quindi, Dio vi benedica tutti.


Discorso alle spose

È splendido vedervi tutte così belle e vestite così elegantemente. Voglio dirvi una cosa: vi state sposando in Sahaja Yoga con dei sahaja yogi. Ricordatevene sempre. Di fatto, vediamo fallire molti matrimoni; e (vediamo) cose di ogni genere accadere in Sahaja Yoga.

A volte invece abbiamo l’un per cento (dei matrimoni falliti, ndt). Solo l’un per cento! Perché? Perché (queste persone) comprendono la responsabilità che hanno in quanto sahaja yogi. Dunque, voglio che tutte voi vi ricordiate che state sposando un sahaja yogi. E dovete sempre tenerlo a mente.

Dovete rispettarlo, dovete prendervi cura di lui e tenere a lui. A volte potrebbe perdere un po’ l’equilibrio; siete voi che dovete riportarlo in equilibrio con modi dolcissimi. È vostro dovere preservare la società dei sahaja yogi. Le persone verranno a casa vostra. Se sono sahaja yogi, con mogli e figli, dovete prendervi cura di loro perché siete responsabili della società di Sahaja Yoga.

Potreste magari guadagnare molto denaro, potreste essere molto preparate, deve essere così, ma dovete sempre essere umili e capire che dovete svolgere il lavoro di Sahaja Yoga attraverso il vostro matrimonio. Questa è una grandissima responsabilità. Nel vostro caso, si tratta di preservare la società formata dai sahaja yogi, dai loro figli.

Pertanto dovete amarli tutti. Dovete tenere a loro. Non pensate mai che questa è la vostra casa e che voi ne siete la regina. Voi siete invece la madre, la sorella, una vera e propria parente dei sahaja yogi. Quindi, quando essi vengono a casa vostra, dovete mostrare tutto il vostro rispetto e considerazione.

Non lamentatevi mai di loro con vostro marito. Lui non lo gradirà. E dovete anche ricordarvi che la vostra pazienza, il vostro amore e la vostra guida saranno sicuramente d’aiuto nel costruire la vostra vita matrimoniale. Se volete essere felici, dovete anche sapere come rendere felici gli altri. Se non sapete rendere felici gli altri, non potrete mai essere felici. Quindi, non dovreste pensare alle vostre pretese, alle vostre necessità, diciamo, alle vostre idee o altro. Qualunque cosa vi sia da fare, fatela con grande gentilezza, perché voi siete donne, siete signore.

Pertanto il vostro stile dovrebbe essere gentile; non dovreste gridare, non dovreste arrabbiarvi, non dovreste trattare nessuno in modo meschino. Io saprò subito chi è una padrona di casa sgarbata. Verranno a dirmi: “Madre, quella è una donna strana, non sa come comportarsi!”. Io non voglio sentirmi dire questo. Voglio sentirmi dire che siete spose molto dolci ed amabili che si prendono cura del marito e della famiglia dei sahaja yogi. È questo il vostro lavoro. E in questo non c’è motivo di sentirsi svilite o inferiori.

Questo è ciò che dovete fare in Sahaja Yoga. Ecco perché siete così importanti. Voi non vi rendete conto che il ruolo di una donna è molto importante, talmente importante che lei può trasformare l’intera famiglia in uno splendido giardino.

È la sua dolcezza, la sua mente colma di amore creativo, che può riuscirci. Dovete scoprire l’arte dell’amore ed applicarla con chiunque sia turbato, infelice o arrabbiato. Potete farlo. Dovreste sapere come dare pace a quella persona e come impressionarla favorevolmente.

La prima qualità che dovete avere è un carattere generoso. Non dovrebbe importarvi di rinunciare a qualcosa per darla a qualcuno, se questi la desidera. Adesso gioirete della vostra generosità e, inoltre, dovreste essere generose nel perdonare gli altri. Il perdono è molto importante, e in questo modo non avvertirete mai il peso della vita matrimoniale.

Perdonate. Dovete perdonare anche voi stesse. Non dovete sentirvi colpevoli, non dovete affatto sentirvi colpevoli di nulla, perché dopo tutto anche voi siete sahaja yogini, e se avete fatto qualcosa di sbagliato va bene, non importa. Ma dovreste avere la dolcezza, la dolcezza della sposa che emanerà amore e pace agli altri.

Non dovreste emanare una sorta di personalità dominante o aggressiva. Niente affatto. Al contrario, voi siete coloro che possono sopportare tantissime cose e divertirsi con ogni assurdità che vedete. Niente è così serio da dover essere combattuto; anzi, divertitevi con tutto questo e rallegrate chiunque. È così che dovete essere: sempre sorridenti e felici. E vi stupirete di saper creare splendidi matrimoni per voi stesse, per vostro marito e per l’intero Sahaja Yoga. Sono anche sicurissima che, se creerete un matrimonio di successo, avrete degli ottimi bambini che nasceranno realizzati. Allora dovreste essere buone madri; madri davvero in grado di fare il bene dei propri figli e anche degli altri bambini. Questo è tutto ciò che vi riserva il futuro.

So che tutte voi gioirete tantissimo della vostra vita futura e la renderete così bella che tutti dovrebbero dire: “Guardate quelle sahaja yogini, come hanno reso felici le proprie vite!”. Per noi è importantissimo prestare attenzione ai nostri difetti, non a quelli degli altri, e cercare di correggerli. Sapete, loro (i mariti, ndt) sono in grado di badare a se stessi. Voi dovreste soltanto tenere a loro e dovreste anche essere molto gentili ed amabili, in ogni modo. Sono certa che tutte voi siete in grado di creare ottime famiglie, come al giorno d’oggi non ne esistono più. Non si vedono persone felici in famiglia.

Perciò, nessuna lamentela riguardo al marito, nessuna rimostranza con il marito riguardo a qualcun altro. Diventate piuttosto così dolci che tutti vogliano ricevere la vostra guida, il vostro amore; e verranno tutti da voi. Sono sicura che potete farcela. Ci sono così tante sahaja yogini che mi hanno reso molto onore e che hanno svolto un lavoro davvero ottimo. Mi aspetto lo stesso da voi.

Dio vi benedica.

Questa cerimonia si chiama Gauri Puja, significa che voi siete ancora le Gauri. Siete le Gauri, le vergini, e dovete venerare la Madre per la vostra vita futura da donne sposate.

 (Le spose eseguono il Gauri Puja a Shri Mataji)