Discorso all’aeroporto Malpensa

(Italia)

2001-04-26 Talk, Airport, Milano, Italy, DP-RAW, 18' Add subtitles:
Download video (standard quality): Download video (full quality): View and download on Vimeo: View on Youku: Listen on Soundcloud: Transcribe/Translate oTranscribe


S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

Discorso all’aeroporto

Milano Malpensa, 26 Aprile 2001


(All’arrivo Madre viene sommersa dai fiori. I sahaja yogi la accolgono cantando “Vishwa Vandita” e “Aspettando Lei”).

Riempie davvero il cuore vedere che siete venuti così in tanti a darmi il benvenuto. Non posso esprimere a parole la gioia che sento. Il vostro amore è come l’oceano, che circola da una persona all’altra. È così bello ritornare in Italia.

(Lungo applauso seguito da una ‘ola’ dei sahaja yogi presenti. Shri Mataji fa un’espressione stupita poi ride sonoramente).

Gli italiani hanno un cuore molto grande. Mi sono resa conto che è come (se fosse) il mio Paese.

(Di nuovo un applauso fragoroso seguito da un ‘ola’. Shri Mataji scoppia in una sonora risata).

Loro sono qui per gioire dell’amore e della spiritualità. Sono persone molto spirituali. E questo è qualcosa che dà così tanta gioia, che il mondo intero può ricevere la spiritualità da voi.

Gli italiani devono andare ovunque a diffondere il messaggio dell’amore. Voi, infatti, avete il potere dell’amore, dell’amore puro. E questo amore puro trasformerà certamente molta gente. Dobbiamo trasformare questo mondo che è pieno di problemi. Da sola che cosa posso fare io?

Sono venuti ad invitarmi in Turchia perché stavano attraversando una crisi economica. E nella sala (dove si è tenuto il programma pubblico) c’erano circa settemila persone. Anche loro (sahaja yogi turchi) sono grandi persone. E sarete contenti di sapere che, entro due giorni dal mio arrivo, la Banca Mondiale ha dato loro dieci miliardi di dollari!

(Shri Mataji ride, forte applauso e ‘ola’).

Tutti i vostri problemi, fisici, mentali, emotivi ed economici, devono essere risolti. Durante il mio soggiorno laggiù (in Turchia, ndt), inoltre, molta gente è stata curata; ma voi siete così evoluti spiritualmente, che  siete in grado di curare voi stessi ed anche gli altri.

Questo dovrebbe accadere, poiché io dipendo da voi per questo lavoro.

Io vi amo tutti moltissimo, moltissimo, moltissimo.

Che Dio vi benedica tutti.

Però avete una responsabilità. Avete un dovere da compiere. Dovete salvare la gente di questo mondo, che si sta cacciando in gravi problemi.

La cosa più importante che dovreste sapere è che questo è l’Ultimo Giudizio, e dovreste dedicarvi alla  spiritualità.

Non importa se la gente è cattiva; comunque essa sia, voi cercate di renderla buona.

Vedo qui molti bambini piccoli che sono nati realizzati, e li amo tutti. Loro non vi daranno problemi; al contrario, risolveranno i vostri problemi, perché voi italiani amate i bambini.

Che Dio vi benedica tutti. Grazie per essere venuti sin qui.

(Lunghissimo applauso)