Discorso ai sahaja yogi: la prima risposta alle falsità Los Angeles (Stati Uniti d'America)

Discorso all’Ashram di Los Angeles, Los Angeles (USA), 3 Dicembre 2000 04/2024 NUOVI SOTTOTITOLI, TRADUZIONE VERIFICATA S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Discorso ai sahaja yogi: la prima risposta alle falsità Ashram di Los Angeles (USA), 3 Dicembre 2000 Penso di essere qui già da un po’ di tempo ormai. E desidero proprio parlarvi di qualcosa di rilevante, e cioè che Los Angeles è un’area decisamente molto importante. Ma, paragonata a tutte le altre province e agli altri stati, non è progredita molto per come è iniziato. E specialmente qui, quando ho fatto un programma, sono tornate pochissime persone. Qual è il motivo? Ho cercato di scoprirlo. Prima di tutto dovete rendervi conto della vostra responsabilità personale, del fatto che avete tutti ricevuto Sahaja Yoga in modo assolutamente gratuito; avete però un certo debito (da ripagare), e questo debito è che dovete dare la realizzazione agli altri. Se ve la tenete per voi e delegate soltanto ai vostri leader il compito di farlo, non funzionerà mai. A quante persone avete dato la realizzazione? Dovete contarle perché, dopo aver conseguito un certo livello, diventate molto creativi, estremamente creativi. Io lavoro anche alla mia età ma ciò che vedo è che, dopo aver ricevuto la realizzazione, vi adagiate e diventate come monaci. Noi non vogliamo né monaci né preti. Che cosa vogliamo? Sahaja yogi che parlino alla gente di Sahaja Yoga, che diffondano Sahaja Yoga e creino Read More …