Puja di Natale (Inglese/Hindi/Marathi) Ganapatipule (India)

S H R I  M A T A J I  N I R M A L A  D E V I Puja di Natale Ganapatipule (India), 25 Dicembre 2003 Oggi è un gran giorno poiché celebriamo la nascita di Gesù Cristo. Egli fu una grandissima personalità spirituale che dovette soffrire sulla croce. La gente non riesce a capire perché un uomo del Suo calibro, della Sua levatura, della Sua spiritualità, abbia dovuto attraversare tante dure prove nel corso della vita. È molto facile rendersi conto che Egli era nato in circostanze avverse a Lui, avverse alla forza divina. Allora, per sopraffarla, la gente cercò di distruggere Gesù Cristo. Ma Egli non provò dolore, non sentì l’assurdità di quella gente. Al contrario, attraversò tutte quelle dure prove con grande coraggio e dignità. Per quanto riguarda noi, dobbiamo renderci conto che se si è divini e si hanno i poteri della divinità, si dovrebbe avere coraggio e, con questo coraggio, si possono affrontare prove di ogni genere. Nel complesso, ogniqualvolta vi trovate su questa terra ci sono problemi di diverso tipo. Che apparteniate a famiglie reali o siate poveri, avete sempre problemi da affrontare. Ma Cristo ha dimostrato nella Sua vita che nonostante abbia dovuto soffrire tanto, è stato molto paziente e coraggioso. La sua vita ci ha fornito un esempio di ciò che noi dovremmo essere, di come dovremmo comportarci nell’affrontare i problemi derivanti dall’ignoranza della gente. Ma oggi è un giorno felice poiché è il suo compleanno e lo stiamo Read More …

Shri Krishna Puja Pune (India)

Shri Krishna Puja, Pune (India), 9 Agosto 2003. Ora dobbiamo renderci conto che Sahaja Yoga si è diffuso molto e in ogni parte del mondo la gente lo rispetta. Tuttavia, a meno che Sahaja Yoga non si manifesti completamente dentro di noi, chi adesso lo rispetta non continuerà a farlo. Ecco perché è essenziale osservarsi dentro. La natura di Shri Krishna ci spinge a guardare dentro di noi, per vedere che cosa ci procura i problemi. Dovremmo scoprirlo. Dovremmo guardare noi stessi, dentro di noi, e non è molto difficile. Quando vogliamo vedere il nostro volto, ci guardiamo allo specchio. Allo stesso modo, quando sentiamo il bisogno di vedere il nostro spirito, dovremmo scoprire in che modo vederlo dentro di noi. Molti Sahaja yogi mi hanno chiesto: “Madre, come possiamo vedere ciò che è dentro di noi e come ci comportiamo?” Per questo è necessario diventare molto umili. Se non abbiamo umiltà, saremo offuscati dai nostri stessi pensieri. Shri Krishna, nella sua vita, per prima cosa dimostrò di essere proprio come un bambino piccolo. Proprio come un fanciullo. Non sapeva niente, non pensava niente di se stesso. Aveva sua madre e voleva crescere con il sostegno di lei. Anche noi dovremmo guardarci dentro e renderci conto che siamo come bambini piccoli. Shri Krishna l’ha ripetuto più volte, ed anche Gesù Cristo ha detto la stessa cosa: dovremmo diventare come fanciulli. Dovremmo vedere il confortante alone tipico della dolcezza dei bambini. Parliamo come loro? Qual è la qualità dentro di noi Read More …

Puja di Capodanno (Inglese/Marathi/Hindi) (India)

Puja di Capodanno (Discorso in inglese). Accademia Musicale di Vaitarna, Mumbai (India), 31 Dicembre 2002. Sono molto, molto felice di vedervi partecipare così numerosi al programma. In realtà ho acquistato questo terreno almeno venticinque anni fa, ma non ho potuto farci nulla a causa di molte obiezioni. Poi, però, in qualche modo ho sistemato tutto ed ha funzionato. Sono felice di vedervi tutti qui e che, malgrado tutte le difficoltà, ora si vedano così tanti Sahaja yogi partecipare al programma del mio puja. Devo ricordare mio fratello Baba che ha lavorato molto duramente per la diffusione della musica classica indiana, di ogni tipo di arte, (ha fatto) tutto il possibile. È molto triste che oggi non sia qui a vedere tutti voi. Ha svolto un lavoro enorme e incessante senza aspettarsi alcuna ricompensa. Vorrei che fosse lui il vostro ideale, e in questo modo si risolverà tutto quanto. C’è un aspetto di lui che conosco: non ha mai cercato di mettersi in mostra. Era un uomo molto intelligente, colto, ma prese con sé tutte persone comuni, se ne prese cura ed incoraggiò le loro qualità artistiche e musicali. Con la stessa idea, ho deciso di dedicare questo luogo al suo progetto di divulgare la musica e l’arte. Sono felice di vedere che questa idea si sia concretizzata. Ma vorrei che mio fratello fosse qui per farvi sentire molto felici di questo.Era una persona molto amorevole e gentile. Non si arrabbiava mai con nessuno, l’ho visto. Mi presentava sempre una buona Read More …

Mahashivaratri Puja (Inglese/Hindi/Marathi) Pune (India)

Shivaratri Puja, Puna (India), 5 Marzo 2000. Parlerò prima in inglese perché ci sono numerose persone provenienti da Paesi stranieri ed in particolare da (…) ma anche da Kerala, Hyderabad e Bangalore. Tutti loro e la gente qui presente, che proviene dal sud dell’India, e non so chi altro, non conoscono l’hindi. Ritengo che questo Shivaratri abbia un significato speciale perché c’è così tanta … leggendo un qualsiasi giornale al mattino, vedrete orribili notizie di gente che sta cercando di creare violenza, corruzione ed immoralità di ogni genere. Si resta sorpresi di come, in questi giorni, si stiano commettendo tutti questi crimini. Questo è il tempo della venuta della Tandavruttia (la danza della dissoluzione) di Shri Shiva: queste cose non possono essere risolte altrimenti. Se la Sua ira comincia a riversarsi su gente che ha quel tipo di personalità, non so chi di loro potrà mai sfuggirgli. Egli è un Dio pieno di amore e di immensa compassione, ma ha anche l’altro aspetto, quello di un carattere molto distruttivo. Può distruggere il mondo intero, può annientare tutti gli esseri creati, se entra nello stato d’animo dell’ira. Conoscete tutti la storia di come Egli entrò in estasi. C’era un demone che aveva preso la forma di un bambino ed una Madre non può uccidere il bambino, non può proprio, allora Lei pensò che non sarebbe stata in grado di salvare il mondo dall’ira o dalla rabbia di Shiva, se avesse visto il mondo distrutto da questo demone. Così si ritrasse dall’atto Read More …

Puja di Capodanno, Cultura Indiana (Marathi/Hindi/Inglese) (India)

(12/2021 SOTTOTITOLI (parte inglese), traduzione verificata) SHRI MATAJI NIRMALA DEVI Puja di Capodanno Cultura Indiana Kalwe, Maharashtra (India), 31 Dicembre 1998 Prima parlerò in inglese perché ci sono tanti sahaja yogi dall’estero. Mi è stato chiesto di parlare oggi della cultura indiana, poiché Bombay è il luogo in cui la cultura indiana sta scomparendo: questo è quanto si dice. Io però non credo sia così, perché le radici di questa cultura sono tanto profonde che non la si può abbandonare così velocemente. Le persone provenienti da altri paesi devono rendersi conto che questa nazione non ha avuto una vera e propria religione, infatti non c’è stato un testo sacro, non si è seguita una persona, non è esistita un’organizzazione come è avvenuto per le altre religioni, non abbiamo mai avuto una gerarchia, un clero o tutte queste nomine: tutto è stato fatto molto spontaneamente. Tutto ha funzionato in modo molto spontaneo. Ma, come vi ho già detto, dietro tutto questo vi era l’attitudine degli indiani, il nostro stile, ossia non dubitare né mettere in discussione ciò di cui hanno parlato questi grandi santi. Noi infatti abbiamo (sempre) accettato la loro posizione di santi, di personalità più elevate per consapevolezza, riguardo all’ascesa loro erano superiori a noi. Pertanto non abbiamo (mai) voluto sfidarli ed abbiamo accettato tutto ciò che hanno detto. Di conseguenza questo è diventato un comportamento, uno stile di vita. Non abbiamo avuto niente di simile ad una religione (strutturata), finché in seguito non si è sviluppato il sistema Read More …

Shakti Puja – Capodanno (Hindi/Inglese/Marathi) (India)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Shakti Puja – Capodanno  (II° parte inglese) Kalwe (India), 31 Dicembre 1997 [Shri Mataji parla in hindi per circa 26 minuti. Dopo parla in inglese] Stavo parlando (agli indiani) della shakti, cioè della donna. L’uomo non può fare a meno della donna. Lei è il potere dietro l’uomo. Ma è molto importante il modo in cui voi trattate la vostra shakti. È molto importante il modo in cui vi prendete cura di vostra moglie. Stavo dicendo loro che in Occidente i matrimoni falliscono, le famiglie si sfasciano, i figli sono per la strada e non c’è proprio disciplina, nessuna disciplina di alcun genere. Non si può dire che cosa diventeranno questi bambini un domani. Potrebbero diventare demoni, potrebbero diventare qualunque cosa poiché i genitori si disinteressano dei figli e di se stessi. Pertanto, per prima cosa la famiglia deve essere a posto. Dovete rendervi conto che vi siete sposati. Molte persone si sono sposate adesso in Sahaja Yoga. Ebbene, devo dirvi che fin dall’inizio dovete decidere di vedere gli aspetti positivi del vostro partner. E dovete promettere e accettare la sfida di creare una vita matrimoniale molto felice. È molto facile trovare difetti negli altri perché i vostri occhi sono rivolti all’esterno; ma se riuscirete in qualche modo a volgerli all’interno, sarete sorpresi che voi avete molti più difetti di quanti ne abbiano loro. Ed è responsabilità delle donne Read More …

Shri Mahalakshmi Puja, L’Amore universale (Marathi/Inglese) (India)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Shri Mahalakshmi Puja  L’Amore universale  Kalwe (India), 30 Dicembre 1992 All’arrivo Shri Mataji parla con uno yogi, Rajesh[1], il quale poi riferisce agli altri: “Shri Mataji ha appena detto molto chiaramente che dovremmo smetterla di preoccuparci degli aerei. È tutto organizzato, tutto predisposto, non c’è da preoccuparsi né per i biglietti, né per i voli”. Shri Mataji: È assurdo. Yogi: Per favore, smettete di preoccuparvi, se ne occupa Dio – questo ferisce veramente Shri Mataji. Shri Mataji: Moltissimo. Yogi: Shri Mataji ha appena detto che la ferisce quando pensiamo e continuiamo a preoccuparci dei nostri aerei. Shri Mataji: Forse non siete sahaja yogi o cosa? Yogi: Ogni cosa è predisposta, non c’è niente di cui preoccuparsi. Shri Mataji: I sahaja yogi non dovrebbero scadere a quel livello. I sahaja yogi non dovrebbero scadere a questo livello della gente comune: in fin dei conti che cosa vi accadrà? Direi che coloro che si sono preoccupati dovrebbero entrare in meditazione profonda, e capire che stanno insultando se stessi. Voi siete santi. Perché dovreste preoccuparvi di quale aereo prenderete o non prenderete? Questo dimostra che il vostro livello, quello di tutti coloro che si sono preoccupati, è decisamente molto basso. Siete venuti qui sotto la mia protezione, e tornerete indietro sotto la mia protezione (applausi). Sono stata così male questa mattina che pensavo che non avremmo celebrato nessun puja. Dovete capire che Read More …

Shri Lakshmi Puja: Il mare è vostro nonno Chalmala, Alibag (India)

(10/2022 SOTTOTITOLI(parte inglese), TRADUZIONE INEDITA SHRI MATAJI NIRMALA DEVI Shri Lakshmi Puja “Il mare è vostro nonno” Chalmala, Alibag, Maharashtra (India), 29 Dicembre 1991 Discorso in marathi Siamo già stati molte volte in questo villaggio di Chalmaal. Siamo venuti molte volte anche a Mumbaikar e tante persone da tutto il mondo sono state qui più volte. Sono felice di sentire che la gente ha messo di bere alcol. È una cosa importante. Ci sono due problemi a Konkan. Uno è che la magia nera è molto diffusa – qui è come un’industria – ma adesso è diminuita. È la benedizione di Sahaja Yoga che la magia nera sia stata bloccata e si dovrebbe educare la gente su questo. La seconda cosa è il consumo di alcolici. Questo è molto comune perché la gente, non sapendo cosa fare nel tempo libero, beve senza rendersi conto di quale danno si faccia, di quanto denaro si sprechi a causa dell’abitudine di bere. A Mumbai dovrebbero sforzarsi di diffondere Sahaja Yoga nei vari villaggi nei dintorni. La gente soffre profondamente a causa di queste cattive abitudini. Se riceverà la realizzazione del Sé porrà fine a queste abitudini negative. A causa della magia nera, Lakshmi e il principio di Lakshmi non possono essere stabilizzati. Ecco perché hanno tutti problemi di denaro. Tuttavia, ho sentito che attualmente la situazione è migliorata e la gente si comporta bene. Questo è il beneficio della pratica di Sahaja Yoga e dovreste diffonderla ovunque. Essa aiuta a far crescere la Read More …

Shri Mahalakshmi Puja (Hindi/Inglese) Kolhapur (India)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Shri Mahalakshmi Puja Kolhapur (India), 21 Dicembre 1990 [Discorso tradotto dall’hindi:] L’energia dalle tre spire e mezzo (Kundalini) risiede in Maharashtra, ed anche Shri chakra risiede qui. Tutti voi sapete come nel sentiero centrale risieda Mahalakshmi e come anche la Kundalini venga risvegliata nel sentiero centrale. Da migliaia di anni in questo tempio di Mahalakshmi si canta “Udo Udo Ambe” per risvegliare Amba (Madre) Kundalini e l’energia della Kundalini si risveglia in Mahalakshmi. Per questo Amba, che risiede in questo tempio di Mahalakshmi, ascende. Kolasur fu ucciso qui ed è per questo che (questo luogo) si chiama Kolhapur. C’era un rakshasa chiamato Kolasur che fu ucciso qui e dal nome Kolasur deriva Kolhapur. In qualsiasi tempio andiate in cui il tattwa (principio) di Prithvi (Madre Terra) abbia creato le statue swayambhu, la gente si è messa a guadagnarci. Per questo motivo ci saranno meno vibrazioni. Adesso siete venuti voi ed è possibile che le vibrazioni di Mahalakshmi vengano nuovamente purificate. Sushumna nadi è fatta come le tre nadi e dietro c’è una nadi sottilissima chiamata Brahma nadi. La Kundalini viene risvegliata prima di tutto in questa nadi. Passa attraverso questa sottile Brahma nadi e apre il Brahmarandra. Con il risveglio del Brahmarandra ha inizio la realizzazione del Sé; così, il sentiero centrale della Kundalini è creato in questo modo speciale. Qualunque sia l’ostacolo, poco a poco il risveglio della Read More …

Brahmapuri Puja (Inglese/Marathi) (India)

Puja, Brahmapuri (India), 29 Dicembre 1989. Mi dispiace di quello che è accaduto ieri. Penso che la guerra sia più forte adesso fra il bene ed il male, ma il bene prevale. In questi tempi moderni normalmente il male prevaleva sul bene ma adesso in questo Krita Yuga il bene comincerà a prevalere sul male. Non solo questo, ma il bene si diffonderà ovunque. Il male ha la capacità di andare agli estremi e quindi di cadere fuori completamente dal processo evolutivo, perchè le persone malvagie sono come accecate, non riescono a vedere il bene, ecco perchè sono malvagie. Se soltanto potessero vedere il bene allora rinuncerebbero al male. Sono rimasta veramente sorpresa nel vedere di che cosa è capace la gente quì, nel nostro Paese, che è il Paese dello Yoga e specialmente in Maharastra che è una terra di Santi. Una delle sorgenti di questa malvagità sicuramente qui è questo orribile Rajenesh che ha organizzato una mostra in cui praticamente ripudia, misconosce tutte le Deità e ha detto un sacco di cose sporche e sbagliate e penso che anche il Primo Ministro di questo posto sia d’ accordo con lui e stiano cercando di provare che Dio non esiste e che la spiritualità non esiste. Vorrebbero affermare che la scienza è tutto e noi in India non abbiamo nessuna eredità scientifica e invece abbiamo una grossa eredità spirituale. Intendo dire che in questo Paese mai nessuno ha acquisito fama come scienziato o come inventore, e quindi è strano Read More …

Mahashivaratri Puja Mumbai (India)

Shivaratri Puja, Mumbai (India), 14 Febbraio 1988. (La traduzione dall’hindi non è perfetta, ma è stata fatta per dare ai Sahaja yogi occidentali un’idea del discorso) Discorso in Hindi Oggi siamo tutti riuniti per celebrare il Puja dello Shiva Tattwa. Ciò che oggi abbiamo raggiunto in Sahaja Yoga, lo dobbiamo alla grazia dello Shiva Tattwa. Lo Shiva Tattwa è la meta finale, il completamento del puro desiderio. Quando la Kundalini viene risvegliata dentro di noi, il puro desiderio ci avvicina e ci mantiene nello Shiva Tattwa. Al di là dello Shiva Tattwa, c’è il sicuro rifugio dell’Atma. Le nuove dimensioni dello Spirito si schiudono lentamente davanti a noi e cominciano a manifestarsi. Quando un uomo si immerge completamente nello Shiva Tattwa,  raggiunge l’arresa senza dover fare alcunché. La Kundalini Shakti è il riflesso dell’Adi Shakti dentro di noi e lo Shiva Tattwa è la luce dell’Onnipotente (Paramatma). È come una piccola scintilla nella lampada a gas e, quando arriva il gas,  la luce diventa visibile. Prima però non potete rendervi conto del gas che sta passando ed è per questo che è necessario che la Kundalini venga risvegliata. Quando possiamo percepire la Kundalini, allora la luce risplende. Per questo è necessario che dentro di voi avvenga il risveglio della Kundalini e allora ci sarà questa luce. Oggi vi ho dato un nuovo esempio affinché tutti  possiamo capire. Nella sua sede, la Kundalini non può svolgere nessun lavoro. Proprio come il gas e la scintilla non possono fare niente da soli. Read More …

Puja di Natale (Inglese/Hindi o Marathi) Pune (India)

(12/2017 SOTTOTITOLI, PARTE INGLESE) S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Puja di Natale Puna (India), 25 Dicembre 1986 Oggi abbiamo atteso tutti di celebrare la nascita di nostro Signore Gesù Cristo. È molto significativo trovarci qui in un luogo che è uguale alla capanna che ebbe Gesù quando nacque, e dove il vento soffiava da ogni parte rendendo difficile tenere la stanza molto calda. Sebbene sia vero che non nacque nel mese di dicembre, ma in un mese più tiepido, non così freddo, forse come questo, come vedete, forse il clima di oggi è piuttosto significativo, con la temperatura che deve avere sentito Lui. Come per voi, che non sentite nessun disagio in questo clima, né in questo ambiente, né in questo modo spartano di vivere, Egli non sentì mai nessun disagio, e neppure Sua Madre. Quando la nostra attenzione è sullo Spirito, non sentiamo nessun disagio provocato dalla natura o dalle cose terrene. Questo è il primo segno: quando un sahaja yogi inizia a lamentarsi delle scomodità è il primo segno che non è ancora un sahaja yogi. Per cominciare vi adattate completamente al clima e vi piace lo stile, la velocità, il modo in cui vi plasma. Non vi è attrito tra la natura e il corpo perché lo Spirito, che è il sincronizzatore, vi aiuta a fondervi con questa natura e ad apprezzarne la parte migliore. Il modo in cui ne gioite Read More …

Shri Gauri Puja, Dwitya – Seconda Notte di Navaratri (Hindi, Marathi) Pune (India)

(TRADUZIONE NON REVISIONATA DAL 2015) S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Shri Gauri Puja, Dwitya – Seconda Notte di Navaratri, Discorso in hindi e marathi Puna (India), 5 Ottobre 1986 Prima parlerò in hindi e poi in marathi. Dovreste tutti cercare di imparare l’hindi poiché è la nostra lingua nazionale. [Hindi] Il nome di Puna è celebre nei Veda, nei Purana ed in molti altri testi simili. Viene chiamata Punyapatnam[1]. Il fiume che scorre in questo luogo è chiamato Mula. Scorre qui da migliaia di anni e colma questo luogo di punya[2]. Noi non abbiamo una conoscenza completa riguardo alle punya. Molti credono che, dando qualcosa i poveri, distribuendo qualcosa, dicendo la verità o avendo certi desideri otterremo punya. Magari questa acquisizione di punya avviene, ma è come riempire un lago goccia a goccia. Il significato di punya conosciuto, è quello di svolgere azioni in virtù delle quali Dio sia soddisfatto e felice. Noi dovremmo compiere queste azioni. Chi compia azioni di questo genere è realmente punyavaan (colui che ha punya), poiché, quando compiace Dio, è sommerso dalle benedizioni di Dio e ottiene punya. I poteri di Dio che fluiscono in una persona così, creano in lei una sorta di nuova consapevolezza o una nuova personalità o un nuovo stato. Questo nuovo stato è tale che, quando questo individuo va in qualsiasi casa, in qualsiasi nazione, in qualsiasi luogo, lì iniziano a piovere le benedizioni di Read More …

Shri Mahaganesha Puja (Inglese/Marathi) Ganapatipule (India)

(SOTTOTITOLI DA REVISIONARE) S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Shri Mahaganesha Puja Ganapatipule (India), 1 Gennaio 1986 Oggi ci siamo riuniti tutti qui per rendere omaggio a Shri Ganesha. Ganapatipule ha un significato particolare perché qui lui diventa Mahaganesha. Colui che è Ganesha nel Muladhara, diventa Mahaganesha nel Virata, cioè nel cervello. Ciò indica che esso (cervello, ndt) è la sede di Shri Ganesha. Significa che Shri Ganesha governa da lì il principio dell’innocenza. Come ben sapete, è situato nella parte posteriore (della testa, ndt), nella regione del talamo ottico, di quello che è chiamato lobo ottico. Ed è colui che conferisce innocenza allo sguardo. Quando egli si incarnò come Cristo – il quale risiede a livello della fronte, nell’Agnya – disse molto chiaramente: “Non avrete occhi adulteri”. È un’affermazione molto sottile poiché la gente non comprende il significato della parola adulterio. Adulterio significa impurità in genere. “Non avrete” nessuna impurità nello sguardo. È  molto difficile. Anziché dirvi di prendere la realizzazione e purificarvi l’Agnya posteriore, egli disse molto concisamente: “Non avrete occhi adulteri”. E la gente pensò che fosse impossibile. Poiché a Cristo non fu permesso di vivere a lungo, in realtà la sua vita pubblica si limitò a soli tre anni e mezzo. Quindi, la sua affermazione per cui i vostri occhi non dovrebbero essere adulteri, ha notevolissima importanza. Quando vi è innocenza, non esiste adulterio: ossia, non esiste impurità. Ad esempio, mediante Read More …

Devi Puja (Inglese/Marathi) (India)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Devi Puja Puja – India Tour Brahmapuri (India), 27 Dicembre 1985 (Chiedi a lei. Natalie, vieni qui. Aiuta Danya. Stai bene Ray, adesso? Metti il kumkum a tutti. Prendi solo quello, bene, l’altro puoi lasciarlo qui. Mettilo a tutte le donne). Ieri un ragazzo si è alzato e mi ha fatto una domanda: “Dato che siamo la terra dello Yoga ed un Paese santo, perché tutte le scoperte scientifiche vengono fatte in Occidente?” Ho detto: “Ottima domanda”. Ho risposto: “Quella è la conoscenza dell’albero, come vi ho detto; è la conoscenza dell’albero. Ciò che essi hanno ottenuto è la parte conclusiva, mentre ora vogliono conoscere le radici. Per questo loro (sahaja yogi occidentali, ndt) sono qui”. Per avere la conoscenza delle radici, prima di tutto dobbiamo essere umili al riguardo. Non abbiamo ancora avuto questa conoscenza, non abbiamo mai saputo cos’è il Regno di Dio. Come ha detto Krishna, questo albero cresce verso il basso e le radici sono nel cervello, chiaramente. Quindi si tratta di un’ascesa per arrivare alle radici: è uno stile diverso. La Kundalini deve ascendere per raggiungere le radici; e, per entrare nelle radici, ciò che dobbiamo fare è conoscerle. Ora, tutte queste cose… ieri, ad esempio, vi ho detto di farvi il bindi. Grazie a Dio, nonostante tutte le modifiche apportate alla Bibbia, in essa è scritto che sarete riconosciuti dal segno che portate. Read More …

Devi Puja: Discorso al mattino sulla leadership (Inglese/Marathi) Rahuri (India)

(07/2022 SOTTOTITOLI, TRADUZIONE INEDITA) SHRI MATAJI NIRMALA DEVI Devi Puja Discorso al mattino sulla leadership (Inglese/Marathi) Rahuri, Maharashtra (India), 22 Gennaio 1985 Rahuri è un luogo in cui un rakshasa, un demone di nome Rahu venne ucciso dalla Devi ed è il luogo in cui i miei antenati regnarono, fondando anche una dinastia. Ora, l’altro posto che abbiamo visitato, Musalwadi, è il luogo in cui la Dea prima di tutto lo colpì con una mazza, da cui il nome Musalwadi. Significa mazza, musal significa mazza. Questo è un luogo in cui la Dea ha lavorato intensamente. Esiste un altro posto chiamato Aradgaon dove lui (Rahu) correva e gridava, così è chiamato arad. Arad significa gridare (gaon significa villaggio). Quindi tutta la zona è già molto vibrata anche perché i natha, i nove natha – là ne abbiamo visto uno, Kanifnath1 – vissero tutti in quest’area e furono molto attivi. L’ultimo, Sainath, visse, come sapete, a Shirdi, molto vicino a qui. Questo è dunque un posto davvero molto sacro e un importante luogo di culto in cui la Dea è stata venerata numerose volte. Anche a Rahuri, se andate in giro, troverete che qui risiedono nove deità (swayambhu) create da Madre Terra e sono bellissime. Nessuno le conosce. Potete andare a dare un’occhiata. Sono nove e rappresentano le nove incarnazioni della Dea, i nove aspetti della Dea. Ora ci troviamo qui in questo luogo meraviglioso e, sebbene sia rovinato da molte cose, come potete notare essere qui è di grande conforto Read More …

Programma Pubblico, Prapancha e Sahaja Yoga Mumbai (India)

“Prapancha e Sahaja Yoga”, “Scuola Superiore Antonio De Silva”, Dadar, Mumbai (India), 26 Novembre 1984. Mi inchino a tutti voi ricercatori della verità. L’argomento di oggi è Prapancha e Sahaja Yoga. Prima di tutto vediamo il significato della parola Prapancha. Pancha significa cinque, i cinque elementi attraverso i quali ha avuto luogo la nostra evoluzione. Il prefisso Pra all’inizio ne modifica il significato. Prapancha indica la luce dei cinque elementi e significa anche la vita familiare e matrimoniale. “Avghachi Sansar Sukhachakrin”, renderò gioioso il mondo intero; in Prapancha dovremmo ottenere questa gioia. Non si può trovare Dio se non in Prapancha. Molti pensano che Yoga significhi andare sull’Himalaya e starsene seduti lì a morire di freddo. Ma questo non è lo Yoga, è Hatha, ostinazione; anzi, non è nemmeno ostinazione, ma un po’ di stupidità. Questa idea dello Yoga è completamente errata. Specialmente in Maharashtra tutti i santi erano sposati, praticavano Prapancha. Solo Swami Ramadasa non la praticava. Tuttavia, in “Dasa Bodha”, Prapancha fluisce in ogni pagina. Se si abbandona Prapancha, non si può trovare Dio. Lui lo ha ripetuto molte volte. Trovare Dio abbandonando Prapancha, è un’idea che la gente del nostro Paese ha fin dall’antichità. Per questo Buddha abbandonò Prapancha e si recò nella giungla, dove ottenne la realizzazione del Sé. Ma anche se fosse rimasto con la famiglia, l’avrebbe comunque ottenuta. Ad esempio, se dobbiamo recarci a Dadar possiamo arrivarci con una strada diretta. Se invece andiamo prima a Bhiwandi, poi a Puna e, dopo essere passati Read More …

Celebrazione del Compleanno (Hindi/Inglese) Mumbai (India)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I  Celebrazione del Compleanno di S.S. Shri Mataji[1]  Bombay (India), 30 Marzo 1983 [All’inizio viene cantato il bhajan “Bhayakayataya Prabhu Jyachare[2]”. Shri Mataji commenta: “Questa era la canzone preferita di mio padre”]. Molti mi hanno sempre chiesto perché Dio abbia creato questo universo. Ovviamente, noi non dovremmo fare domande a Dio. È facile fare domande a Mataji mentre tiene un discorso, ma Dio è una personalità al di là delle domande. Ed il motivo per il quale Egli ha creato l’Universo è qualcosa di simile a quello per cui io ho indossato tutti questi ornamenti. Non ho l’abitudine di indossarli, ma devo farlo. Devo farlo proprio per far piacere a voi. Oppure, possiamo dire che Dio ha creato questa Terra soltanto per compiacere i propri figli, per renderli felici, per farli entrare nel Regno di Dio, per dare loro tutto ciò che Egli possiede. Pertanto, Egli ha dovuto generare questa creazione in modo da poterla realizzare a propria immagine, rifletterla, e far sì che essa gioisse di se stessa. È un apprezzamento del tutto reciproco, noi lo chiamiamo andolan: tutto ciò che Egli fa per noi è per il Suo piacere; ma la bellezza di questo è che tutto ciò che fa piacere a voi, fa piacere a Lui e, viceversa, ciò che fa piacere a Lui dovrebbe far piacere anche a voi. Quando avviene davvero che il piacere di Read More …

Shri Saraswati Puja, Giorno di Makar Sankranti   (Inglese/Marathi) (India)

(02/2020 SOTTOTITOLI, traduzione verificata) S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I  Shri Saraswati Puja  nel giorno di Makar Sankranti   “La base di tutta la creatività è l’amore” Dhule (India), 14 Gennaio 1983 Con l’amore si realizza ogni tipo di azione creativa. Guardate l’amore che Raulbai ha per me; inoltre, in questo luogo, avete avuto tutti la nuova idea di creare una cosa bellissima (Shri Mataji si guarda intorno, quindi potrebbe riferirsi all’allestimento). E man mano che l’amore crescerà, la vostra creatività si svilupperà. La base di tutta la creatività di Saraswati è l’amore. Senza amore non esiste creatività. Questo è vero anche nel senso più profondo, a ben guardare: anche coloro i quali hanno realizzato tutte le scoperte scientifiche lo hanno fatto per amore verso il genere umano, non per se stessi. Nessuno ha prodotto qualcosa unicamente per sé. Se si inventa qualcosa per se stessi, questo deve diventare di uso universale, altrimenti non ha significato. Persino la bomba atomica e altre cose create dalla scienza hanno anche un ruolo molto protettivo. Se non fossero state inventate, la gente (alcuni capi di stato. Era il periodo della guerra fredda, ndt) avrebbe continuato a pensare alla guerra. Invece, adesso nessuno può concepire di scatenare una grande guerra. Ci sono naturalmente delle guerre fredde, ma anche quelle gradualmente finiranno, quando se ne saranno stancati. Quindi, tutta l’attività di Saraswati sul lato destro deve, fondamentalmente, risolversi nell’amore. Ha Read More …

Terza Lettera (Marathi) /senza data (Location Unknown)

S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I  III Lettera in marathi  (da: “Nirmala Yoga 15-1”, maggio-giugno 1983) L’uomo desidera pace, ricchezza, potere, ecc. Ma è Dio l’origine di tutto questo. Perché quindi non dovrebbe esserci il desiderio di giungere a Dio? Perché non dovrebbe esserci l’aspirazione e l’ambizione di conoscere Dio? Dovremmo pregare Dio per la pace e mantenere vivo il desiderio di incontrare Dio, che è la pace stessa. Dovrebbe essere questa la differenza fra la soddisfazione di una persona comune e quella di un sahaja yogi. Si dovrebbe essere pronti ad arrendere ai sacri Piedi di Dio il desiderio stesso di incontrarlo. Tutta l’attenzione deve essere su di Lui. Per questo occorre avere dedizione, determinazione e concentrazione (tapasvita) e, con esse, si dovrebbero distruggere tutti gli attaccamenti materiali. Che cosa c’è al mondo a cui ci si possa attaccare? Dovete comprendere la gloria di quei Piedi, in cui tutto si dissolve e diventa colmo di pace. Soltanto allora voi troverete la vostra gloria. Perché ci si dovrebbe vantare dei propri successi? Dovete capire che, qualsiasi cosa facciate, è tutto compiuto dal potere di Dio, è opera dell’Adi Shakti, e voi siete soltanto i testimoni di questi miracoli. Per raggiungere questo livello, dovreste pregare: “Fa’ che svanisca la consapevolezza del nostro io. Fa’ che la verità che siamo tutti particelle del Tuo essere, sia assimilata dentro di noi, così che la Tua divina beatitudine riecheggi Read More …

Shri Mahakali Puja (India)

Mahakali Puja, Lonawale (Pune, India), 19 Dicembre 1982. Auguro il benvenuto a tutti voi Sahaja yogi in questo grande paese dello Yoga. Oggi, innanzi tutto, dobbiamo stabilizzare in noi il nostro desiderio, in quanto siamo ricercatori e dobbiamo raggiungere la nostra completa crescita e maturità. Il Puja di oggi è per l’intero universo. L’intero universo dovrebbe essere illuminato dal vostro desiderio. Il vostro desiderio dovrebbe essere tanto intenso da emettere le pure vibrazioni di Mahakali Shakti che è il puro desiderio di raggiungere lo Spirito. È questo il desiderio reale; tutti gli altri desideri sono simili a miraggi. Voi siete le persone scelte da Dio proprio per esprimere per prima cosa il vostro desiderio e, poi, per realizzarlo. E con questo intenso desiderio di purezza, dovete purificare il mondo intero; non solo i ricercatori, ma anche coloro che non lo sono. Dovete creare, attorno a questo universo, un’aura di desiderio di raggiungere l’assoluto, lo Spirito. Senza desiderio, questo universo non sarebbe stato creato. Il Desiderio di Dio è lo Spirito Santo, è il potere che tutto pervade, è la Kundalini dentro di voi. La Kundalini ha un unico desiderio, essere lo Spirito; se desiderate qualcos’altro, la Kundalini non salirà. Essa si risveglia soltanto quando riconosce che questo desiderio sta per essere realizzato da qualcuno  che si trova dinanzi al ricercatore (vale a dire una persona realizzata, autorizzata a risvegliare la Kundalini agli altri, ndt). Se non se ne ha il desiderio, nessuno può forzarvi. I Sahaja yogi non dovrebbero mai Read More …

Il significato del nome Nirmala Rahuri (India)

(06/2021 traduzione verificata) S H R I   M A T A J I   N I R M A L A   D E V I Il significato del nome Nirmala Rahuri (India), 18 Gennaio 1980 [Traduzione dal marathi] È bello che tutti i sahaja yogi si siano riuniti. Quando ci incontriamo così, possiamo discutere di molte cose di interesse comune e parlare tra noi anche dei più piccoli dettagli su come purificarsi, dato che il nome stesso di vostra Madre è Nirmala e contiene molti poteri. La prima sillaba è NIH, che significa non. Qualcosa che effettivamente non esiste ma sembra reale è chiamato Mahamaya (grande illusione). Ciò che non esiste ma a noi sembra reale è chiamato Mahamaya, e il mondo intero è così. È visibile ma non è reale: se ci siamo coinvolti, abbiamo la sensazione che sia l’unico motivo per cui dover vivere. Allora sentiamo che le nostre condizioni economiche sono insoddisfacenti, le condizioni sociali e familiari sono cattive, tutto intorno a noi è negativo e non riusciamo a vedere niente di buono. L’acqua sulla superficie del mare è molto sporca e torbida, si vedono molti oggetti galleggiare ma, se ci si immerge nella profondità del mare, c’è così tanta bellezza, ricchezza e potere che ci si dimentica dell’acqua sporca in superficie. Il punto è che tutto ciò che vedete intorno è illusione. Dovete innanzitutto ricordare che tutto questo non è nulla. Se dovete stabilizzare NIH, ogniqualvolta sopraggiunga un pensiero dovete dire a voi stessi: “Non questo” (ya Read More …

Lettera in Marathi II da Nirmala Yoga, Issue 14 (Marzo-Aprile 1983), Pag.11 (senza data) (Location Unknown)

SHRI MATAJI NIRMALA DEVI Lettera in marathi – II senza data Ho ricevuto tutte le vostre lettere, ma non ho potuto rispondere perché adesso, a Londra, il lavoro di Sahaja Yoga è iniziato con grande slancio. I sahaja yogi di Delhi scrivono pochissime lettere, ma per lo più sono soddisfatti. I sahaja yogi di Bombay stanno bene. I sahaja yogi di Rahuri sono contenti. I sahaja yogi di Bombay hanno una grossa responsabilità e, di conseguenza, hanno dovuto fronteggiare molti attacchi. Il primo attacco è arrivato quando io mi trovavo negli Stati Uniti. In quel periodo, molti sahaja yogi sono stati colpiti e molti hanno abbandonato. C’è poi stato un altro attacco a tutti i sahaja yogi di Londra che avevano seguito collettivamente una strada sbagliata irta di pericoli e insidie. Da quella parte, molte creature malvagie si celano ancora in alcuni sahaja yogi, sotto forma di baddha. Contro di essi dovete adoperare energicamente i metodi di Sahaja Yoga. Questi esseri malvagi vi attaccano dall’Agnya e dal Cuore. Dall’Agnya inviano alla vostra mente idee contro Sahaja Yoga, e dal Cuore si lamentano. Se li identificate diverranno inefficaci. A questo, esiste un unico rimedio che può essere utilizzato soltanto dopo la realizzazione. Perché, se la vostra auto non parte, i freni e l’acceleratore sono inutili. Ma se non usate l’acceleratore anche dopo che è partita, come farà a muoversi l’automobile? Voi potete raggiungere qualsiasi destinazione vi prefiggiate. Tutte le vostre autosuggestioni si materializzeranno. Il rimedio da usare è che la vostra Read More …