Shri Ganesha Puja

Nirmal Temple, Cabella Ligure (Italy)


Send Feedback
Share

Shri Ganesha Puja, Cabella Ligure, 22 Settembre 2001.

Oggi siamo qui riuniti per adorare Shri Ganesha che è il Signore dell’innocenza. Egli è l’oceano di innocenza e, benché sia un bambino tanto piccolo, può combattere il mondo intero, può distruggere tutte le negatività. Questo è il segno dell’innocenza.
Ci sono tante storie di bambini che, caduti da grandissime altezze, sono rimasti illesi, nulla è accaduto loro. L’innocenza è una cosa così potente che non arreca alcun danno a chi non debba essere danneggiato. Possiede tutta la saggezza del mondo, tutta la comprensione del mondo; e chiunque provi ad attentare all’innocenza, il mondo, il mondo intero – che magari non si sarà curato molto dell’innocenza, magari non l’avrà rispettata molto – insorgerà, insorgerà contro chiunque cerchi di attaccarla.

Potete constatare, nella vostra vita di tutti i giorni, che se qualcuno cerca di molestare i bambini, tutti, da qualsiasi parte provengano, chiunque siano, a qualunque nazionalità appartengano, tutti si mobilitano e si precipitano a sorvegliare e proteggere i bambini. Cos’è? Cos’è dentro di noi che ci rende tanto consapevoli di dover difendere l’innocenza?
È davvero una vergogna, una grande vergogna per noi scoprire che, a questo mondo, l’innocenza viene insidiata. Qualsiasi altra cosa può essere tollerata. Ma se persone innocenti, che non hanno fatto niente di male, che non hanno malizia, che vivono come bambini piccoli, sono attaccate da qualcuno, non che il mondo intero reagisca a queste cose, ma nessuno può tollerare che una persona innocente, un essere innocente, venga aggredito.

Non ci rendiamo conto che dentro di noi esiste un oceano di amore e di comprensione per i bambini. Perché? Perché ci sarebbe? Perché mai dovremmo provare questo sentimento, specialmente nei confronti dei bambini? Specialmente nei confronti dell’innocenza? C’è gente che aggredisce sempre persone innocenti, bambini innocenti, ce n’è. Ma non una sola persona vuole tollerarlo. Non una sola persona pensa che sia giusto maltrattare i bambini. E chi lo ha fatto deve soffrire. Deve soffrirne le conseguenze.

Cosa c’è dentro di noi che genera questa reazione, questa straordinaria reazione contro chi insidia l’innocenza? Per esempio, se è in corso una guerra vera e propria e c’è gente che combatte, in una guerra regolare, non si prova molta solidarietà. Nel mondo si dice anche: “D’accordo, la pensano così, sono fatti così”. La maggiore solidarietà si manifesta quando è l’innocenza ad essere sfidata. Questo è ciò che hanno gli esseri umani. Dentro di sé hanno il potere, il potere di Shri Ganesha che infonde questo sentimento, questa capacità, questa comprensione di dover proteggere l’innocente, i bambini innocenti, le persone innocenti. Il mondo intero può insorgere contro quanti cerchino di uccidere un innocente. Non possono esserci dubbi: se non si è in grado di opporsi a simili attacchi, o biasimare cose simili, non si è ancora esseri umani, direi.

La personalità più elevata può sacrificare qualsiasi cosa e rinunciare a qualsiasi cosa, ma non può rinunciare al sentimento che prova nei confronti dell’innocenza. È davvero notevole. Non ci rendiamo conto di quanto sia grande questo oceano di protezione e amore per un innocente. Ciò che suscita la più grande reazione è vedere una persona innocente, dei bambini innocenti in pericolo. È questa la bellezza degli esseri umani. Certo, ci sono molti esseri umani che magari possono essere crudeli, che sono, direi, dei demoni; certo, può essere. Ma quando qualcosa tocca i bambini e gli innocenti, chiunque sente la propria responsabilità.

È difficile per gli esseri umani normali essere innocenti, perché hanno un modo di pensare (che li induce a credere) di essere qualcosa di grande, di capire tutto, di poter analizzare ogni cosa. E potrebbero anche essere dei truffatori, potrebbero essere aggressivi, potrebbero essere causa di problemi, potrebbero essere qualsiasi cosa – e giustificarla – non importa; ma, in sostanza, non potranno mai essere rispettati e onorati per le cose che fanno.
Per i Sahaja Yogi, la cultura Sahaja è rispettare la propria innocenza. Magari potreste sentirvi un po’ ingannati, un po’ dominati, potreste sentirvi un po’ umiliati, tuttavia i Sahaja Yogi devono essere innocenti perché in loro è presente il potere di Shri Ganesha. Non dovrebbero sentirsi scoraggiati se sono sfruttati, insultati, torturati, dominati. E non dovrebbero cercare di distruggere l’innocenza degli altri, di chiunque. Funzionerà automaticamente. Vi sorprenderà che quando l’innocenza viene sfidata, tutto il bene del mondo viene in soccorso.

Ne è un esempio la recente guerra, la cosiddetta guerra, dell’America, dove gente innocente che non aveva fatto niente di male, è stata torturata, è stata uccisa. In questo momento, in tutto il mondo, c’è una grande solidarietà per loro (gli americani). Ogni paese, che creda o meno in questo popolo, è ansioso di scovare chi ha commesso questo crimine. Possono anche non appartenere alla stessa religione, possono non appartenere allo stesso paese, possono non commettere gli stessi crimini ma in questo momento, chi non si schiera dalla parte dell’innocenza sarà individuato e distrutto; non vi è alcun dubbio. Una volta per tutte imparerà la lezione che non si possono attaccare gli innocenti.

Vi ho detto che in Sahaja Yoga non dovremmo mai sentirci infastiditi dai nostri figli. Non dovremmo punirli in alcun modo. La nostra maggiore conquista dovrebbe essere un’attenzione amorevole per i bambini. In tutto il mondo, sia che appartenga alla vostra o a qualche altra famiglia, sia che abbia nei vostri confronti un comportamento distaccato,, nondimeno, poiché è un bambino, poiché è innocente, poiché è l’innocenza stessa, la vostra stessa innocenza cercherà di proteggerlo.
È davvero sorprendente come la gente sia disposta a sacrificare la propria vita quando si tratta di un attacco all’innocenza. I bambini non dovrebbero mai essere molestati. Certo, hanno il loro potere che li protegge. Ma non si dovrebbe sprecare energia in qualcosa che è estremamente ‘inauspichevole’, crudele e sgradevole.

Se non riuscite ad amare i bambini, non potete amare niente. Fortunatamente, finora, non mi è mai accaduto di incontrare qualcuno che dica di non amare i bambini. Alcuni potrebbero dire: “Amiamo i fiori”. Perché? Perché amate i fiori? Perché sono innocenti. Perché la bellezza dell’innocenza è dentro di loro. Voi amate la natura. Perché? Perché è innocente. Ma l’innocenza più grande si nota tra gli esseri umani che sono Sahaja Yogi!

È facile essere astuti, è molto facile essere astuti. È molto facile essere abili. Ma, per essere saggi, occorrerebbe capire la bellezza di essere innocenti. C’è la possibilità che qualcuno dica: “Madre, se si è innocenti, si rischia di essere sfruttati”. Nessuno può sfruttare una persona innocente. Magari potrà credere di averlo fatto, di essere stato molto aggressivo e cose del genere, ma non può.
È come una roccia, è come una roccia che non può essere sommersa da nessun oceano di rabbia o nessun tipo di vendetta. È la roccia che viene curata e nutrita da Shri Ganesha.

Vi ho già anche detto che l’innocenza dentro di noi non viene mai distrutta. È davvero sorprendente. Potete anche essere dei peccatori, delle persone molto crudeli, potreste essere qualsiasi cosa: ma l’innocenza non può andare distrutta. È qualcosa di molto segreto introdotto in noi dal Divino.

Giochiamo molto con la nostra innocenza. Pensiamo che sia giusto comportarci come ci pare: “Dopo tutto è ciò che voglio, ciò che desidero”. E andiamo avanti, seguitiamo tutto il tempo a ridurre il nostro potere o, per meglio dire, a nascondere o ricoprire il nostro potere dell’innocenza. E pensiamo di aver compiuto una grande impresa, di aver beffato tutti con la nostra astuzia. Questa astuzia non può darvi nessuna soddisfazione. Non è autosufficiente. Quando cercate di ingannare qualcuno, questo inganno agisce su di voi, vi si ritorce contro e distrugge la vostra fede nell’innocenza, che è la fede più grande, il più grande aiuto o, potremmo dire, il più grande potere su questa terra.

Coloro che non rispettano la propria innocenza perché pensano che renda deboli, non hanno capito come, questo potere, funzioni, come agisca. Da ogni parte del mondo arriva una reazione. Ritengo che gli esseri umani non siano ancora coscienti del potere dell’innocenza; invece essere innocenti è la cosa più grande; ed essa agisce affinché la piena capacità di comprensione e la pienezza dell’essere siano raggiunti in modo meraviglioso.

Osservate ciò che si dice nel mondo, ciò che si ricorda, ciò che si rispetta. Si rispettano gli alti ideali. Ma se guardate al lato sottile degli alti ideali di gente di ottimo carattere, di ottima natura, che ha condotto una vita molto, molto bella, (vedrete che) tutte queste persone possono anche essere state aggredite, possono essere state uccise ma, grazie alla loro innocenza, risplendono e risplendono nei secoli. Potete osservare la vita di tutti i grandi uomini di questo tipo; sono tutti molto semplici, non stanno a ponderare nulla. Il loro comportamento è spontaneo, vivono con spontaneità.
Una nazione dopo l’altra può essere distrutta, ma il potere dell’innocenza non può essere distrutto. Abbiate fede in questo. Dovete avere piena fiducia in voi stessi e questo ‘voi stessi’ non è nient’altro che l’innocenza. Potete dire che gli innocenti vengono ingannati. Nessuno può ingannare l’innocenza, perché è qualcosa di valore eterno. Potrebbero rubarvi il denaro, potrebbero imbrogliarvi, ma ciò che è eterno in voi è la vostra innocenza. E sarete le persone di maggior successo quando sarete assolutamente innocenti e vi prenderete cura della vostra innocenza.

Come vi ho detto, l’innocenza non viene mai distrutta. Può essere offuscata dai vostri cattivi pensieri, dalla cattive azioni, potrebbe essere coperta temporaneamente, ma se rimuovete le nuvole dal cielo dell’innocenza, diviene evidente che avete conquistato il mondo intero. Possiamo prendere il caso di Cristo. Egli fu crocifisso, insultato, torturato. Ma quelli che lo hanno fatto, dove sono? Chi li conosce? Nessuno ne conosce neppure il nome e neanche se ne preoccupa. Uno solo subì tanti abusi e fu tanto torturato. Malgrado ciò cos’è accaduto? Ha ottenuto il rispetto del mondo intero. Tutto il mondo lo rispetta. Nessuno dice: “Guarda questo, come è stato crocifisso, cosa ha fatto…”. Niente del genere. Lo rispettano e basta. E cos’è che rispettano? L’essenza, l’essenza dell’innocenza assoluta.

In Sahaja Yoga si dice che Cristo è l’incarnazione dell’innocenza. Egli era l’incarnazione di Shri Ganesha, cosa che può essere verificata. Perciò, quando nelle nostre speculazioni pensiamo di poter fare ciò che ci pare e non vogliamo neppure ricordare, non vogliamo neppure considerare che si tratti di qualcosa di sbagliato, non sappiamo cosa ci aspetta. Cos’è accaduto anche a Hitler? Pensò di poter distruggere il mondo intero, di poter riuscire ad uccidere tante persone eppure (per alcuni) rimarrà una grandissima personalità. Bisogna essere stupidi per non capire chi sono le persone davvero rispettabili. Passeranno i secoli, passerà la storia, ma nessuno amerà Hitler. Egli non capì che se si vuole davvero avere potere sul mondo – e lui voleva avere la reputazione di un grand’uomo – avrebbe dovuto seguire le orme delle persone grandi. Le persone grandi sono quelle innocenti. Il loro potere principale è l’innocenza.

Prendiamone una qualunque. Non so come spiegare il modo in cui questo potere agisce, perché agisce in tanti modi. Potete vivere così tanti eventi storici, e cosa scoprirete? Una persona che è innocente, semplice e saggia la ricorderete per tutta la vostra vita.
Quando ero una bambina molto piccola e andavo a scuola, avevo l’abitudine di andare in biblioteca a leggere le vite dei grandi uomini che hanno fatto per noi tante cose importanti; di tanti di loro. E rimasi impressionata di come alcuni fossero tanto semplici, così simili a bambini. Abramo Lincoln, per esempio, per il quale nutro un enorme rispetto, era un uomo tormentato anche dalla propria moglie. Lei gli diceva: “Non lo sai, sei molto goffo, non sai vestirti elegantemente, non sai come comportarti”. In effetti era molto sgradevole con lui; lo torturava in continuazione.

Alla fine fu pure assassinato. Così qualcuno può dire: “Vedi, a che serve essere Abramo Lincoln?. Perché è stato ucciso, non ha avuto successo.” Ma ancor oggi, in tutto il mondo, la gente sa chi era Abramo Lincoln. Magari non conoscono sua moglie (risate), ma tutti sanno chi era Abramo Lincoln. Un uomo goffo, secondo lei, e con difetti di ogni tipo. Però nessuno rispetta lei, nessuno la prende in considerazione. Oggi, chi è rispettato è Abramo Lincoln. Perché? In effetti fu assassinato, fu ucciso, il che dimostra che non aveva nessuna energia per sopravvivere, ma è sopravvissuto nei secoli! Sono passati tanti anni, eppure sopravvive.

Prendiamo il caso di tutte quelle grandi persone che sono state innocenti e che, per questo motivo, avevano degli ideali. Per loro gli ideali erano molto più importanti di qualsiasi altra cosa, persino della vita. Ogni altra cosa non contava nulla. Il senso degli ideali e l’idealismo nascono unicamente dall’innocenza. È lei che vi insegna cos’è il vostro ideale, come dovreste vivere, che tipo di vita dovreste condurre. Non è importante che abbiate una grande autorità o che abbiate posizioni molto elevate come ministri e cose del genere. Ce ne sono stati tanti che sono venuti e sono morti; ci sono state tantissime persone che erano piene di ambizioni e oppressive, ma dove sono? Nessuno se ne preoccupa, nessuno vuole saperne.

Se appare la loro fotografia la gente chiude gli occhi: “No, no, non vogliamo vedere quest’uomo!”. Ma se c’è un bambino, un bambino innocente che parla in modo molto innocente, tutto il mondo lo ammira. E questi grandi uomini sono veramente i simboli dell’innocenza. La loro qualità più rilevante era l’innocenza, da cui è nata la saggezza.
La qualità principale di Ganesha è la saggezza. Egli sapeva cosa fosse il successo, grazie alle sue qualità innocenti. Talvolta, le persone innocenti neppure si rendono conto delle proprie qualità di innocenza. È davvero sorprendente come la qualità dell’innocenza risplenda in esseri umani che magari sono molto ordinari, molto semplici, che possono sembrare non tanto intelligenti e acuti, che magari non diventeranno buoni diplomatici ma, comunque sia, sono innocenti! È qui, in definitiva, che sta tutta la gloria degli esseri umani.

Per essere innocenti – (un bambino piange e Shri Mataji dice: “Che succede?”) – per essere innocenti, cosa dovete fare? Mi si chiederà: “Madre, cosa dobbiamo fare per essere innocenti?” Innanzi tutto, potete osservare da soli come funziona la vostra mente. Cosa fa? Come reagisce? È questo che si dovrebbe osservare; è quella che io chiamo introspezione. A che tipo di progetti si dedica la vostra mente? Cosa ritiene meglio? In questa riflessione, in questo processo di pensiero, qual è il modo migliore per osservare se stessi? Anzitutto dovreste distinguere il modo in cui reagite nei riguardi di un interlocutore. È una reazione innocente, o vendicativa?

È facilissimo vedere voi stessi perché ora siete tutti Sahaja Yogi. Potete vedere da soli qual è la vostra reazione a qualsiasi aggressione o a qualsiasi problema vi capiti. Come reagite? Qual è il vostro comportamento? Se siete persone davvero potenti, il vostro comportamento è che non ve ne curate. Vedete da soli che è solo una sciocchezza ciò che vi stanno facendo, una cosa assolutamente stupida. E quando gli altri fanno cose stupide, perché dovremmo prendercela? Perché dovremmo sprecare le nostre energie con loro? Si arriva ad un punto in cui la loro stupidità viene allo scoperto, in modo tale che per tutta la loro vita, e anche dopo, sono trattati con disprezzo. La gente non vuole neppure sentirli nominare, non vogliono le loro fotografie, non vogliono avere niente a che fare con loro.

A questo punto, in un frangente di questo tipo, ciò che accade è che i truffatori, chi non è innocente, chi è contro l’innocenza, iniziano a seguirli perché è qualcosa che si addice loro maggiormente. Si addice loro essere aggressivi, astuti ed è così che si forma un nuovo gruppo, che possiamo chiamare un gruppo satanico. Ma neanche questo gruppo satanico può fare nulla, assolutamente nulla, ad una personalità innocente. C’è uno sloka (strofa) sanscrito: “Nainam chidanti sashtrani”: lo Spirito non può essere distrutto da nessun arma. “Nainam dahanti pavana”: nessun fuoco può bruciarlo. “Sayanam cleyadantaposh naso sathe marutha”, – marutha è l’aria, o possiamo chiamarlo vento – neanche il vento può risucchiarlo. Esso è al di sopra di tutta la natura che tenti di distruggerlo. Vi sorprenderà, ma la natura capisce. Ve l’ho detto, la natura è innocente. Comprende e agisce al momento giusto contro chi è aggressivo, contro chi provi a diffamare o a far soffrire un innocente.

Pertanto dovremmo sapere che dobbiamo venerare l’innocenza. So che talvolta qualcuno si sente dominato per questo. Talvolta ci si sente tristi perché si subiscono trattamenti di questo genere da parte degli altri. Vi vengono in mente cose di ogni tipo. Ma se rispettate la vostra innocenza, sarete sempre felici, sempre gentili, sempre umili. Occorre essere cauti. Siete voi i distruttori di voi stessi! Siete voi che vi uccidete. Che cosa dite di Hitler? Hitler distrusse se stesso; chi lo ha distrutto? Voglio dire che comunque tutti devono morire, quindi sarebbe morto, ma chi lo ha distrutto per sempre è lui stesso. Quindi, siete voi che uccidete voi stessi, ma potete salvarvi e diventare degni di gloria, se siete innocenti. Abbiate fede nel potere dell’innocenza.

L’importante è il modo in cui, nella vostra vita, dimostrate il potere dell’innocenza; come vi comportate gli uni con gli altri. Questo è ciò che io chiamo amore. Non potete essere compassionevoli a meno che non abbiate questo atteggiamento nei confronti di voi stessi. Non potete essere gentili. Potreste provare occasionalmente questo sentimento, ma un’indole sempre compassionevole nasce solo dal flusso costante di innocenza dal vostro carattere. È come qualcosa che rende così trasparente l’essere umano! E sostiene, vince ogni altra cosa, persino il tempo. Per migliaia di anni la gente non dimenticherà voi, i Sahaja Yogi, se dimostrerete il valore e la forza della vostra innocenza.

Sono spiacente che il programma di oggi sia stato così tardi, ma sapete, ero pronta a venire ma ora i matrimoni stanno diventando la funzione principale. Si è fatto così tardi perché fino all’ultimo minuto siamo rimasti a decidere i matrimoni. Ma vi dico che è l’ultima volta. La prossima volta smetteremo. Dovete inviare le vostre domande almeno otto giorni prima e, per Ganapatipule, due settimane prima. Diversamente…ci sono soltanto ventiquattro ore in un giorno e non potete aumentarle!

Ora devo farvi un’umile richiesta: se volete che si combini il vostro matrimonio, per favore, fate in modo che io possa avere il tempo per occuparmene. Diversamente lascerò che siano altri a decidere. Se volete si può fare. È facile capire che il matrimonio è una cosa molto importante. Potete mettere al mondo bambini innocenti, se vi sposate. Ma se vi comportate in questo modo poco, poco responsabile…..Quindi devo pregarvi di capire il valore del tempo perché, dalla prossima volta, posso assicurarvi che non potremo celebrare matrimoni se inviate le vostre domande così tardi. Dovrebbe essere fatto entro una settimana. Spero che lo capirete.

Grazie molte.