Adi Shakti Puja

(Nirmal Temple)


Send Feedback
Share

Adi Shakti Puja, Cabella Ligure, 23 Giugno 2002.

Questo è un giorno particolare per tutti voi, perché si celebra il puja dell’Adi Shakti, e l’Adi Shakti è un’Entità completa. Non è solo legata al lato sinistro che voi tutti conoscete tramite l’ascesa della Kundalini attraverso i differenti chakra, partendo da Shri Ganesha proprio sul lato sinistro.

Non ho voluto finora parlarvi più approfonditamente del lato destro, perché tutti coloro che nel passato vi si sono avventurati si sono semplicemente persi. Hanno adottato il Gayatri mantra dalle scritture, ma non sapevano di cosa si trattasse. Si limitavano ad impararlo a memoria. Non ne conoscevano il vero significato e così si sono sbilanciati verso il lato destro ritrovandosi bloccati all’Agnya; e poi cercavano di arrivare alla realizzazione del Sé perché era stato loro promesso che, con un uso appropriato del lato destro, avrebbero raggiunto questo supremo traguardo. Ma finora nessuno è riuscito nell’impresa e la maggior parte di loro, con questa esasperata attività di lato destro, ha acquisito un temperamento estremamente collerico che li portava addirittura a lanciare maledizioni e ad esercitare poteri distruttivi sugli altri.

Non c’era alcun risveglio della Kundalini e riuscivano al massimo a raggiungere l’Agnya chakra sprofondando poi nei diversi meandri dell’ignoranza. Tutti questi libri furono scritti senza alcuna conoscenza di causa, perché è difficilissimo arrivare alla Realizzazione attraverso il lato destro.

La cosa ottimale è risvegliare la Kundalini che vi innalza passando centralmente per tutti i chakra fino all’Agnya e poi oltre il Sahastrara. Ora, cosa c’è di così importante a proposito del Bramarandra da cui essa fuoriesce? Forse non ve ne ho mai parlato.

Nella primissima infanzia ogni neonato ha sulla sommità del capo in corrispondenza della fontanella cranica quest’area chiamata Talu, che pulsa in continuazione perché lo Spirito vi possa penetrare per andarsi a posizionare nel cuore, e poi si chiude. Per cui la nostra attenzione dovrebbe essere rivolta sempre ed esclusivamente allo Spirito.

Il problema principale è stato sempre come aprire il Sahastrara. Ad un certo punto i tantrici avventurandosi lungo il lato sinistro, svilupparono tutta una serie di pratiche ‘oscure’, mentre le persone di lato destro divennero estremamente colleriche, irascibili, ambiziose, crudeli, arrivando anche ad uccidere le persone con le loro maledizioni. Erano bravissimi a maledire la gente, ad imporsi sottomettendo gli altri e calpestando i diritti di chiunque.

Erano considerati i più ambiziosi e i più potenti allo stesso tempo. I Bramini e per certi versi gli Kshatriyas andarono sul lato destro e di conseguenza divennero molto potenti. Controllavano il mondo ed erano considerati estremamente grandi e potenti, ma in realtà non lo erano, perché erano troppo iracondi, e persone di questo tipo non possono mai essere spirituali.

Era stato loro promesso che agendo sul lato destro avrebbero raggiunto lo Spirito, e fu data loro una descrizione dei sette chakra del lato destro secondo cui Bhuh è il potere di questa Madre Terra, Bhuvah è l’intero cosmo, potremmo dire ‘Antariksha’. E poi c’è Swaha, che è il potere della consunzione nel Nabhi chakra, insieme a Swadha. E poi a livello del cuore c’è Mana e dopo Mana, al Vishuddhi chakra, c’è Janah, il potere della collettività. All’Agnya c’è Tapah, al cui centro troviamo la figura del Cristo, mentre sul lato sinistro si è poi sviluppato il Jainismo e sul lato destro il Buddismo e il Cristianesimo.

Non si trattava in realtà di sentieri di ascesa, ma di sbocchi energetici laterali percorsi da persone che ricercavano la Verità. Questo è accaduto in India per secoli. Tutti i guru, i sadhu, i grandi asceti lo hanno fatto, ma dove sono arrivati? Gli asceti (Tapaswis) erano gente che sapeva solo lanciare invettive e maledizioni. Con un semplice sguardo (Kataksha) potevano uccidere qualcuno o bruciare qualcosa: tutti poteri del lato destro. Ma con questi poteri dove sono arrivati? All’inferno forse, oppure nel limbo, come lo chiamate voi; e là nessuno ha ottenuto la Realizzazione del Sé.

Leggete gli antichi libri indiani; ma poi ci sono stati anche gli egizi, i greci, gli inglesi, i tedeschi: tutte persone aggressive. Guardate i cattolici e prima di loro i romani, estremamente violenti che si appropriavano delle terre e delle proprietà altrui. Tutta gente che credeva nell’aggressione e nell’omicidio, estremamente violenta e crudele.

Come portarli alla normalità, sul sentiero centrale? Come vi ho detto, erano attivi tutti questi principi come Bhur, Bhuva, Swaha, Swadha, Manah; e poi Janah che è la collettività e non c’è dubbio che questi dovettero divenire collettivi perché servivano loro le moltitudini per diventare potenti e combattere e opprimere le popolazioni.

Come sapete, nel corso della storia questo tipo di generazioni aggressive si sono succedute per poi scomparire. Vi sono state molte guerre e tanta gente è morta.. Abbiamo avuto Hitler come massimo esempio di crudeltà. Tutta gente che non ha mai avuto a cuore il bene dell’umanità. E alla fine approdavano all’Agnya ed è così che uccisero Gesù Cristo e distrussero tanti santi, dei veri santi, tutte personalità che percorrevano il cammino centrale dell’Evoluzione. Alcune erano incarnazioni e le hanno uccise.

Tutto questo è accaduto sin dai tempi di Shri Rama e, uno dopo l’altro, si sono avvicendati così tanti demoni per distruggere la cultura di pace del mondo. Erano estremamente arroganti, esibizionisti e violenti e portarono le loro aggressioni una dopo l’altra con incontrollabile veemenza, e coloro che reagivano venivano uccisi e distrutti. Persone così orribili di natura estremamente aggressiva e distruttiva. Purtroppo questa natura si nasconde ancora in alcune persone a causa del loro lato destro.

Tutte le persone di lato destro possedevano qualità negative quali: irascibilità, aggressività, dominio sugli altri, e la loro ascesa spirituale si bloccava.

Molti cercavano la spiritualità, ma a causa del temperamento che avevano sviluppato la spiritualità fuggiva da loro. Così tante incarnazioni sono state uccise, crocifisse o eliminate. Non c’era possibilità alcuna di salvare il genere umano. Un solo uomo malvagio era sufficiente per distruggere il mondo intero.

Abbiamo avuto un Hitler che odiava veramente la gente, tutti i paesi e le nazioni e fu per tutti una catastrofe. Tutto questo è stato causato da questo movimento sul lato destro che fu considerato all’inizio il percorso più semplice per la spiritualità, ma che in realtà non lo era.

Così si oltrepassarono tutti i limiti e questa gente si trasformò in veri demoni. Senza rendersene conto divennero dei Rakshasa e anche i loro guru non erano da meno e arrivarono a torturare perfino le Incarnazioni. Tutte le incarnazioni divennero loro vittime ed è sorprendente vedere come si siano salvate anche se poi non riuscirono nei loro scopi.

La prima cosa su cui ho concentrato i miei studi fu la Kundalini per riuscire a risvegliarla.

E sapevo che ero venuta per questo e nient’altro; solo e soltanto per alzare la Kundalini alla gente in modo che possa ascendere lungo il canale centrale.

Non il destro né il sinistro. Ho alzato la vostra Kundalini e vi ho rivelato la conoscenza del lato sinistro. Col risveglio della Kundalini siete entrati nel Sahastrara, nel regno della vera gioia, della realtà. Tutte le qualità negative hanno iniziato a scomparire e, grazie al risveglio del Mooladhara nel canale centrale, siete diventati persone assolutamente pure. I vostri occhi sono diventati puri, la vostra licenziosità se ne è andata e anche la vostra superficialità. E siete diventati molto molto, vorrei dire, santi.

Finché questo non succede, non si può essere in Sahaja Yoga. Un Sahaja yogi non può essere licenzioso, farfallone o persona che cerca di impadronirsi del denaro altrui né tantomeno aggressivo. Tutte le persone con queste caratteristiche sono state allontanate da Sahaja Yoga, e una volta allontanate molti hanno mostrato i denti perché non hanno gradito l’espulsione.

Ora alcune di loro capiscono di aver commesso degli errori.

La prima cosa quindi da fare è sviluppare il senso di castità. Rispettate la vostra castità e gioitene perché questa è la prima benedizione dovuta al risveglio del vostro Mooladhara, il primo chakra del lato sinistro dove risiede Shri Ganesha.

Ma anche sul lato destro abbiamo le Deità, in ogni chakra, per bilanciare.

Shri Ganesha è nel centro e ci ha benedetti con la sua potente purezza e così abbiamo iniziato ad apprezzare la bellezza e il potere della purezza.

Ed è così che abbiamo potuto sopprimere il lato destro.

Il lato destro prima era solo per combattere, per uccidere, per aggredire e questa gente non conosceva pace, ma solamente l’intolleranza e il desiderio di dominio sugli altri, e quando questa aggressività si manifestò nello Swadistana chakra fu trasferita in ogni opera creata. Anche oggi abbiamo molta di questa gente che ha saputo creare ogni tipo di assurdità per farsi un nome, partorendo opere letterarie molto volgari e oscene. E così tutti coloro che volevano crearsi una fama e una posizione sfruttarono l’energia dello Swadistana destro.

A livello del terzo chakra invece, il Nabhi chakra, questa gente ha fatto di tutto per perseguire il denaro, non la soddisfazione della Lakshmi, ma il denaro ad ogni costo. Ed hanno ingannato il mondo intero e col denaro ricavato hanno commesso iniquità di ogni tipo, per cui o imbrogliavano o diventavano aggressivi. La truffa si è diffusa maggiormente nei paesi di lato sinistro come l’India, mentre l‘aggressività è prerogativa dei paesi di lato destro.

Ritornando allo Swadhistana, la sua qualità nell’aspetto centrale è la creatività. Una creatività artistica che sia bella, profonda e assolutamente spirituale. Ma tutto ciò oggi è scomparso e alcuni hanno iniziato a rappresentare perfino le incarnazioni come esseri pieni di atteggiamenti immorali portando in gioco nel nome del progresso ogni tipo di indecenza.

A livello del Nabhi, la gente di lato sinistro perseguiva unicamente il denaro, mentre quella di lato destro utilizzava il denaro come mezzo di aggressione.

Il possesso della ricchezza li faceva sentire padroni del mondo e i migliori in assoluto. Tutto ciò li ha portati alla rovina e per fortuna ora tutto ciò sta finendo.

Prima o poi si accorgeranno che il denaro non è per distruggere, ma per costruire. Per costruire la nazione, la collettività degli esseri umani, per portare pace e amore fra loro, per aiutare e per fare solo cose buone.

Queste stesse persone di lato destro a livello del cuore, il chakra della Madre, si rivelarono madri orribili, tese a dominare i loro figli e le persone intorno a loro, incapaci di sacrificarsi per il loro bambino.

Abbiamo avuto troppe di queste donne aggressive verso i loro mariti e i figli e adesso anche il senso della maternità nell’uomo è morto e sepolto.

Quando sono venuta al mondo ho visto tutte queste assurdità e ne sono rimasta sconvolta. Che razza di esseri umani sono questi? Cosa potrò fare con loro? Come risveglierò la loro Kundalini? Già a livello del Nabhi chakra erano persi, ma qui si trattava del chakra della Madre. Questa gente aveva perso il senso della paternità e della maternità, erano genitori molto egoisti ed egocentrici, dominanti, che allontanavano da sé i figli. Questa era la situazione a livello del chakra del cuore.

Poi venne il chakra della collettività, quello che chiamiamo Vishuddi, e qui si scatenò il desiderio di possedere il mondo intero e dominarlo come se fosse loro e diventarne i padroni assoluti. E crearono dei veri e propri imperi e si comportarono così male come non è umanamente possibile comprendere.

Erano dei veri Rakshasas e queste caratteristiche da Rakshasa sono ancora oggi evidenti dal modo in cui trattano gli altri, generando nuove persone a loro volta aggressive e contrarie alla vera spiritualità.

Così questo mondo oggi si presenta con due facce contrapposte dove ci sono persone aggressive e persone aggredite, anche se molto meno rispetto al passato.

Grazie alla coscienza collettiva sono state create molte buone istituzioni che purtroppo non funzionano, non hanno sortito l’effetto desiderato perché le persone preposte alla loro guida si preoccupano di controllare gli altri, ma non se stessi e il loro comportamento ha rovinato tutto il lavoro in questo chakra.

Se vi guardate intorno, sul piano collettivo, ovunque è in corso una guerra, si continua a combattere, a uccidere e a distruggere. Come mai? Eppure adesso ci sono così tante persone spirituali nel mondo!

Il motivo è che le persone spirituali sono diventate molto silenziose. Gioiscono della propria vita spirituale, sono diventate molto quiete e piene di pace. Ma questo non è sufficiente per portare pace!

Dovete diventare dinamici e portare pace nel mondo, dovete fare qualcosa! Siamo molto soddisfatti dei nostri progressi, ma non ci curiamo di vedere quali progressi hanno fatto gli altri, quanta strada hanno fatto, dove possiamo incontrarli, che cosa possiamo fare per cambiarli.

Al mio livello Io posso cambiare molte cose ma voi, al vostro, quante persone avete cambiato? Cosa siete stati capaci di fare? Questo è da vedere. Vivete ancora con il vostro ego a livello dell’Agnya chakra e siete appagati dalla vostra pace e da tutto ciò che avete ottenuto grazie a Sahaja Yoga e questa è la maggiore calamità che il mondo sta affrontando oggi: le persone spirituali, coloro che hanno raggiunto grandi altezze, sono quelli che si preoccupano di meno del bene altrui. Tutto ciò che fanno è gioire della propria spiritualità, venire ai Puja e assorbire sempre di più, ma non hanno fatto alcun lavoro collettivo per cambiar la gente. Pochi di loro, uno o due, lavorano, e basta; gli altri si divertono e gioiscono, e la gente li considera grandi anime, brave persone, tutto qui.

Vorrei che ora faceste introspezione per vedere quanto lavoro collettivo avete fatto, quante persone avete portato in Sahaja Yoga, e con quante ne avete parlato. Ora siete così numerosi! Cristo aveva soli 12 discepoli ma erano molto più dinamici di voi! Ora dunque dovete usare il lato destro e solo allora avremo gente veramente dinamica e non soltanto persone pazienti, quiete, pacifiche e perfettamente inutili.

Il vero scopo di Sahaja Yoga era quello di trasformare, trasformare le moltitudini e tutte le mie benedizioni sono con coloro che stanno facendo questo lavoro.

Tenere Sahaja Yoga solo per sé non è una bella cosa! Nel vostro paese quante persone avete portato in Sahaja Yoga? Chiedetevelo! Quante persone siete riuscite a trasformare ? Il vostro non è uno yoga completo, è uno yoga parziale, di lato sinistro, dove siete molto amabili, gentili e carini. Non sto dicendo assolutamente che dovete diventare aggressivi. Ho visto persone che vogliono essere dei leader, vogliono essere grandi, ma a quante persone questi hanno dato la Realizzazione? A quante persone hanno parlato di Sahaja Yoga? Per fortuna c’è qualcuno che, ovunque vada, in aeroplano o per la strada, parla di Sahaja Yoga.

Ma voi state usando Sahaja Yoga per la vostra gloria personale e per la comprensione fra voi stessi. Ma Sahaja Yoga non vi è stato dato per questo, vi è stato offerto per portare la realizzazione alle masse.

Voglio chiedere ai più giovani, alle giovani generazioni, di non sprecare le proprie energie Sahaj in stupidaggini, come hanno fatto i più anziani. Fatevi avanti e andate a parlare di Sahaja Yoga e a diffonderlo. Gli anziani sono più presi a gestire scuole, ad assistere i bisognosi, a fare questo e quello. Ma non è questo il vostro compito. Il vostro compito è quello di creare più Sahaja yogi e yogini. Ma mi accorgo che manca l’attività del lato destro, non c’è. Dovreste andare tutti sul destro, fatevi avanti! Non vi accadrà nulla di male! Nessuno può uccidervi, nessuno può disturbarvi né arrestarvi, credetemi. Voi avete i poteri, ma se non li usate rimanete dove siete, ecco perché siamo giunti ad un punto di stasi. Dobbiamo capire che è necessario usare il lato destro.

Il lato destro è molto importante e la prossima volta ve ne parlerò e vi spiegherò le qualità del destro che possedete. Ora non è più tempo di essere di lato sinistro, qualunque cosa tentiate. Usate quindi il vostro lato destro nella giusta direzione, con discriminazione, senza diventare arbitrari o dominatori come degli Hitler. Abbiamo avuto degli Hitler anche tra i Sahaja yogi, ma adesso è ora che voi facciate qualcosa in più di quanto abbiano fatto i santi del passato. Lavorateci collettivamente senza tenere Sahaja Yoga solo per voi, appagati del fatto che avete una bella famiglia e dei bei bambini.

Sahaja Yoga non è stato creato per questo.

Sahaja Yoga è per la trasformazione del mondo intero. Dovrete rifletterci! Che state facendo? A che punto siete e che cosa avete acquisito con Sahaja Yoga? E qui torniamo all’Agnya, perché ciò che è accaduto è che i Sahaja yogi sono diventati molto pazienti, possono sopportare qualunque cosa, possono subire qualunque cosa, ma non è questo che vogliamo! Quello che vogliamo è rimuovere le sofferenze degli altri, eliminare l’aggressività negli altri. Ma non lo facciamo, non riusciamo a capirne l’importanza, mentre invece se ci riusciste sareste persone diverse. Siete diventati come dei santi ritirati nei propri eremi o qualcosa del genere e niente di più. Quindi provate a fare qualcosa di positivo senza aggressività.

Lo so che qualcuno di voi è ancora molto aggressivo ed esibizionista, lo so, ma se entrerete nell’ordine di idee di farcela collettivamente allora vi accorgerete di cosa c’è di sbagliato in voi, di quello che vi manca. Questo è molto importante.

Molti Sahaja yogi a livello dell’Agnya vacillano. Non so esattamente cosa accada loro, vi ho detto che all’Agnya dovete perdonare, ma questo non significa tollerare cose sbagliate da altre persone. Lo so, voi volete perdonare, è molto facile non combattere, non reagire e starsene in disparte, semplicemente perdonare.

Ma no! Andate a parlare a quella persona e ditele che sbaglia! Dovete affrontarla; se non ci riuscite siete degli incapaci, proprio come una persona qualunque.

E allora a che serve aver ottenuto la Realizzazione?

Dobbiamo capire che il fatto di avere buone vibrazioni, di stare bene, di poter curare qualcuno non è il massimo: dovete diffondere Sahaja Yoga, presentarvi al pubblico e farlo in modo collettivo. Con così tanti Sahaja yogi in tutto il mondo non ci siamo molto estesi, per cui ora dovete organizzarvi e vedere cosa volete fare e in che modo volete diffondere Sahaja Yoga. È molto importante!

Voi siete molto bravi a parlare di Sahaja Yoga, a cantare i bhajan Sahaj, ma tutto questo è inutile finché non darete prova di esser capaci di portare molte più persone in Sahaja Yoga. In un paese piccolo come la Turchia abbiamo 25000 Sahaja yogi, che ne dite? Sono tutti musulmani! 25000 musulmani trasformati in Sahaja yogi! Perché in ogni altro paese il numero è di gran lunga inferiore? I turchi non sono ricchissimi, ma ci tengono alla propria Realizzazione e a quella degli altri. È davvero incredibile come abbia funzionato e si sia diffuso. Invece di pensare ai vostri problemi, ai vostri nemici, ai vostri poteri, pensate a distribuire questo potere agli altri.

Trasformateli in Sahaja yogi, è importantissimo.

Quando siete nel Sahastrara, detenete tutti i poteri e allora se non diffondete Sahaja Yoga a che vi serve la Realizzazione? Solo per voi stessi? Questo significa essere molto egoisti. Quindi vi vorrei dire che invece di diffondere la vostra gloria, la vostra austerità, il vostro nome, vi prego, cercate di portare più gente in Sahaja Yoga. Entrate in questa dimensione di forte dinamismo. Tante persone si sono lamentate con me che i Sahaja yogi non sono altro che dei tiepidi.

È questo che siete? Se io da sola ho fatto così tanto lavoro perché non dovreste farlo anche voi? Nel vostro paese ci siete riusciti? Dappertutto? Pensateci su perché finché non lo farete, non sarete Sampurna, non sarete completi e dimostrate di non aver capito appieno i poteri dell’Adi Shakti!

Ecco perché oggi che mi venerate come Adi Shakti è un giorno importantissimo.

Ma rendetevi conto che l’Adi Shakti deve essere una forma completa e non solo la metà, quella del lato sinistro. Se questo non funziona allora che fare. È come per una persona qualunque ottenere un qualunque altro inutile scopo. Non è così importante! Quindi non solo dovete diffondere Sahaja Yoga, ma dovreste far sì che la gente se ne renda conto. Vi do tutte le benedizioni, tutto il mio amore e tutti i miei poteri, ma cercate di capire. D’accordo?

Grazie mille!