Mahashivaratri Puja (Hindi/Inglese)

(India)

2004-02-15 Mahashivaratri Puja Talk, Pune, India, 14' Download subtitles: CS,EN,FR,JA,PT,SQ,TRView subtitles: Add subtitles:
Download video (standard quality): Download video (full quality): View and download on Vimeo: View on Youku: Download audio:
Transcribe/Translate/Verify using oTranscribe


Feedback
Share

Mahashivaratri Puja, Pune (India), 15 Febbraio 2004.

(Discorso in Hindi)

Oggi siamo qui per venerare il Guru. Il Guru è considerato la deità suprema. Chi è in realtà il Guru? Qual è il potere che scorre in lui in abbondanza? Questo Guru tattwa è Shiva.

Dovremmo considerare il potere che è nella forma di Shiva come il potere del Guru, poiché quando ottenete il potere del Guru, ed esso inizia a fluire in voi, voi stessi diventate guru. Ma il compito di questo potere è darvi benedizioni (Kalyana). Chi ottiene questo potere dovrebbe comprendere che è stato benedetto. È difficile spiegare il termine kalyana in poche parole. Kalyana significa successo in tutto; essere nutriti e ottenere la vostra gloria completa.

Che cosa significa quando qualcuno vi benedice dicendo: “Tu hai Kalyana (sei benedetto)”? Che cosa significa? Che cos’è questo Kalyana?- Kalyana è ciò che noi chiamiamo Realizzazione del Sé (Atma Sakshatkara). Non potrebbe esistere Kalyana senza Realizzazione del Sé; non potrebbe essere compreso né assorbito. Tutto diventa colmo di gioia e si scopre di sentirsi molto bene e radiosi.

Tutto ciò che potevate fare per raggiungere questa condizione è stato fatto. Tutti gli sforzi sono stati compiuti. Ma ora, dopo avere imboccato questo sentiero di Kalyana, dopo che lui (il Guru) ha affermato che avete Kalyana, che cosa significa? Che ottenete la soddisfazione assoluta (Samadhana). A questo punto non vi è più niente da cercare, siete diventati guru. Non vi serve ottenere niente di speciale, ma sperimenterete le benedizioni di questo samadhana, di questo stato di samadhana. Ve ne renderete conto e vi ci stabilizzerete.

Innanzi tutto i problemi fisici, le debolezze fisiche: tutti questi problemi scompariranno su questo percorso di Kalyana; vi libererete dei vostri problemi fisici. Se non è ancora avvenuto, è probabile che lo stato di Kalyana non sia stato ancora raggiunto. In secondo luogo, le debolezze mentali, gli impedimenti che ancora ostacolano il raggiungimento del vostro stato di Kalyana, le debolezze mentali che ancora persistono in voi, e a causa delle quali non potete sbocciare completamente, avranno fine.

Il potere consiste in questo. Quando ottenete questo potere possedete realmente Kalyana, la soluzione a tutti i problemi, diventate cioè realizzati.

Shri Mahadeva è di aiuto anche in questo. Quando la vostra Kundalini attraversa il Sahasrara, Shri Mahadeva risiede lì. È per questo che è chiamato Mahadeva. Mahadeva è il Dio degli dei.

Esistono molte altre conquiste su questo percorso di Kalyana. La più importante è la pace, la pace mentale, la pace fisica e soprattutto la pace mondiale. Vi sono molti problemi e difficoltà nel mondo: potrebbero essere tutti eliminati ottenendo Kalyana, la Realizzazione del Sé. Cesserebbero di esistere.

Al mondo trovate molta gente che, dopo avere ottenuto questo potere, si stabilizza nella meditazione pur assolvendo i propri compiti. Grazie a Kalyana l’uomo ottiene un equilibrio assoluto.

Dovreste rifugiarvi presso il Guru per raggiungere questo equilibrio. Rifugiandovi ai santi piedi del Guru, otterrete un equilibrio così perfetto che capirete di avere ottenuto tutto e di non dovere raggiungere nient’altro.

Questo equilibrio conferisce un potere straordinario, il potere dell’amore. Quando lo si riceve, il corpo intero gioisce come se un qualche Potere Divino lo avesse abbracciato. In questo stato, ci si eleva al di sopra di tutti i tumulti e gli squilibri del mondo e si vive in perfetto equilibrio. È per questo motivo che la gente compie tanti sforzi per ottenere questo potere.

Ma questo potere può essere ottenuto tramite qualcun altro, qualcuno che lo abbia già ottenuto e sia diventato divino.

(Discorso in inglese)

Questo argomento può essere spiegato soltanto in hindi. Diciamo che questo Gurupad (status di guru) lo ottenete da qualcun altro, ma quel qualcun altro deve essere dotato, innanzi tutto, del potere della pace della mente ed anche del potere di superare qualsiasi grosso problema. I problemi mentali, i problemi fisici, tutti questi problemi, potete risolverli mediante il vostro equilibrio mentale e le benedizioni mentali che ricevete dal vostro Guru.

Quando divenite Guru, avete voi stessi il potere di benedire gli altri. Con il vostro potere di benedire potete creare molti guru. E creare un Guru, un Guru che abbia questo potere, è molto soddisfacente e nobilitante. La soddisfazione è tale che non desiderate nulla. Questo è il potere di Shiva.

Abbiamo visto che Shiva non possiede molte vesti, non si agghinda, sta seduto sempre in stato meditativo e non desidera nulla; è soddisfatto di se stesso e non vuole nulla. E questo è il potere che ottenete dopo la realizzazione, se avete un guru che sia di quel livello e calibro.

Non si dovrebbe cercare di diventare Guru perché è impossibile cercare di giungere a quel livello. Deve svilupparsi in voi in modo automatico, senza chiedere, senza sforzo. L’unico modo in cui potete ottenerlo è mediante dhyana. Dhyana è la meditazione. Quando meditate, limitatevi a meditare senza chiedere nulla.

La meditazione vi darà lo strumento in grado di sostenere questo grande potere del Guru, dopo di che, automaticamente, trasmetterete questo potere agli altri. Non dovete fare niente, semplicemente in vostra presenza le persone possono ottenere questo potere di completa soddisfazione. Ed è la salvezza per voi e per gli altri.

Tutti i problemi che si affrontano lungo il cammino dell’ascesa hanno fine e vi immergete nella beatitudine della pace e della gioia divine. È per questo che è chiamato Kaywalya; è unicamente, soltanto benedizioni, significa questo, non esiste altra parola per tradurlo, nessun altro modo per spiegarlo, è uno stato, è sthiti, lo stato.

Dovete elevarvi a questo stato e rendervi conto che vi ci trovate. È davvero notevole che dopo aver raggiunto questo stato non dobbiate chiedere nulla: è tutto lì e siete molto soddisfatti.

Potrei continuare a parlare di questo potere speciale ma, per favore, meditate su tutto ciò che ho detto, e sarete tutti in grado di raggiungere questo stato assoluto di pace e gioia.

Che Dio vi benedica.