Shri Ganesha Puja

Campus, Cabella Ligure (Italy)


Feedback
Share
(09/2018 SOTTOTITOLI)

 S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I

 Shri Ganesha Puja

Cabella Ligure, Italia, 13 Settembre 2003


(Shri Mataji invita i bambini a salire sul palco)

Adesso abbiamo di fronte dei bambini piccoli. Loro sono incarnazioni, sono coloro che condurranno l’umanità verso un grande progresso: occorre prendersi cura dell’umanità. Sono loro l’umanità di domani. Noi siamo quella di oggi; e che cosa stiamo dando loro da seguire? Qual è il loro scopo nella vita? È molto, molto difficile dirlo. Ma con Sahaja Yoga seguiranno tutti la giusta via, si comporteranno nel modo giusto e tutti formeranno una moltitudine diversa di sahaja yogi che sta arrivando.

Ma è dovere dei sahaja yogi più grandi prendersi cura di loro; avere standard morali più alti, condurre vite più elevate così che loro seguano tale esempio e diventino sahaja yogi davvero buoni. È un’enorme responsabilità, forse non ce ne rendiamo conto, non comprendiamo, ma tutte queste sono piccole creature che riflettono l’immagine delle grandi anime e dovrebbero essere allevate di conseguenza, rispettate di conseguenza ed amate con grande sollecitudine. Questo deve essere compreso. Il problema degli adulti è che non li riteniamo degni di considerazione, di preoccupazione, di comprensione. Pensiamo di essere troppo intelligenti, troppo bravi e che non occorra sprecare energia con loro. È questo il problema degli adulti.

Ma oggi, mentre siamo qui seduti a venerare Shri Ganesha, dovremmo renderci conto che sono tutte incarnazioni di Shri Ganesha e dovremmo dedicare loro la giusta attenzione, dar loro la giusta comprensione di se stessi. Trovo che un certo numero di bambini sia ben educato, molto assennato, mentre alcuni non hanno nessuna idea di cosa stiano facendo. È quindi dovere degli adulti imprimere nelle loro menti queste idee, la giusta comprensione di se stessi e il rispetto di sé. Vorrei dire la stessa cosa ai sahaja yogi maggiori, che devono prendersi cura dei loro fratelli e sorelle minori. In questa nostra famiglia che chiamiamo dei sahaja yogi, ci sono persone di ogni genere, di ogni tipo, con ogni sorta di comportamento. Ovviamente non dovrebbero essere irreggimentati, non dovrebbe esserci uniformità, ma in questa varietà dovrebbe esserci bellezza, la meravigliosa inclinazione ad essere una sola cosa con gli altri.

Il problema è: che cosa si dovrebbe fare per riuscirci? Cosa dovrebbero fare gli adulti per raggiungere ciò? Qual è il nostro contributo concreto alle loro vite (dei bambini)? Il primo sarà dire loro chi è Shri Ganesha, quali sono le qualità di Ganesha, che cosa Egli rappresenta. Che cosa rappresenta, che qualità possiede. E una volta che inizieranno a comprendere che nonostante sia un piccolo bambino, Egli è così generoso, così gentile, così capace di perdonare, si stupiranno perché anche loro sono piccoli, e si dedicheranno anche loro a questo tipo di vita.

Trovo che qui ci siano alcuni bambini molto assennati, molto bravi. Certi sono birichini ed altri non capiscono cosa stiamo facendo qui. Comunque sia, dopo tutto sono bambini. E ciò che dovete fare è prendercene cura, rispettarli e dar loro l’idea completa di Shri Ganesha.

Penso che ognuno debba avere in casa una statua di Shri Ganesha, così i bambini la vedranno e chiederanno: “Chi è? Che cosa fa qui?”. E vi stupirete di come Lo capiranno, di come comprenderanno le Sue qualità e di come le faranno funzionare. È importante che tutti voi abbiate in casa almeno uno Shri Ganesha, così da poter dire ai vostri figli: “Dovete diventare tutti come Lui.”

Quali sono le qualità di Shri Ganesha? Loro non capiranno (se parliamo) di castità, sono troppo piccoli, non comprenderanno tutte queste qualità. Ma una qualità che capiranno è l’onestà. Essere onesti. (Shri Mataji interrompe il discorso e ride guardando qualche bambino sul palco)

Gradualmente noterete che tutti i più difficili si calmeranno, andrà così. Infatti, vedete, loro non capiscono il mio discorso, non capiscono ciò che dico. Ma c’è da dire che, se hanno dentro delle opposizioni, queste si mostreranno, si mostreranno molto chiaramente, perché sono così innocenti e semplici che la loro innocenza li aiuterà ad esporle alla realtà.

Spero che tutti voi vi prendiate cura dei vostri bambini, li guidiate come si deve e li portiate ad un livello in cui comprendano la loro posizione, le qualità che dovrebbero avere, il motivo per cui saranno rispettati. Vi stupirete che il loro comportamento modificherà quello di tutti gli altri bambini.

Devo dire che nessuno dovrebbe pensare che siete molto cresciuti perché riuscite a stare quieti, a stare seduti tranquilli e tutto il resto, no. Lo siete soltanto se riuscite ad assorbire le qualità di Shri Ganesha. Ho visto persone adulte che ancora non hanno le semplici qualità della castità e dell’onestà. Non le hanno, non possono averle perché non le considerano importanti. Quindi lascio a voi il compito di scoprire Shri Ganesha dentro di voi.

Io gioisco della loro compagnia perché sono molto innocenti, hanno un cuore molto semplice e mi piacciono davvero, davvero tanto. Non dovreste quindi spaventarvi, né temere le loro monellerie. Anzi, dovreste capire che si meritano molto più amore, molta più comprensione e molte più opportunità di crescere. Spero che quando avranno raggiunto la vostra età, saranno grandi sahaja yogi. Capiranno cosa stiamo facendo qui. Io ho dovuto affrontare montagne (Shri Mataji ride) di assurdità con gli adulti, ma loro non le avranno. Saranno molto semplici, molto dolci e comprenderanno l’amore.

Direi quindi che possiamo lasciar andare questi bambini fuori a giocare, qualcuno può occuparsi di loro così voi starete in pace [Nessuno si muove e i bambini rimangono seduti immobili sul palco]. Chi può portarli fuori? [Risate]

Potete darmi dei fiori. Se avete dei fiori, li prenderò. [I bambini iniziano a darle dei fiori].  Grazie. Molte grazie. Che cos’è?

Ragazzino: Cioccolato.

Pujari: Cioccolato.

Ragazzino: Sì, cioccolato.

Pujari: Cioccolato. Cioccolato, Shri Mataji.

Shri Mataji: Grazie, molte grazie.

[Un ragazzino offre un fiore] Grazie.

[Shri Mataji continua a ricevere fiori dai bambini]

Grazie. Grazie. Grazie.

 

Avinash: Possiamo avere dei volontari? Per favore, portate fuori i bambini. Shri Mataji desidera che i bambini giochino fuori. Possiamo avere delle mamme, delle zie che per favore li portino fuori? Per favore, così potremo proseguire. Ci sono dei volontari? Se la Yuva Shakti… Per favore, riceverete altrettante vibrazioni.