Gudi Padwa Puja (India)

Gudi Padwa Puja, Palam Vihar, Gurgaon (India), 13 Aprile 2002. La ricorrenza del Gudi Padwa che celebriamo viene celebrata anche in altri luoghi, anche nel sud (dell’India). Questa ricorrenza si celebra ovunque. L’anno Samvcat inaugurato dal re Vikramaditya e l’anno Samvat inaugurato dagli Sahalivahana, hanno inizio entrambi lo stesso giorno. Oggi è quel giorno. In tutti i paesi si celebra questo giorno (l’anno nuovo). Tutte le date importanti dell’anno, soprattutto le festività, vengono stabilite su questa base. Noi indiani seguiamo il calendario lunare mentre gli stranieri seguono quello solare. È per questo motivo che le date delle loro festività non cambiano. Qui in India, ogni festività si basa sulla posizione della luna. Ed è per questo che le date cambiano ogni anno e una festività cade in date diverse a seconda degli anni. Il motivo per il quale noi diamo importanza alla luna e fissiamo tutte le nostre date a seconda della sua posizione, è che la luna ha maggiore influenza del sole sugli esseri umani. Al pari della luna, altri pianeti influiscono su di noi. È per questo motivo che noi ci atteniamo alle festività in base al calendario lunare. Ma c’è una ricorrenza la cui data si basa sulla posizione del sole. Quando il sole inizia il suo movimento dall’emisfero sud all’emisfero nord, si celebra questo giorno come festività (Shankranti). Si celebra questa ricorrenza da una parte all’altra del paese. Nel nostro paese, anche l’astrologia è basata sulla posizione della luna. È per questo che il primo calendario Read More …

Gudi Padwa (Hindi) Noida (India)

(5/2021 traduzione revisionata) S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Gudi Padwa Noida (India), 18 Marzo 1999 [Traduzione dall’hindi] Oggi è il giorno del Gudi Padwa (il nuovo anno per gli Shalivahana). Esso si celebra soprattutto in Maharashtra, ma ormai (viene celebrato) anche in altri luoghi. È considerato un giorno di ottimo auspicio. Qualsiasi lavoro venga svolto in questa giornata, avrà successo. Ma, qualunque sia la ragione, riguarda le credenze terrene. L’altro aspetto è che, nella dinastia degli Shalivahana, ci fu un personaggio, Babruvahan. Egli sconfisse il re Vikramaditya. Successivamente, creò questo nuovo calendario chiamato Shalivahana Shak. Secondo questo calendario, oggi è il primo giorno dell’anno. La sua importanza è maggiore nel Maharashtra. Per rappresentare gli Shalivahana, prendono un kumbha (e un bastone) sul quale mettono uno scialle, da qui: Shalivahana. Il Kumbha rappresenta la Kundalini. Legano uno scialle (al bastone) e ci mettono sopra un Kumbha. Il significato è che il Kumbha rappresenta anche la spiritualità. La spiritualità è rappresentata dal Kumbha. Gli Shalivahana solevano definirsi i sette veicoli (sapta vahana). Avevano una grande fede nella Kundalini. Successivamente, presero l’usanza di donare uno scialle alla Devi. Erano devoti della Devi, quindi assunsero il nome di Shalivahana. Fu così che il loro nome cambiò. Gli Shalivahana di allora venivano da Mewar. Erano i governanti di Mewar della dinastia Sisodia. Il loro figlio, della dinastia Sisodia, per qualche motivo entrò in conflitto con lo zio; pertanto fuggì Read More …

Gudi Padwa, La Meditazione in consapevolezza senza pensieri New Delhi (India)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Gudi Padwa[1] La meditazione in consapevolezza senza pensieri  Delhi (India), 30 Marzo 1976 Non possiamo (dire di) meditare. Possiamo solo essere in meditazione. Quando diciamo che andiamo a meditare, non ha significato. Dobbiamo essere in meditazione, che si sia in casa o fuori casa. Non si può stare in casa e dire: “Ora sono fuori casa”. O quando siete fuori casa, non si può dire: “Sono in casa”. Allo stesso modo, noi… voi vi muovete nelle tre dimensioni della vita, emozionale, fisica e mentale. Non siete dentro voi stessi. Ma quando siete dentro di voi, ossia quando siete in consapevolezza senza pensieri, allora non siete solo lì, ma siete ovunque – poiché quello è il luogo, il punto in cui siete realmente universali. Da lì entrate in contatto con il principio, con la Shakti, con l’energia che permea ogni particella che costituisce la materia, ogni pensiero in movimento, ogni pianificazione e pensiero del mondo intero. Voi permeate tutti gli elementi che hanno generato questa Terra meravigliosa. Permeate la Terra, permeate Akasha (termine sanscrito/hindi che significa: cielo, etere), Teja (luce) ed il suono. Ma il vostro movimento è molto lento. Allora dite: “Sto meditando”. Ciò significa che vi state muovendo in fusione con l’Essere Universale; solo che non vi muovete. Vi state solo alleggerendo, per liberarvi dal peso delle cose che non vi permettono di muovervi. Quando siete in meditazione, Read More …