Discorso ai medici Sahaj London (Inghilterra)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Discorso ai medici Sahaj Ealing[1], Londra (UK), 1 Settembre 2000 Riguardo alla sinusite: Shri Mataji: Così che il (catarro? Ndt) che è molto denso si fluidifica, e il calore viene assorbito. Domanda:  Shri Mataji, occorre anche che le cipolle siano calde? Shri Mataji: Sì, molto calde, quanto riuscite a sopportarlo. È una cosa molto semplice. Normalmente, se avete la sinusite, non viaggiate. Domanda: Shri Mataji, abbiamo un elenco di domande da porle perché qualche volta gli yogi ci fanno domande e non siamo del tutto sicuri delle risposte. Shri Mataji: Riguardo alle malattie? Domanda: Sì, Shri Mataji, in merito a questo. Shri Mataji: Io sono contraria alla chemioterapia. Non è necessaria. La chemioterapia è una cosa sbagliata. Sapete, genera calore, si perdono i capelli. Produce un calore enorme e con il calore nasceranno altre complicazioni. Invece, Sahaja Yoga è un metodo molto semplice. Nel senso che si utilizza il calore, si usa la canfora ed anche le candele che però dovrebbero essere grandi, spesse e dare luce; ma non si introduce (il calore) nel corpo. Domanda: Quindi, in generale, per il cancro, chirurgia o radioterapia sarebbero più indicate della chemioterapia? Shri Mataji: La chemioterapia è assolutamente pericolosa. Passa da un canale all’altro, vedete: è un problema di lato sinistro, quindi la chemioterapia vi dà calore, e con questo calore il lato sinistro migliora temporaneamente. Tutto qui. Ma in realtà Read More …

Lettera, La prima fiammella del Satya Yuga (Marathi) London (Inghilterra)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Lettera di Shri Mataji La prima fiammella del Satya Yuga Londra (Inghilterra), 1979 Miei cari sahaja yogi, Ho ricevuto le vostre lettere belle e affettuose e i messaggi di auguri. Qui a Londra sono molto indaffarata con il lavoro e non ho potuto scrivere. Una volta vi ho detto che Sahaja Yoga avrà inizio dal Navaratri di quest’anno. Il Satya Yuga al quale finora vi stavate preparando, adesso si potrà vedere. Come un albero deve germogliare prima nella terra e poi spunta il giovane albero, allo stesso modo, il primo giorno del Navaratri, ossia l’8 Aprile, si vedrà spuntare l’alberello del Satya Yuga. Sarà un giorno di grande gioia. Tutta la natura avrà allora una nuova vita. Dovete comprendere che l’importanza di questo giorno sarà riconosciuta soltanto se l’intera umanità sarà illuminata dalle vibrazioni dell’amore. In questo mondo, Brahma Shakti è stata risvegliata nello stesso giorno della mia nascita. Voi l’avete ricevuta in una certa misura e la state usando in molti modi. Vi stavo dicendo che la luce del grande potere dell’amore si diffonderà in tutto il mondo. La prima fiammella verrà accesa quel giorno. Ma la notte del Diwali è cieca. Non riesce a vedere le luci. Nel Kali Yuga, questo lavoro sarà eseguito soltanto se verranno accese molte luci. Qualunque sia il lavoro di Dio, sarà terminato. Quindi dovete stare all’erta e svegli e risvegliare anche Read More …

La Chitta umana, Lettera in Marathi /senza data (Location Unknown)

SHRI MATAJI NIRMALA DEVI La Chitta1 umana, Lettera in Marathi 1979 (senza data) L’attenzione umana è schiava di molte illusioni. Quando queste vengono rimosse, la chitta, l’attenzione umana diviene illuminata e beata. Molte delle vostre illusioni sono state rimosse dal risveglio della vostra Kundalini. Vi siete resi conto che, nell’uomo, la Kundalini non è un’energia immaginaria ma un’energia viva. Quest’energia esiste in ciascun essere umano e, in una persona normale, il suo risveglio avviene in modo spontaneo. Questo risveglio non avviene mediante nessun atto. Ma se una persona ha commesso cattive azioni, il risveglio non è possibile poiché la Kundalini, allo stato dormiente, è consapevole di tali azioni passate. La Kundalini ha in sé la virtù e, sebbene sia una madre, nello stato di testimonianza sa che cosa è buono e cattivo in ogni persona. Malattie fisiche e mentali vengono curate per grazia della Kundalini. Il potere della Kundalini, è il potere del desiderio di Bhagawati. Essa viene risvegliata facilmente proprio dal desiderio (Sankalpa) di Bhagawati. Una persona di altissimo livello deve fare molti sforzi per giungervi. Ma non per un colpa sua. Il Brahma tattwa, che fluisce in voi sotto forma di vibrazioni, purifica tutte e tre le vostre guaine, cioè corpo, mente ed ego. Quando una di queste guaine diventa impura le vostre vibrazioni ve lo segnalano. Ottenete la beatitudine dello Spirito, diventate fisicamente sani, puri di mente e privi di ego. Le vibrazioni della beatitudine fluiscono dallo Spirito poiché la sua luce risplende inalterata. Com’è stato creato Read More …

Discorso su Pingala Nadi (India)

03/2024 TRADUZIONE VERIFICATA (HINDI BOZZA) S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Discorso su Pingala Nadi India, Dicembre 1977 [Discorso in hindi] Molto tempo fa, in India, la gente iniziò a lavorare su Pingala Nadi. Avrete sentito parlare del re Bali[1] al tempo dell’incarnazione di Vamana[2]. Il re Bali era una persona religiosa ma celebrava yagnya (havan). La gente celebrava gli yagnya per ottenere i poteri creativi. Celebrando gli yagnya è possibile controllare i cinque elementi. Lo stimolo o l’ispirazione di questo è accentrare nelle proprie mani il potere del mondo intero, diventare sovrani chakravarti (assoluti) della terra. (È così che) il dominio dei demoni si espande in questo mondo, i demoni diventano potenti. Anche i deva hanno questo desiderio, ma nei demoni il desiderio è più potente, perché essi mancano di dharma. Allo stesso modo in cui un’auto senza freni va fuori controllo, così fluisce anche il loro desiderio. Alcuni guru astuti li aiutavano in questo. Sorprendentemente alcuni di essi erano anime realizzate e bramini. Vishwamitraji, per esempio, insegnava soltanto a Bali. Il suo era un intento puro. Vi erano molti intenti alterati, ma lui aveva intenzioni pure. Soltanto facendo sforzi ci si può muovere su Pingala Nadi. E per questo fine si dice che celebrando yagnya (havan) si acquisteranno poteri. Esso è per compiacere Brahmadeva. (Ma) non si può ottenere la salvezza compiacendo Brahmadeva. Questo non vi trasformerà né vi condurrà ad una nuova Read More …

Lo Spirito (Location Unknown)

2024/02 NUOVI SOTTOTITOLI, TRADUZIONE VERIFICATA S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Lo Spirito Località sconosciuta, anno 1977 (Lo Spirito) è la cosa più preziosa che abbiamo in noi. La preziosità del vostro Spirito è incommensurabile, ecco perché viene definito di valore eterno: perché è infinito, non si può misurare. Noi diciamo che Dio Onnipotente è Sat-Chit-Ananda. Sat significa verità. La verità che noi comprendiamo secondo la terminologia umana è relativa. Ma la verità (Sat) di cui io vi sto parlando è quella assoluta, quella dalla quale partono tutte le relazioni. Vi farò un esempio per farvi capire. Su questa Terra ci sono oceani, fiumi, acque di ogni genere, diciamo. Ma la Terra contiene tutto quanto. Se la Madre Terra non fosse esistita, non sarebbe potuto esistere niente di tutto ciò. Si può dire quindi che Madre Terra sia il supporto di tutte le cose che esistono su di lei. Lei ci racchiude. Lei esiste negli atomi, esiste nelle grandi montagne, poiché gli elementi fanno parte di lei. La stessa cosa vale per Dio Onnipotente: la Sua parte Sat, ossia la verità, è il sostegno di tutte le cose create e non create. Cercate di comprendere un altro esempio: Sat è Purusha, è Dio, il quale non prende parte attiva alla creazione, ma è un catalizzatore. L’esempio può essere il seguente: io eseguo tutto il lavoro, creo ogni cosa ma ho una luce in mano. Senza Read More …

Lettera ai sahaja yogi indiani /senza data (Inghilterra)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Lettera ai sahaja yogi indiani Oxted, Surrey (Inghilterra), 1975 (senza data) NIRMALA DEVI SRIVASTAVA 2, PARKLANDS, ICE HOUSE WOOD, OXTED, SURREY. Miei cari Sahaja Yogi, Vi ho lasciati con un cuore pesante e il dolore silenzioso nella vostra espressione mi ha fatto sentire impotente. Che ricchezza di sentimenti avete! Come se il mare di Amore stesse salendo ed ogni sua onda piangesse nei vostri cuori. Ho potuto sentire la tempesta della mia Kundalini. Come possono le parole esprimere il dolore da noi testimoniato in silenzio? I tre mesi sono trascorsi molto velocemente. Ciò che rimane di tutti i momenti ricchi di avvenimenti è solo il profondo sentimento di gratitudine per tutti voi che avete fatto tanto per procurare un luogo per Sahaja Yoga. Avete lavorato tanto, giorno e notte, e in così poco tempo avete raggiunto il vostro obiettivo. Questo è il miracolo di Sahaja Yoga che agisce attraverso di voi, miei bellissimi, amatissimi figli. Voi non siete come altri che sono fuggiti dal campo di kurukshetra1. Alcuni non sono ancora nemmeno nati per assumersi il carico della futura costruzione di Sahaja Yoga. Il vostro compito è straordinario e degno di grande gloria. Che Dio vi benedica tutti. Tutte queste avventure devono essere trattate come un gioco (lila). Il vostro metallo sarà giudicato ed il vostro potere di amore sarà messo alla prova. Non lasciatevi intrappolare dalle reti della Read More …

Lettera di Shri Mataji /senza data (Stati Uniti d'America)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Lettera di Shri Mataji USA, 1972 (senza data) Miei cari figli, Cosa state cercando? Perché correte di qua e di là senza scopo e svogliatamente? La gioia che avete cercato nei guadagni materiali, la gioia che andate cercando nel potere, la gioia scomparsa nelle parole dei libri – la cosiddetta conoscenza – è tutta perduta in voi, e voi state ancora cercando e ricercando! Voi sapete dare attenzione (soltanto, ndt) a tutto ciò che è fuori di voi. Siete perduti nei vostri pensieri, come bambini in un bosco. Ma c’è grande speranza che possiate ascendere al Paradiso della consapevolezza “senza pensieri”, che noi chiamiamo realizzazione del sé. Io vi invito a questa festa di Beatitudine Divina che si sta riversando intorno a voi, perfino in questo Kali-yuga, in questi tempi moderni dimenticati da Dio. Spero che veniate a gioire dell’esperienza spirituale della Vita Eterna. Con tutto il Mio amore e le Mie benedizioni. Vostra Madre, NIRMALA

Prima Lettera (Marathi) /senza data (Location Unknown)

S H R I  M A T A J I  N I R M A L A  D E V I Vecchia lettera in marathi – 1 Mio caro Modi…(senza data) Mio caro Modi e gli altri sahaja yogi, Infinite benedizioni. Ho ricevuto la tua lettera. Sono molto felice di sapere che il tuo Ida Nadi si è pulito e spero che si sia pulito l’Ida Nadi di tutti, almeno un po’. Qui avevo detto a tutti che avrei lavorato, mentre ero sotto anestesia, per purificare l’Ida Nadi di tutti. L’ho lavorato per tre giorni vomitando circa cinquanta volte al giorno ed è bello che la pulizia si sia resa possibile. Questo essere fisico deve essere usato per la missione alla quale è destinato e quindi io non mi preoccupo delle malattie e di altri inconvenienti. Al contrario, tutti questi diversi esperimenti dovranno essere eseguiti con questa incarnazione. Perché siete così preoccupati? A che altro serve questo corpo? Io non ho mai alcun dolore. Tutto ciò che desidero è che nel laboratorio di questo corpo, in un modo o in un altro, il lavoro continui. Il tempo è breve mentre il lavoro da svolgere è immane. Voi non potete purificare Ida Nadi soltanto con la forza della vostra realizzazione. Io sapevo che doveva essere purificato dall’interno. Nei tempi antichi, tutti i ricercatori dovevano compiere costantemente questa azione, fin dall’infanzia, presso la residenza dei propri guru, in luoghi isolati. I ricercatori dovettero farlo individualmente nel corso di molte vite. Ma poiché Read More …

Vecchia Lettera (Marathi), Il significato del Puja /senza data (Location Unknown)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Vecchia Lettera in Marathi – Il significato del Puja (da Nirmala Yoga 12-1), senza data Mia cara Nirmala, Molte benedizioni. Ho ricevuto la tua amorevole lettera. Anch’io ho molto gioito del Navaratri puja. Il puja però è anche un’offerta esteriore. Anche il tuo cuore lo ha suggerito. Ma dovreste capire come ottenere la ricompensa o le benedizioni del puja ed il suo prasad. Un puja o una preghiera nascono dal cuore. I mantra sono le parole della vostra Kundalini. Ma se il puja non è eseguito con il cuore, o se la Kundalini non è connessa alla recitazione dei mantra, il puja diventa un rituale. Se nel puja diventate senza pensieri, sappiate che è coinvolto anche il vostro cuore. Raccogliete il materiale del puja e offritelo con sincerità. Non dovrebbe esistere alcuna formalità o vincolo nelle offerte. È giusto lavarsi le mani, ma il vostro cuore è lavato? Quando l’attenzione è sul cuore, non si sposta sugli altri. Voi, anche se esteriormente siete in silenzio, interiormente parlate. Quindi non dovreste rimanere in silenzio a lungo. Se il cuore dell’uomo non è puro, il silenzio diventa molto dannoso. Allo stesso tempo, chiacchiere sconsiderate possono causare catastrofi. Durante il puja dovreste recitare i mantra, ma con grande fede (shraddha). Non vi è alternativa alla shraddha. Dovreste celebrare il puja quando la shraddha diventa profonda, affinché sia il cuore stesso a celebrare Read More …

La Dignità dell’Arte /senza data Pune (India)

SHRI MATAJI NIRMALA DEVI La dignità dell’arte India, 1961 – senza data Gli artisti devono elevare il pubblico al loro livello di gusto, e non sottostare alle mediocri richieste del pubblico, rinunciando così alla propria libertà. Ciò può essere realizzato attraverso il contatto da parte degli artisti illuminati con istituzioni educative e sociali. Le idee di tali artisti possono essere divulgate mediante articoli su riviste e giornali. Attraverso rappresentazioni teatrali, film e conferenze radiofoniche, si può educare la gente alla comprensione della vera arte. In tal modo, si può preservare la dignità dell’arte. Entrando diffusamente in contatto con il pubblico attraverso queste associazioni, la natura sociale di un artista si svilupperà diventando più acuta e sensibile, e reagirà al minimo fermento della nazione, al minimo squilibrio della società. Vedendo un lebbroso nella strada, il suo cuore si colmerà di una tale compassione che, attraverso la sua arte, potrà creare un’atmosfera tale da costringere operatori sociali, medici, scienziati e vertici dello Stato ad escogitare qualche soluzione al problema della lebbra. Se un artista si renderà conto che i suoi connazionali mancano di patriottismo o sono codardi, sarà in grado di suscitare attraverso altri un profondo rispetto nelle loro menti. Tale è il potere motivante di un artista. Essi sono i fiori più belli della creazione, i sogni più dolci del Creatore e gli elementi più cari della società umana. Forse non si rendono conto di quanto siano amati, venerati e seguiti dai loro spettatori … (Estratto da “Ricordi”, India, 1961 – Read More …